WWE Planet #364

Chiamatelo Backlash, Extreme Rules, Ciccillo (questa l'ho fregata al mio capo, mi perdonerà) o come cavolo vi pare, metteci dentro incontri normali o a stipulazione speciale, la sostanza non cambia: nell'era moderna dove i pay per view sono così frequenti non c'è materialmente il tempo di organizzare un evento poche settimane dopo Wrestlemania senza doverne necessariamente riprenderne quantomeno il filo conduttore, se non riproporre le rivincite degli stessi incontri disputati allo Showcase of the Immortals. Non ci saranno eccezioni per questo 2010, visto che i tre match fin qui annunciati, Batista vs John Cena, Rey Mysterio vs CM Punk e Triple H vs Sheamus sono tutti delle rivincite. Addirittura è in palio anche la stessa posta, ovvero rispettivamente il WWE Title (seppur ovviamente con Cena campione e non Batista),l'ingresso di Mysterio nella straight edge society (che questa volta avverrà di sicuro, c'è da scommetterci) e un beneamato nulla per The Game ed il Celtic Warrior

E' un bene quanto piuttosto una iattura? Naturalmente dipende dai casi.. non sono così rari i casi nei quali il sequel è stato quantomeno al livello dell'originale, se non addirittura migliore. Penso ad esempio al buon triple threat fra Shawn Michaels, Triple H e “l'innominabile” Chris Benoit, o ancora al fantastico match senza regole fra Mick Foley e Randy Orton, due casi dove lo stesso match o un match diverso ma con poche varianti hanno fatto veramente bene nonostante l'idea inevitabilmente non originale.

Stesso discorso può essere fatto anche per il rendimento complessivo di tutto il pay per view.. gerarchie alla mano non ci dovrebbero essere con fronti, Wrestlemania dovrebbe sconfiggere dieci a zero tutto e tutti, figuriamoci lo show che capita subito dopo.. eppure esistono casi inconfutabili dove è accaduto l'esatto contrario, non ultimo proprio l'anno scorso, dove c'è stato il paradosso di avere i due migliori pay per view dell'anno in casa WWE proprio prima e dopo la venticinquesima edizione di Wmania. L'elemento nuovo che la modifica del calendario WWE ci porta è ovviamente le stipulazioni speciali garantite da Extreme Rules, non a caso abbiamo già sentito parlare di martelloni da fabbro, sbarre di ferro, last mand standing match e quant'altro. Era una domanda che mi ero posto anche l'anno scorso, ma che + decisamente non soltanto attuale, ma addirittura rafforzata? Ma ha poi così senso prevedere un pay per view chiamato Extreme Rules con tutto quello che ne consegue, quando la linea della federazione, la sua straetegia commerciale per intenderci, va assolutamente da tutt'altra parte?

Probabilmente su questo si potrebbe aprire un dibattito infinito.. perché da un lato c'è chi pensa che darsele di santa ragione con oggenti contundenti o prendere bump assai rischiosi sia la sola cosa che rende estremo un incontro, senza bisogno di vendere ulteriormente il tutto con un blade job e relativo sangue, che sappiamo essere assolutamente vietato nella WWE di oggi; di contro c'è chi sostiene il contrario, o comunque che per tutta una serie di motivi accostare oggi le parole “estremo” e “WWE” sia del tutto impossibile. Difficile prendere una posizione.. perché sostanzialmente c'è un fondo di verità in entrambe le teorie: da un lato è vero, anzi verissimo, che non solo violenza non implica necessariamente spettacolarità, ma anche tutto ciò che la WWE ha prooibito non implica che un match non possa essere comunque reso particolarmente violento. Pensiamo proprio all'imminente Sheamus vs Triple H.. entrambi avranno a disposizione un oggetto contundente importante, e ci si aspetta un match veramente crudo e violento pur avendo la certezza che al 99,999% per cento non vedremo una goccia di sangue. Di contro però è anche vero che nella memoria dei fan di lunga o anche solo media durata ci sono incontri come il già citato Mick Foley vs Randy Orton o altri ancora più recenti, che francamente oggi con le limitazioni attuali sarebbero impossibili da ripetere, o ancora il fatto che le già citate limitazioni sono sì applicate da una compagnia che detiene il 90% se non più del business tra le sue mani, ma naturalmente carta straccia per altri, dunque un match targato come “estremo” può scomparire in confronto ad analoghe proposte già di compagnie altrettanto commerciali e poco settoriali come la TNA.

Personalmente per il secondo anno di fila sono sempre un po' spaventato da questo particolare pay per view, perché ho la sensazione che per le pluricitare nuove esigenze in termini di mercato, immagine e così via la WWE sia costretta a mettere su un “mezzo” prodotto, una sorta di “vorrei, lo so fare come in passato ma non posso”. Fortunatamente però come validissimo elemento – naturalmente solo potenziale, si capisce – di contrasto c'è comunque una buona card: Cena vs Batista è molto meno scontato di quanto si possa credere, Punk vs Mysterio ha un esito praticamente certo ma forse saperlo e vedere la reazione sia di Rey sia soprattutto di Punk è particolarmente intrigante, e seppur senza annunci ufficiali andiamo verso un triple threat fra Swagger, Jericho e Edge che ha tutte, ma proprio tutte le carte in tavola per essere un signor incontro.

Per il resto c'è pochino da segnalare ina settimana sostanzialmente “tranquilla”, caratterizzata sicuramente da Jack Swagger, cosa per la quale non smetterò mai di dire “era ora”. Certo prendersi un job a Raw dopo una settimana di regno non è esattamente il massimo della vita, ma tutto sommato il beneficiario è stato ocmunque Randy Orton, certamente anche lui giovane ma al tempo stesso a dir poco già pluriaffermato, bisognoso come il pane di tornare ai vertici dopo la sfortunata parentesi della legacy. Uno dei dubbi con il quale vi avevo lasciato settimana scorsa sembra destinato a trovare risposta.. alla gente piace questo Orton, che non invoca il calore del pubblico nè amicizie con chicchessia, anzi quando meno te lo aspetti può rifilarti una RKO esattamente come qualcun altro faceva con la Stunner. Per carità.. fare un paragone fra i due equivale a bestemmiare, ma cito Austin proprio per definire come la WWF voglia gestire The Viper, ovviamente con tutte le inevitabili differenze del caso.

Concludo con una veloce considerazione su David Otunga, che come ben sapete è uno dei più discussi rookies di NXT che questa settimana è stato host di Raw. Naturalmente NXT è tutt'altro che una gara vera e propria, dove il vincitore è colui che più ottiene i favori del pubblico come succede ad esempio al Festival di Sanrem.. ehm no, come non succede da nessuna parte. Qui ci sono Vince e soci che decidono senza se e senza ma chi degli otto può avere un futuro e chi può tornarsene tranquillamente a casuccia. E Otunga? Impressionante vedere sia quanto si parli di lui sia perchè se ne parli. Chiaro che da questo ne può venire fuori anche una bella figura heel, vedi proprio quello che è successo a Raw con il suo tradimento, ma è poi così sensato che uno come lui possa avere un ruolo quasi superiore al suo mentore (R-Truth, non esattamente un main eventer ma nemmeno un uomo da dimenticatoio come Carlito ad esempio) e togliere spazio a chi come Daniel Bryan fa altrettanto parlare di se ma per il possedere sul ring doti tecniche assolutamente non comnuni? Difficile rispondere.. è un eterno dilemma del mondo del wrestling: il carismatico senza un pò di tecnica rischia di essere un wrestler limitato, il supertecnico senza carisma anche, e per trovare un connubio perfetto forse devi solo chiamarti Shawn Michaels, Kurt Angle e pochi altri, oppure eccellere talmente tanto nel tuo punto di forza da far ampiamente dimenticare quello di debolezza.

PS
Rubo ancora qualche riga per ringraziare tutti per l'inaspettato successo che ha avuto la fan page su facebook.. in poco più di una settimana siamo già a oltre 800 fan. Per chi avesse voglia di venirci a trovare basta cliccare sull'immagine qui in basso.. personalmente, ma tutta la direzione del sito la pensa come me, sono molto contento di poter affermare senza mezzi termini come non soltanto dal punto di vista dei contenuti, ma anche da quello dell'accessibilità e della versatilità Tuttowrestling ha un'offerta che pochi altri, forse nessuno, possono garantire: sito classico pronto a dare il giusto spazio anche grafico a eventi importanti degni di una top story o alla settimanale Monday night war, versione speciale per dispositivi mobile, versione dedicata per il mondo iphone/ipad, feed rss, facebook, podcast (da oggi siamo anche su Itunes con il Wrestling Cafè) e chi più ne ha più ne metta. Naturalmente niente e nessuno si può considerare perfetto, dunque non solo non abbiamo certo finito qui ed altre novità sono in cantiere, ma naturalmente ogni proposta di miglioria e/o innovazione è a dir poco ben accetta, dunque se ne avete non esitate a contattarci!

Giovanni Pantalone
Super appassionato di wresting dagli inizi degli anni 90, al punto da vedersi, tra WWE e Impact, una trentina di Pay Per View e show televisivi dal vivo in giro per il mondo. Si occupa da sempre di tutta la parte tecnica del sito, compresa la App e la gestione del Forum, ma non disegna sporadici editoriali e comparsate nei podcast.
14,815FansLike
2,612FollowersFollow

Ultime Notizie

Diversi match annunciati per Dynamite della prossima settimana

Annunciata gran parte della prossima puntata di AEW Dynamite, la penultima prima di Full Gear.

EC3 accusa la WWE di avergli rubato l’idea di RAW Underground

Intervistato nel ROH Strong Podcast EC3 accusa la WWE di avergli rubato l'idea di RAW Underground

Daga ha lasciato Impact Wrestling

Dopo sua moglie Tessa Blanchard, anche Daga ha deciso di lasciare Impact Wrestling, ottenendo il rilascio dalla compagnia.

La WWE potrebbe essere sotto investigazione per problemi relativi al COVID-19

Come parte di un'indagine più ampia sugli hotspot COVID-19, tre location utilizzate negli ultimi mesi dalla WWE sono attualmente sotto la lente d'ingrandimento.

Articoli Correlati