WWE Planet #525

Last year… Solo una settimana ci divide dal prossimo ppv della WWE, Extreme Rules. La federazione si avvicina piuttosto stancamente all'evento che segue Wrestlemania. Lo scorso anno questo ppv si rivelò uno dei più belli dopo lo Showcase Of The Immortals, se non il migliore. La qualità dei match fu molto elevata ed anche l'attesa per questo evento era molto più alta. Il ritorno in pompa magna di Brock Lesnar contro John Cena fu sicuramente la ragione principale del successo dell'edizione 2012 di Extreme Rules, ma non solo. Il match tra i due si rivelò durissimo e molto avvincente con la sorprendente vittoria del bostoniano sul rientrante Lesnar. Altri tre match hanno fatto fare il salto di qualità al ppv. Il sorprendente Tables Match per il titolo Intercontinentale tra Cody Rhodes e Big Show, il 2 Out Of 3 Falls tra Sheamus e Daniel Bryan con i due che si rifecero con gli interessi dei soli 18 secondi combattuti a Miami, ed il rematch tra CM Punk e Chris Jericho in uno Chicago Street Fight, altra grande contesa fra questi due fuoriclasse. Diciamo che poco o niente è stato sbagliato in occasione di quell'evento, seppur la sconfitta dell'ex UFC Champion fece storcere il naso a molti. A distanza di un anno l'attesa per questo evento è chiaramente inferiore rispetto a quella dello scorso anno. Brock Lesnar, seppur saltuariamente, è ormai una presenza di rilievo nella WWE ed il suo match chiuderà la rivalità contro Triple H visto che si tratta del terzo confronto tra i due. Uno Steel Cage Match che si preannuncia molto duro ed intenso ma dal risultato, secondo il mio avviso, del tutto scontato visto che non avrebbe senso far uscire sconfitto uno come Lesnar che, in futuro, pare orientato a confrontarsi con The Rock. Il match per il World Heavyweight Championship sarà certamente spettacolare come spesso avviene con i match con la scala anche se adesso c'è l'enigma legato alla commozione cerebrale di Dolph Ziggler (speriamo niente di serio per lui). In più il match per il WWE Championship non attrae come dovrebbe a causa dei due wrestler coinvolti e del fatto che il turn heel di Ryback non sia, al momento, così convincente. La stipulazione Last Man Standing apre, tra l'altro, a qualche finale piuttosto controverso ma anche qui è difficile pensare ad una perdita del titolo da parte di Cena. Ovvio che, a meno che non si tratti di Wrestlemania, l'attesa per un evento varia di anno in anno ma è chiaro che anche questa edizione di Extreme Rules è condizionata da un periodo di crisi abbastanza evidente. Crisi di uomini e di idee del quale si è abbondantemente parlato nelle settimane che hanno seguito l'avvento di Wrestlemania. Poi può darsi che tra due settimane ci ritroveremo a commentare uno straordinario ppv, chi lo sa. Però gran parte del successo di un evento è legato anche all'attesa ed all'atmosfera che si respira al momento del suo svolgimento. In questo Extreme Rules, inutile nasconderlo, ha delle grosse pecche almeno alla vigilia.

Randy's new chance?
Nel frattempo la card dell'evento di domenica prossima si arricchisce di due nuovi match. Due match annunciati ma il cui interesse, purtroppo, non è molto elevato per ovvie ragioni. Si tratta ovviamente dei match che vedrà opposti da una parte Randy Orton e Big Show e dall'altra Mark Henry e Sheamus. Il primo sarà un classico Extreme Rules Match per una rivalità nata senza particolari acuti, ampiamente “telefonata” e che non sembra avere la presa necessaria sul pubblico complice, molto probabilmente, la sensazione di dejà-vu ed il fatto che in palio non ci sia nulla di effettivo. Il rischio di far passare questa contesa nel silenzio più assoluto è molto elevato il che è un male soprattutto per Randy Orton che continua a navigare in questo limbo tra il “main eventer” ed il “non sappiamo cosa fargli fare”. Che l'ex Legend Killer stia pagando lo scotto di anni passati a dare grattacapi alla federazione nonostante ne fosse uno degli uomini di punta? Possibile. Certo è che nelle ultime settimane, curiosamente, Randy abbia offerto delle prestazioni sul ring assolutamente di livello (Cody Rhodes, Damine Sandow, Antonio Cesaro). Probabilmente il ragazzo ha deciso di svegliarsi dal torpore che lo ha avvolto nell'ultimo periodo per riprendersi quel posto che, ormai da un po', non è più suo. Probabilmente la WWE sta testando la sua voglia di impegnarsi e di rimettersi in gioco. The Viper sta passando, a mio avviso, il test. Che la rivalità con Big Show possa rilanciarlo ad alti livelli?

Useless record!
Dall'altra parte c'è il match tra Mark Henry e Sheamus. Tra i due sarà uno Strap Match, cosa prevedibile dopo quanto avvenuto a Raw. Anche questa rivalità non convince per come è nata e per le motivazioni. Non si può negare, comunque, che i due non ci stiano mettendo impegno per dare interesse a questa contesa che, alla vigilia, si presenta non proprio entusiasmante. Certo la WWE non fa moltissimo per far raggiungere l'interesse necessario. Perché se a Raw il segmento che ha visto l'irlandese venire seppellito di cinghiate è stato molto convincente, a Smackdown c'è stato l'inutile segmento con Henry che ha trascinato i due camion battendo un fantomatico record mondiale. Cosa volevano farci passare, che il buon Mark è ancora il World's Strongest Man? Ok, ma cosa c'entra con la sfida con Sheamus e lo Strap Match? Francamente questo segmento mi ha lasciato parecchio perplesso anche perché, ad una settimana dal ppv, ci si aspetta qualcosa di più attinente alla costruzione del match. Contenti loro. Non so se è stato più utile questo segmento o quello con The Great Khali con la maschera di Rey Mysterio. Il tutto considerando anche che la considerazione che il pubblico ha per Henry e Sheamus in questo particolare momento storico non è molto elevata. Soprattutto l'irlandese, da face, continua a stentare come presa nei confronti del WWE Universe nonostante gli sforzi evidenti e l'impegno che lo stesso ex WWE Champion sta offrendo in questa veste.

Per chiudere, l'attesa nei confronti di Extreme Rules è molto bassa. Spero però di sbagliarmi e di poter assistere ad un grande ppv. La prossima settimana il WWE Planet tornerà con i pronostici ed entreremo nello specifico di questo evento. Al sottoscritto non resta che salutarvi ed augurarvi un buon week-end con una domanda: chi di voi nel suo ufficio ha uno sledgehammer appeso al muro?

Adriano Paduano
Appassionato di wrestling dagli inizi del 2000, negli ultimi anni ho vissuto a Londra dove ho coltivato la passione per il wrestling indipendente e la scena UK. Collaboro con Tuttowrestling da oltre dieci anni dove ho ricoperto il ruolo di Raw Reporter (occasionalmente anche ppv), redattore del WWE Planet ed attualmente scrivo il bi-settimanale Bet On Him con qualche comparsata nei vari podcast del sito.
15,671FansLike
2,633FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati