WWE Planet #530

Un saluto a tutti e benvenuti ad un nuovo appuntamento con il WWE Planet. L'ultimo numero che vede il sottoscritto al comando delle operazioni. Scelte di vita ed uno spostamento piuttosto importante mi terranno lontano da Tuttowrestling per un tempo non ben definito. Un arrivederci sofferto (parlo anche del Report di Raw) perché ormai scrivere per questo sito era diventata una piacevole abitudine per me. Non facile, ma sicuramente piacevole. È stata dura star svegli, per tre anni, tutte le notti del lunedì con un occhio allo schermo televisivo e l'altro su quello del computer. Così come non è stato facile trovare argomenti diversi ogni venerdì/sabato per cercare di mantenere viva la tradizione di una rubrica come il WWE Planet. Mi scuso con voi se non ci sono riuscito ma vi posso garantire che ci ho messo sempre tanta passione. La stessa passione che muove ognuno dei componenti dello staff di TW. Persone che ammiro nonostante non abbia avuto l'occasione di conoscerle dal vivo (salvo qualche eccezione nella tour di Roma dello scorso anno). Essere parte di questa famiglia, la possibilità anche di poter interagire con i lettori, è stata una delle esperienze più belle per me. Per questo ciò che scrivo è solo un arrivederci. Già, vi toccherà in futuro, ancora sopportare le stupidaggini del sottoscritto. Spero molto presto. Nel frattempo ovviamente non posso che ringraziare il direttore Carlo Di Bella, i due vicedirettori nel corso di questa mia esperienza ovvero Marco De Santis (a cui va un ringraziamento particolare) e Giovanni Pantalone. Ringrazio il resto dello Staff da chi, purtroppo, non scrive più per noi a chi invece continua a farlo. Spero di ritrovare la famiglia TW sempre più compatta nel raccontare questo pazzo mondo che è il wrestling. Ultimo, ma non per ordine di importanza, ringrazio voi lettori che avete seguito i miei report ed il Planet. Vi ammiro per la pazienza che avete dimostrato! Concluso il momento smielato, non dimentichiamoci che è anche vigilia di ppv con la novità WWE Payback alle porte. Anche nella mia ultima apparizione non perdo l'abitudine e parto con i pronostici. Visto che è l'ultimo, non vi dispiacerà se ho deciso di pronosticare da solo… partiamo dunque con i match che ci aspettano in quel di Chicago questa domenica.

Sheamus vs Damien Sandow.
Partiamo con il match che si disputerà nel pre-show on-line di Payback. Pre-show che, a quanto pare, adesso si chiama Kick-off. Siamo ai dettagli ovviamente. Si tratta di un match sicuramente molto interessante a dispetto di quanto visto negli ultimi ppv. In primo luogo perché stiamo parlando di due atleti di grande valore. In secondo luogo perché tra i due c'è stata una vera e propria storyline, piuttosto semplice ma efficace: la forza bruta di Sheamus contro quella intellettuale del buon Sandow. Soprattutto a Smackdown abbiamo avuto dei segmenti discretamente divertenti o comunque tali da creare un certo pathos nei confronti di questa sfida. L'esito del match dovrebbe favorire il Celtic Warrior anche se, proprio la posizione del match all'interno della card, potrebbe anche favorire una vittoria di Sandow che, a conti fatti, tra i due è quello che più trarrebbe beneficio da una vittoria soprattutto se il feud dovesse continuare. Pronostico dunque la vittoria di Sheamus ma, per quanto mi riguarda, siamo nell'ordine del 51% contro il 49% di Sandow. Comunque già il fatto che si parli di questo match con discreto interesse nonostante sia nel pre-show è un successo per entrambi. Winner: Sheamus

Kaitlyn vs AJ Lee. Se non altro il match con in palio il Divas Championship ha uno straccio di storyline dietro. Questa è già una notizia. Magari la suddetta storyline non sarà stata così eccitante o coinvolgente però sempre meglio che ritrovarci senza un match senza né capo né coda. Piuttosto buono anche il finale della stoyline con l'ammiratore segreto di Kaitlyn che si rivela essere Big E Langston, appositamente ingaggiato dall'ex GM di Raw. AJ Lee ha fatto il resto semplicemente demolendo l'ex amica a parole dimostrando ancora una volta di essere la miglio Diva attualmente nel roster (al contrario della campionessa la cui interpretazione ha lasciato a desiderare). Credo che AJ meriti il titolo per quanto fatto nell'ultimo anno anche se onestamente penso che il primo round debba essere vinto da Kaitlyn, oppure terminare con una squalifica (che sarebbe giustificata visto la rabbia della Divas Champion). Insomma credo che il passaggio del titolo lo avremo a Money In The Bank. Se la ragazza di Dolph Ziggler dovesse avere in mano il pallino della contesa potrebbe anche uscirne un match decente. Winner and still Divas Champion: Kaitlyn

Wade Barrett vs The Miz vs Curtis Axel. Come annunciato nell'ultima puntata di Raw, nonostante l'infortunio di Fandango, il match valido per il titolo Intercontinentale non cambierà come stipulazione. Rimane il Triple Threat Match con l'inserimento di Curtis Axel al posto dell'ex Johnny Curtis. Scelta abbastanza condivisibile e prevedibile visto il push che sta ricevendo il figlio di Mr.Perfect. Mi dispiace molto per Fandango, bloccato da una commozione cerebrale nel suo magic moment. L'assenza sarà temporanea ma tanto basta a fargli passare davanti il primo treno per un titolo importante. Titolo che, credo, avrebbe vinto visto la stipulazione che gli permetteva di sfruttare il lavoro di Barrett e The Miz. La questione adesso riguarda Curtis Axel e le intenzioni che la WWE ha con lui. Il push, per continuare, ha davvero bisogno del titolo Intercontinentale o può farne a meno? La stipulazione, anche in questo caso, apre a tutte e due le soluzioni. Axel potrebbe anche perdere il match senza subire il pinfall (magari con l'intervento di Triple H) così come potrebbe vincere aggiungendo Mizanin e Wade alla sua lista di wrestler sconfitti in questo suo stint da “Paul Heyman Guy”. Davvero difficile un pronostico. Vado un po' di logica e dico che la vittoria andrà a Curtis Axel per continuare il suo momento magico con un regno medio-lungo. Altrimenti si continua con Barrett in attesa del ritorno di Fandango. Vado per la prima soluzione ma l'incertezza regna anche in questo caso. Winner and new Intercontinental Champion: Curtis Axel

Dean Ambrose vs Kane.
Match aggiunto nella card di WWE Payback questo lunedì a Raw. Direi una normale conseguenza a quelli che sono stati i fatti delle ultime settimane negli show della federazione. Il match si preannuncia molto interessante ed intenso sotto il profilo del lottato visto lo stile di entrambi i contendenti. Il risultato, tuttavia, mi sembra piuttosto scontato visto che Dean Ambrose (così come The Shield) sta rendendo alla grande e sta convincendo ancora di più con il titolo. Privarlo dello U.S. Championship non avrebbe alcun senso soprattutto contro un Kane che, di contro, del titolo non se ne farebbe nulla. Non dovrebbero esserci dubbi, dunque, sulla vittoria del buon Ambrose. Un ulteriore plauso a Kane sempre disponibile per lanciare i nuovi concedendo il job. Winner and still U.S. Champion: Dean Ambrose

Roman Reigns e Seth Rollins vs Daniel Bryan e Randy Orton.
Qui il discorso è molto simile a quello legato allo U.S. Championship, almeno per quel che riguarda il risultato. Troppo over i ragazzi di The Shield in questo momento per privarli dei titoli. In questo caso, però, c'è anche un altro punto da sottolineare ovvero il possibile turn da parte di uno tra Daniel Bryan e Randy Orton. Nelle ultime ore è spuntata la notizia di un passaggio tra gli heel di The American Dragon (tra l'altro mai completamente tornato tra i face) ai danni di The Viper. Credo che qualsiasi soluzione opterà in questo senso la WWE sarà ben accetta anche se, come detto nelle scorse settimane, credo che Orton abbia più bisogno di “rinnovarsi” di Bryan. D'altro canto si fanno sempre più insistenti le voci di un Cena vs Bryan per Summerslam quindi c'è la necessità di portare l'ex Hell No dalla parte dei cattivi (ma siamo sicuri che si otterrebbe l'effetto sperato dalla WWE nel rapportarlo a Cena?). Senza contare che l'ex idolo delle indies sta vivendo uno straordinario momento di forma e di popolarità (come sottolineato da Giovanni nella sua rubrica). Staremo a vedere. In ogni caso mi aspetto un ottimo match con un finale controverso che possa favorire il turn di uno dei due face facendo proseguire la serie di vittorie di The Shield. Winners and still WWE Tag Team Champions: Roman Reigns & Seth Rollins

Dolph Ziggler vs Alberto Del Rio. Confermato il match per il World Heavyweight Championship sul quale, però, pende la mannaia del dubbio. Il dubbio che Ziggler non sia ancora in grado di disputare un match all'altezza della sua fama di show-stealer. Sicuramente sul ring vedremo meno di quello che questi due atleti potranno dare viste le loro qualità. Detto questo, aggiungo che il risultato, anche in questo caso, mi sembra piuttosto scontato. Impensabile che si opti per un passaggio di titolo: se fossero stati quelli i piani, perché non togliere la cintura a Ziggler dopo la commozione cerebrale (evitandogli anche di perdere il titolo in un match)? Credo quindi che lo Show-Off, probabilmente in maniera “sporca”, riuscirà ad avere la meglio sul messicano. Alberto, per quanto ci mette grande impegno, non riesce proprio a far presa sul pubblico da quando è passato tra i face, complice anche una gestione discutibile del suo personaggio. Una ragione in più per rendere, se non nulle, le sue possibilità di vittoria vicine allo zero. Winner and still World Heavyweight Champion: Dolph Ziggler

CM Punk vs Chris Jericho.
Probabilmente il match più atteso della serata, per svariate ragioni. La prima, ovviamente, è il ritorno di CM Punk dopo più di un mese di assenza. La seconda ragione è che saremo a Chicago, quindi questo ritorno sarà ancora più di impatto. La terza ragione, più semplicemente, è che stiamo parlando di uno scontro tra due dei massimi interpreti di questa disciplina. Feud giunto, dopo un anno, al terzo ed ultimo capitolo. Chi sarà il vero Best In The World? Credo che sul risultato ci siano pochi dubbi: far tornare Punk facendolo perdere, per giunta in casa e contro un wrestler part-time (anche se stiamo parlando di un wrestler con la W maiuscola) sarebbe un clamoroso autogol. Dunque non credo che Y2J abbia reali possibilità di vittoria e, forse, è anche giusto così visto l'attuale status di entrambi questi atleti. Inutile dire che questo, con ogni probabilità, sarà il match della serata. Per fortuna l'inserimento nella card di Curtis Axel, scongiura possibili sorprese (si era anche immaginato al nuovo pupillo di Heyman come sostituto di CM Punk). Anche questo sarebbe stato un autogol. Non ci resta dunque che goderci questo spettacolo. D'altronde è la resa dei conti ed è giusto aspettarci una “chiusura in bellezza”. Winner: CM Punk

John Cena vs Ryback.
Siamo giunti a quello che sarà il main event della serata. 3 Stages Of Hell con il WWE Championship in palio. La stipulazione ci preserva da due rischi: il primo è quello di avere un match brutto e noioso, il secondo è il rischio di avere un finale come quello che c'è stato ad Extreme Rules. L'Ambulance Match con il quale si concluderà questa contesa non dà adito ad alcun rischio di finale dubbio. D'altronde per vincere bisogna portare l'avversario su un'ambulanza, chiudere il portellone e far viaggiare la suddetta verso il più vicino ospedale. Nessun rischio dunque. Passiamo al risultato. Parlando di parziale direi che è inevitabile si concluda con un 2-1. A beneficiarne, quasi certamente, sarà John Cena. Il bostoniano è WWE Champion “solo” da Wrestlemania e la WWE sta chiaramente facendo intendere che vuole legittimare il suo status di campione con vittorie importanti. Ryback è una vittima illustre più per quello che rappresenta per il nome in sé ma sicuramente una vittima importante da aggiungere alla lunga lista dell'attuale campione. Il problema sarà preservare l'ex Skip Sheffield ovvero farlo perdere senza ridimensionarlo. Ecco che l'idea del Lumberjack Match come primo Stage può aiutare. Si potrebbe optare per un Lumberjack un po' troppo “zelante” nel suo lavoro contro Ryback tanto da indebolirlo e favorire la vittoria di Cena (con conseguente inizio di rivalità contro il personaggio in questione). Un po' una forzatura ma, se gestita bene, potrebbe essere anche l'unica idea percorribile oltre che futuribile. Mi aspetto un match molto intenso, credo anche discretamente lungo (questo dipende dalla resistenza dell'ex NXT e dal tipo di match che Cena combatterà). Il finale, però, è già scritto con il buon John che solleva la cintura al cielo pronto a nuovi temibili avversari per il futuro. Winner and still WWE Champion: John Cena

WWE Payback.
Sarà un ppv molto duro da gestire per la WWE. Le attese non sono molto elevate a livello qualitativo ma potrebbero esserci sorprese. Ciò che sicuramente non convince è il fatto che i match più importanti siano pressoché scontati nel loro esito. Al contrario, invece, i match meno importanti regnano nel dubbio. Insomma in questo ppv sarà determinante la qualità degli scontri. Speriamo davvero bene.

Con questo il sottoscritto vi saluta, augura un buon week-end a tutti e vi ringrazia ancora una volta per averlo seguito in questi anni. Nella speranza di ritrovarci presto…

Adriano Paduano
Appassionato di wrestling dagli inizi del 2000, negli ultimi anni ho vissuto a Londra dove ho coltivato la passione per il wrestling indipendente e la scena UK. Collaboro con Tuttowrestling da oltre dieci anni dove ho ricoperto il ruolo di Raw Reporter (occasionalmente anche ppv), redattore del WWE Planet ed attualmente scrivo il bi-settimanale Bet On Him con qualche comparsata nei vari podcast del sito.
15,689FansLike
2,628FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati