WWE Planet #267

Solitamente le settimane che precedono i PPV sono complessivamente scontate ed hanno come unico scopo quello di far salire l'attesa per i match della successiva domenica. Questa volta, invece, la WWE ha deciso di regalarci una settimana pre –PPV estremamente interessante, con due scelte abbastanza inedite.

Iniziamo da Raw. Il prossimo Raw non sarà il classico show, ma uno show decisamente impedibile. Per l'occasione, infatti, la WWE ha deciso di riesumare il torneo per eleggere il King of the Ring. Come ricorderete, fino a qualche anno fa, esisteva un apposito PPV con questo nome, ed il titolo di King della federazione rappresentava qualcosa di prestigioso, di ambito. Il fatto poi che in un'unica serata bisognasse sostenere tre incontri per salire sul trono della WWE, rendeva questo torneo ancora più epico, essendo i wrestler più abili costretti a fare gli straordinari. Poi, purtroppo, le cose hanno iniziato ad essere inspiegabilmente modificate dalla WWE. Nonostante il PPV continuasse a chiamarsi King of the Ring, il torneo perse via via importanza, con l'assurda decisione di proporre nel PPV solo semifinali e finali, spesso in momenti iniziali, e concentrando tutta l'attenzione sugli altri match della card, nei quali, spesso, venivano impiegati i wrestler più validi. Il torneo, insomma, era diventato per la WWE una sorta di fastidio, qualcosa che era necessario organizzare ma del quale si sarebbe fatto volentieri a meno. L'autorevolezza del titolo di King, nel frattempo, scendeva sempre più, e sono ben pochi (credo) gli appassionati in grado di ricordarsi a memoria i nomi degli ultimi vincitori. E così, inevitabilmente, si arrivò alla soppressione del torneo, con il PPV King of the Ring che cambiò definitivamente nome.

Ora, invece, la WWE fa un passo indietro, ed il prossimo Raw si trasforma, a solo una settimana da Backlash, in una sorta di PPV “gratuito”. Anzi, vi dirò di più, personalmente aspetto con più ansia il prossimo Raw che Backlash. Raw è un ritorno al passato, ad una formula che mi piaceva molto e di cui non ho mai approvato la cancellazione. Backlash, invece, è il solito, classico PPV della WWE. Buoni incontri, buoni feud, buona costruzione, tutto quello che volete, ma siamo pur sempre nella media. Di PPV come Backlash ne abbiamo visti a decine, mentre un King of the Ring tournament rappresenta una piacevole novità.

Affinché il torneo sia un successo, credo comunque che siano necessarie due cose. La prima. A vincere deve essere un wrestler importante, una superstar a tutti gli effetti, in modo da non svalutare il torneo. La seconda. Il vincitore dovrà in futuro far riferimento a questa sua vittoria, magari aggiungendo la parola King al suo nome. E poi, chissà che il prossimo anno non si assista ad un PPV denominato King of the Ring, incentrato quasi esclusivamente sul torneo, e con al massimo un altro paio di incontri nella card. A mio avviso, sarebbe un'ottima scelta.

Passiamo a SmackDown, dove non assisteremo ad un King of the Ring tournament, ma comunque ad un interessante incontro tra Batista ed Undertaker, con in palio il WWE World Title. Sinceramente non credo che Batista riuscirà a sconfiggere Undertaker, anche perché una sua vittoria comporterebbe troppi problemi in chiave Backlash, con Undertaker che, giustamente, vorrebbe una rivincita, la necessità di spostare Batista nel main event di SmackDown (che diventerebbe un triple threat tra Batista, Edge ed Undertaker), e Shawn Michales che si troverebbe senza incontro. In poche parole, credo che Undertaker possa dormire sonni tranquilli, almeno sino a Backlash.

Sarà interessante, tuttavia, vedere sia l'evoluzione dei rapporti tra Undertaker e Batista, sia il trattamento che il pubblico riserverà a The Animal, sia il ruolo che probabilmente avrà nel match Edge, del quale mi attendo un intervento. Le strade di questi tre personaggi potrebbero nuovamente incrociarsi nel futuro, senza dimenticare che incombe anche un certo Big Show, il cui magnifico ritorno da heel è stato purtroppo vanificato dal feud con Floyd Mayweather. Ed ecco, allora, che, con Big Show ed Undertaker face, la WWE potrebbe forse avere in mente di girare heel Batista.

15,655FansLike
2,633FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati