WWE Planet #357

Elimination chamber…stazione di Elimination Chamber, prossima fermata Wrestlemania… e nel frattempo è anche sceso un passeggero, tale ECW. Doveroso, prima di passare ai consueti pronostici, spendere almeno qualche riga sul sipario che è calato su tre lettere che per la storia del wrestling sono state a dir poco importanti.

Rinata dopo il clamoroso successo di ECW One Night Stand bissato da One Night Stand 2, la seconda vita della ECW si è materializzata come terzo brand della monopolista WWE, e dunque solo per questo già non del tutto conforme a quello che la ECW stessa era stata come federazione, ovvero una compagnia in grado di offrire un prodotto completamente diverso dalla WWF di allora e dalla WWE di oggi; molto più atletico, molto più violento.. in una sola parola, molto più estremo. Impossibile da riprodurre, si è cercato almeno inizialmente di replicare, per quanto possibile, almeno parte di quel prodotto. Il risultato è stato alterno, fatto di successi (vedi il clamoroso successo di CM Punk) e fallimenti anche importanti. Col tempo la scelta di ricollocare tutto il prodotto WWE in altre fasce commerciali ha di fatto decretato la morte della già imperfetta copia, trasformando il brand in una palestra di sviluppo per giovani, con un roster ridotto al minimo indispensabile o forse addirittura ancora meno, composto da possibili promesse e da qualche sparuto veterano. Che dire della sua chiusura, in favore di un prodotto ancora tutto da capire come NXT? Francamente nessuno, ma proprio nessuno rimpiangerà questa ECW, come nessuno ha mai rimpianto gli show di terza categoria avendo la possibilità di vedere quelli di prima e seconda. Tutti, ma non da ieri, rimpiangono e rimpiangeranno la vera ECW, pur nella piena consapevolezza che il suo modo di fare wrestling è effettivamente troppo di nicchia e commercialmente poco appetibile per sperare davvero in una sua resurrezione, il che equivale alla quasi certezza che quel tipo di spettacoli è ormai rivivibile solo mediante le vecchie VHS/DVD e al più in panorami indipendenti meno ambizioni – e dunque meno reperibili – di quelli di una major.

Avrei onestamente voluto parlarne molto di più, ma come sappiamo bene Elimination Chamber e la sua mastodontica struttura metallica che lo caratterizza “premono” e richiedono urgentemente tutta la nostra attenzione, dunque è il momento di chiudere questa veloce parentesi e passare ai pronostici. Restando in tema di novità, ad affiancarmi questa volta ci sono Adriano Paduano e Luca Soligo, ovvero le due nuove firmate che da alcune settimane sono in prima linea per quanto riguarda i nostri report.

Divas Championship Match: Gail Kim vs. Maryse
GP:
Come mi sembrano lontani i tempi di Gail Kim impegnata in uno dei migliori feud femminili della storia contro Awesome Kong nella TNA.. e purtroppo non si tratta di un problema di nomi, bensì di impostazioni e scelte fatte a monte: da queste parti le Divas hanno la lotta vera e propria come fine secondario e non principale, con tutto quello che questo comporta. Non ha fatto eccezione questo e torneo e probabilmente non farà eccezione questa finale, alla quale sarà generosamente concesso qualche minuto e che esibirà un incontro nella migliore delle ipotesi discreto. Non escludo sorprese, ma troverei abbastanza logica la scelta di affidare il titolo a Maryse, che ha un personaggio costruito con infinito spessore in più rispetto alla rivale.
Winner and new Divas Champion: Maryse

Luca: Ah giusto, esiste un Divas Championship. E' giunto quindi al termine il torneo per l'assegnazione dell'ambitissimo titolo femminile. Le due donzelle ci regaleranno qualche minuto di buon wrestling femminile (forse), e qualche minuto di pausa tra un match e l'altro (sicuramente), niente di più. Io tengo per Gail Kim, ma ho paura che vinca Maryse.
Winner and new Divas Champion: Maryse

Adriano: In un ppv dove ho le idee piuttosto chiare circa i risultati dei match principali, ho intenzione di giocarmi la carta del risultato a sorpresa parlando proprio di questo incontro per il vacante Divas Championship, tenendo presente anche lo scarso interesse che questo suscita nel sottoscritto. Maryse è sicuramente la Diva di punta del roster di Raw mentre Gail Kim è una delle lottatrici peggio utilizzate in tutto il roster WWE. Detta così il risultato sarebbe scontato. Tuttavia credo che la federazione (semmai avesse realmente interesse per questo titolo), potrebbe aggiungere un po' di pepe alla situazione magari affidando la cintura all'atleta di origini coreane per poi, magari, far rivincere il titolo alla bionda canadese nello scenario di Wrestlemania. Ipotesi difficile ma non impossibile quindi per questo match punto su Gail Kim.
Winner and new Divas Champion: Gail Kim

Intercontinental Championship Match: Drew McIntyre (c) vs Kane

GP: Per la serie come cercare di pushare un atleta senza avere la minima cognizione del wrestling moderno.. questo incontro per McIntyre è a mio avviso molto più dannoso che utile: o per guadagnare davvero credibilità gli si concede di squashare Kane, e non sarà così visto che la big red machine è un onesto veterano che non merita e non riceverà un simile trattamento, oppure lo stesso McIntyre avrà certamente la sua vittoria, ma a fronte di minuti di noia totale e silenzio glaciale del pubblico, con il risultato finale di una vittoria che sarà un successo solo nella mente dei booker, mentre in quella dei tifosi resterà un misero fallimento. Francamente non ho null'altro da dire per un incontro che definire riempitivo per la card è forse addirittura generoso.
Winner and still champion: Drew McIntyre

Luca: Quale migliore modo per prolungare un regno di campione che far affrontare al detentore del titolo niente meno che Mr Jobber Kane??? Siamo qui di fronte all'ennesima “chance” per la Big Red Machine, che puntualmente perderà il match contro l'irlandese detentore. Tuttavia non credo che McIntyre abbia bisogno di Kane per rendere credibile il suo personaggio, ma a Smackdown i papabili sfidanti (R-Truth, e Morrison ad esempio) sono a riempire l'Elimination Chamber, dove tra l'altro non giocheranno per niente un ruolo da protagonisti. Ma di questi tempi quanto farebbe bene un bel Christian a Smackdown?
Winner and still champion: Drew McIntyre

Adriano: Mettete un atleta iperpushato e un grande personaggio che ormai è un jobber a tutti gli effetti. Metteteli poi l'uno contro l'altro con il titolo Intercontinentale in palio ed otterrete un incontro assolutamente scontato per quel che riguarda il risultato finale. Detto questo non posso che aggiungere che, a mio avviso, la federazione sta gestendo molto bene Drew McIntyre sia come personaggio che come campione (cosa che sta avvenendo con minore successo per Sheamus). Kane rimane comunque un avversario tutto sommato credibile ma da qui a pensare che abbia una qualche chance di vittoria ce ne corre. Possibile opener del ppv, lo scozzese è dunque il mio favorito per la vittoria.
Winner and still champion: Drew McIntyre

Elimination Chamber Match for the WWE Championship

GP: Salvo sorprese francamente improbabili, sui sei partecipanti sono effettivamente solo due quelli che hanno speranze concrete di portarsi a casa la vittoria: Sheamus e Triple H. Non che Orton o Cena non abbiano le carte in regola per vincere la cintura, ma sappiamo quasi con certezza che la loro road to wrestlemania ha preso altre vie, e nel caso di Cena forse addirittura migliori essendo impegnato attivamente nel feud fra Bret Hart e Vince McMahon. Appurato che i due ancora non citati, ovvero Kofi Kingston e Ted diBiase avranno al più il loro momento di gloria o, come nel caso di diBiase, la possibilità di portare avanti la loro storyline, restano dunque il campione attuale e Triple H i due pretendenti più accreditati; questo non esclude, intendiamoci, che uno dei due non possa finire eliminato anzitempo, ma alla fine credo che saranno loro anche gli ultimi a restare nella gigantesca gabbia metallica. Che dire.. quasi mi meraviglio di leggere queste parole e sapere che le ho scritte io, ma a questo punto la scelta migliore credo sia quella di portare Sheamus a Wrestlemania da campione, per poi farlo perdere solo lì proprio per mano di Triple H. Naturalmente, come ho più volte ribadito nelle scorse settimane, ammesso e non concesso che per The Game non ci sia all'orizzonte un clamoroso split della DX, il che ovviamente cambierebbe la carte in tavola. Tuttavia, anche e soprattutto alla luce di quanto penso accadrà nell'altro Elimination Chamber, dico
Winner and still champion: Sheamus

Luca: Dunque qui andiamo ad uno dei due pezzi forte della serata e purtroppo procederei per esclusione. Escluderei per primo Kofi Kingston: ci regalerà forse qualche piacevole spot, ma la sua scalata al titolo che conta è ancora molto lunga. La strada verso Wrestlemania di Randy Orton invece sembra segnata grazie alla scissione ormai definitiva della Legacy: prevedibile quindi una continuazione della storyline con DiBiase che schiena Orton in questo PPV, ed il definitivo scontro finale tra i rampolli allo Showcase of the Immortals. Per John Cena credo non ci sia scampo: Vince lo vuole accanto a Bret Hart e contro Batista ed il Chairman stesso per lo scontro che porrà una definitiva (forse) fine alla faida tra i due. Rimangono quindi Sheamus e Triple H: per quanto ritenga che il regno del Celtic Warrior sia tanto improponibile quanto imbarazzante, credo che la WWE punti su questi due per Wrestlemania 26, e per ridare finalmente a Triple H la vittoria che gli manca da qualche anno al Grandaddy of them all. Credo quindi che, in un modo o nell'altro, Sheamus porterà a casa la pelle questa sera, per rendere poi il favore tra un mese a Triple H.
Winner and still champion: Sheamus

Adriano: In prospettiva credo che questo sarà l'Elimination Chamber meno coinvolgente tra i due che avranno luogo in questo ppv. Almeno sul piano del wrestling vero e proprio. Anche qui, come nel match che riguarda il titolo mondiale dello show blu, ci sono assolutamente degli scenari molto interessanti da valutare e che riguardano più che altro quattro atleti in particolare. Mi sento di togliere dalla lista del possibili vincitori tanto Kofi Kingston quanto, udite udite, John Cena: il ghanese sarà del match più che altro per mancanza di alternative, ma senza alcuna pretesa di vittoria ovviamente; il bostoniano è sempre più proiettato in un match che lo vedrà opposto, in quel di Wrestlemania, contro Batista e credo che il titolo non serva per creare interesse intorno a questo match. O meglio, non più di quanto possa servire ad altri scenari (senza considerare l'intreccio con la rivalità Vince McMahon/Bret Hart). Fuori dai giochi titolati, ma molto interessante per lo scenario futuro che si potrebbe creare, anche Randy Orton e Ted DiBiase: il figlio del Million Dollar Man dovrebbe costare il match a The Viper in quello che è l'inizio non solo dell'addio alla Legacy ma anche per quel che riguarda un match tra i due a Wrestlemania. A questo punto rimangono solo Triple H e Sheamus. Arrivati a questo punto credo sia anche giusto che il Celtic Warrior arrivi allo Showcase of the Immortals da campione WWE, toglierli il titolo ora non avrebbe alcun senso. Molto probabile che la sconfitta, per lui, arrivi proprio in quel di Wrestlemania e proprio per mano di quello che, nella realtà, è il suo mentore Triple H. Anche perché, al momento, non vedo scenari alternativi per The Game in vista dello show più importante dell'anno. Senza contare che una vittoria dell'attuale campione servirebbe a legittimare il suo status per renderlo un campione credibile almeno a ridosso dello show che si terrà a Phoenix da qui a poco più di un mese.
Winner and still champion: Sheamus

Elimination Chamber Match for the World Heavyweight Championship

GP: E qui ci si gioca non solo la cintura, di Smackdown, ma anche – anzi soprattutto – il ruolo a Wrestlemania del 90% dei main eventer della federazione, e scusate se è poco. Prima di iniziare qualunque discorso iniziamo a ripulire la mente da chi c'è ma naturalmente in ottica vittoria è come se non ci fosse: R-Truth, che sicuramente ha bisogno di altro tempo ammesso che si voglia davvero puntare in lui, e Rey Mysterio, spazzato via alla Royal Rumble da una “semplice” last ryde, ovvero una mossa che non chiudeva gli incontri di Taker credo da Wrestlemania XVII, e John Morrison, anche lui assolutamente lontano da simili traguardi. Qualche minima – ma non illudiamoci, davvero minima – speranza in più può averla CM Punk, ma onestamente vedo per lui più un ruolo da miglior perdente, ovvero quello capace di sfiorare la vittoria senza però centrarla.
Tolto chi “c'è ma non c'è”, pensiamo ora all'esatto opposto, ovvero chi “non c'è, ma c'è”: qui ovviamente il nome è uno solo ma basta e avanza, trattandosi di Shawn Michaels. HBK nell'Elimination Chamber non c'è, ma nulla di strano se riuscisse a prendervi parte in qualche modo e addirittura vincerlo, o se in ogni caso ne determinasse in qualche modo il risultato, favorendo la sconfitta di Taker o – seppur con assai meno probabilità, si capisce – aiutandolo a vincere per ottenerne in cambio l'ormai famosa rivincita a Wrestlemania che lo sta ossessionando da settimane. La sola certezza, dunque è che Shawn sarà in qualche modo parte in causa del tutto, ma tutto il resto è francamente davvero completamente incerto. Taker può tranquillamente restare campione fino a Wrestlemania, ma con la stessa probabilità può perdere, magari a favore di Chris Jericho. E che dire di Edge, che a tempo perso ha in mano un ticket di prima classe per Wrestlemania e nel pay per view non è impegnato in nessun modo almeno sulla carta? Potrebbe certamente intervenire anche lui.. affronterà Taker? Jericho? Si concentrerà sul titolo di Raw? Belle domande davvero.. io nella mia testa uno scenario ce l'ho, ed è quello che vede Shawn Michaels causare la sconfitta del becchino per mano di Y2J, ma credo di avervi reso bene l'idea di come la mia impressione sia quella di uno scenario aperto a mille sbocchi, nessuno dei quali così improbabile.
Winner and new World Heavyweight Champion: Chris Jericho

Luca: Eccoci al match valido per il titolo di Smackdown detenuto dall'Undertaker. I vari John Morrison, R-Truth, Rey Mysterio e CM Punk giocheranno un ruolo, purtroppo, marginale, con il solo CM Punk probabilmente a fare un po' di più, in stile Royal Rumble. Per la vittoria finale partiamo dal presupposto che credo che la WWE abbia scelto il suo piatto forte per Wrestlemania 26: Undertaker vs HBK. In qualche modo ci dovranno far credere cha la storica streak sia a rischio, riproponendo il match dell'anno scorso ma con un HBK molto più pericoloso, scheggia impazzita come non lo era da tempo immemore. Da qui si sviluppa tutto il resto: HBK in qualche modo riuscirà ad entrare nell'Elimination Chamber e provocare l'eliminazione del becchino, per scatenare poi le sue ire e la rivincita a Wrestlemania. La vittoria finale credo che andrà a Chris Jericho, che schienerà proprio Undertaker, e verrà poi sfidato da Edge a Wrestlemania 26, con la possibilità dell'introduzione nel feud dell'altro canadese Christian.
Winner and new World Heavyweight Champion: Chris Jericho

Adriano: Tra i due Elimination Chamber in programma, quello di Smackdown è senza dubbio quello che avrà il ritmo più elevato viste le caratteristiche degli atleti in questione (eccetto Undertaker). Quello che mi aspetto è un grande spettacolo dunque e che sarà sicuramente decisivo per farci capire alcuni degli scenari principali in vista di Wrestlemania. Tuttavia questo incontro mi sembra che si scriva da solo a livello di risultato finale. Infatti, pur avendo molto apprezzato il tentativo della federazione di sviare la nostra attenzione da quelli che sono i due match più attesi del roster blu (la sfida tra Chris Jericho ed Edge e la rivincita tra HBK e The Undertaker), credo proprio che non ci saranno grossi stravolgimenti e che, in un modo o nell'altro, i due scenari descritti prenderanno forma. In primis la presenza di Shawn Michaels mi sento di quotarla come sicura: possibile che HBK prenda il posto dell'infortunato (ma solo a livello di storyline) John Morrison anche se io avrei preferito che ad uscire di scena fosse R-Truth che, fra i sei contendenti, è l'elemento che stona in un contesto del genere. Il resto è un qualcosa che lascia poco alla fantasia: Michaels elimina Undertaker ma alla fine a vincere sarà Chris Jericho che poi affronterà Edge a Wrestlemania. Di conseguenza il Deadman sarà “costretto” a concedere la tanto auspicata rivincita allo Showstopper. Mi sembra la soluzione più logica e che tiene contenti tutti. Molto probabile che questo sia il match di chiusura dello show e mi aspetto anche un finale con Spear di Edge sul nuovo World Heavyweight Champion per “ufficializzare” la sua scelta in vista del Grandaddy of them'all.
Winner and new World Heavyweight Champion: Chris Jericho

PPV
GP:
A volte l'Ex No Way Out, oggi Elimination Chamber, è stato un crocevia obbligato verso una road to Wrestlemania già decisa ed in corso, un appuntamento obbligato dall'interesse inevitabilmente limitato. Oggi, e aggiungo un bel fortunatamente, non è affatto così, poiché sarà proprio questo pay per view il crocevia definitivo che quella road la definisce in modo chiaro. Seppur molto di più a Smackdown che a Raw, entrambi gli Elimination Chamber hanno un pronostico non scontato, anzi nel già citato caso di Smackdown molto molto aperto sia semplicemente nel nome del vincitore sia soprattutto per come questo risultato potrà maturare, e francamente per un pay per view così vicino ad un evento così importante è veramente tutto grasso che cola. In più, e finora non ne abbiamo nemmeno parlato, c'è la gabbia, simbolo di un gimmick match che non è magari fra i miei preferiti assoluti, ma che comunque può permettere anche ad attori comprimari, vedi Kingston, Mysterio ecc. di poter dire ampiamente la loro mediante i mezzi atletici di cui dispongono. Per tutta questa ottima serie di ragioni, in definitiva, considero sicuramente buono il potenziale di partenza dello show, e sono abbastanza fiducioso anche sulla eventuale conferma di questo mio giudizio a cose fatte.

Luca: Lo show si basa unicamente sui due gimmick match validi per i titoli mondiali, con l'imponente struttura a farla da padrone. Si spera su una durata dei due match abbastanza importante, anche perché si trovano sul groppone il fardello del tracciare la strada che porta al PPV più importante dell'anno. Credo che le intrusioni di HBK e Edge rendano il match di Smackdown più interessante ed incerto, oltre che spettacolare per il valore degli uomini in campo. Per Raw invece il peso del match è tutto sulle spalle di Triple H, che in passato ha già dimostrato un ottimo feeling con questa particolare stipulazione. Per il resto uno show molto scarno, che lascia aperta la probabilità di un match inserito all'ultimo momento, magari una difesa dei titoli di coppia di The Miz e Big Show.

Adriano: L'ultima fermata in ppv della WWE prima di Wrestlemania ci chiarirà molte cose in vista dello Showcase of the Immortals. Tutto ruoterà, ovviamente, attorno ai match che si svolgeranno all'interno di una delle strutture più pericolose dell'intero business. Mi aspetto due match nella gabbia a tre “S”: solidi, spettacolari, sorprendenti. Solo quattro match in programma, due dei quali non credo occuperanno più di un quarto d'ora ciascuno, è possibile che venga aggiunto anche qualche altro incontro allo show (magari uno per gli Unified Tag Team Championship). Tuttavia il ruolo importante lo giocheranno i due main event sia a livello di tempistica che a livello qualitativo in generale. Sarà anche curioso capire che ruolo giocheranno coloro che sono, temporaneamente, esclusi dallo show ovvero Shawn Michaels (che però sarà parte del main event di Smackdown), Edge e Batista. Una cosa è certa, questo Elimination Chamber è un ppv assolutamente da vedere.

Giovanni Pantalone
Super appassionato di wresting dagli inizi degli anni 90, al punto da vedersi, tra WWE e Impact, una trentina di Pay Per View e show televisivi dal vivo in giro per il mondo. Si occupa da sempre di tutta la parte tecnica del sito, compresa la App e la gestione del Forum, ma non disegna sporadici editoriali e comparsate nei podcast.
14,815FansLike
2,610FollowersFollow

Ultime Notizie

E’ uscito il nuovo album di Elias

Come preannunciato più volte, è uscito oggi il nuovo album di Elias. Ecco tutti i dettagli e le canzoni presenti in esso

Potrebbe andare avanti la partnership tra ROH e NJPW

Stando ad un aggiornamento pubblicato da Fightful, il rapporto tra Ring Of Honor e New Japan Pro Wrestling potrebbe continuare in futuro.

Batista appoggia apertamente Joe Biden per le elezioni americane

In un video, Batista ha apertamente appoggiato Joe Biden in vista delle imminenti elezioni presidenziali negli Stati Uniti

Voci sul futuro di Roman Reigns dopo Hell in a Cell

Quale sarà il futuro di Roman Reigns dopo Hell in a Cell? Secondo alcune voci, sarà del tutto in continuità con il suo nuovo ruolo di Tribal Chief

Articoli Correlati