WWE Planet #262

Quando, nel corso dell'ultima puntata di Raw, Chris Jericho ha inaspettatamente sconfitto Jeff Hardy, conquistando il titolo intercontinentale, ho subito pensato a come la sua vittoria altro non fosse se non una sconfitta, e, viceversa, a come la sconfitta di Jeff Hardy altro non fosse se non una vittoria. L'impressione, infatti, era che la WWE volesse privare Hardy di una cintura che si stava rivelando per lui più una zavorra che un premio, lasciandolo così libero di vincere il Money in the Bank di Wrestlemania e, successivamente, di dare l'assalto al WWE Title. Un assalto che, visto l'incredibile successo del suo personaggio, avrebbe avuto buone probabilità di successo.

Per Jericho, invece, l'aver vinto il titolo intercontinentale voleva dire soprattutto una cosa: abbandonare per il momento i match ed i feud che contano, per concentrarsi nell'impresa di incrementare un po' il prestigio di una cintura che negli ultimi tempi è stata completamente dimenticata. Un indubbio declassamento, perché in pochi mesi si è passati dal feud con Randy Orton per il WWE Title alla difesa di una cintura attualmente senza valore.

Questo, dunque, è stato quello che ho pensato assistendo all'ultimo Raw. Poi, però, le cose sono cambiate, e si è venuto a sapere che Jeff Hardy è stato privato del titolo intercontinentale per non aver superato i test dell'ormai celeberrimo Wellness Program della WWE, con la conseguenza di incappare in una sospensione di 60 giorni, che gli farà saltare Wrestlemania.

Quali solo allora le conseguenze di questo imprevedibile evento?

Prima conseguenza. Jeff Hardy abbandona, almeno per il momento, i suoi sogni di gloria. La vittoria al Money in the Bank se la scorda, e lo stesso dicasi per l'assalto più o meno immediato al WWE Title. Quando tornerà, tra non molto, bisognerà vedere come la WWE intenderà trattarlo. Personalmente, non opterei per punizioni masochistiche che colpirebbero principalmente la WWE stessa. Jeff Hardy ha sbagliato, è vero, però si dà il fatto che sia attualmente uno dei wrestler più amati della federazione. Ai wrestler indisciplinati, più che sospensioni, bisognerebbe affibbiare multe pesantissime, già preventivate nei rispettivi contratti. Ad esempio: non superi il Wellness Program? Via metà stipendio, e continui a combattere. In questo modo, la WWE proteggerebbe i suoi show; e gli stessi wrestler, di fronte a sanzioni così pesanti, ci penserebbero due volte prima di commettere fesserie. Nel complesso, comunque, credo che se Jeff Hardy al suo rientro continuerà ad essere supportato dal pubblico, seppur un po' in ritardo, la sua chance titolata l'avrà lo stesso. Dopo tutto, Randy Orton non è forse l'attuale WWE Champion?

Seconda conseguenza. Mr. Kennedy starà facendo i salti di gioia. Senza Jeff Hardy, infatti, è ora lui il principale favorito del Money in the Bank. Jericho e MVP convincono poco, gli altri partecipanti faranno solo da contorno. D'altro canto, Mr. Kennedy il Money in the Bank lo aveva vinto lo scorso anno, e poi sappiamo tutti come sono andate le cose. Penso dunque che dargli ciò che gli è stato tolto dodici mesi fa sia la scelta più logica.

Terza ed ultima conseguenza. Per il povero Chris Jericho non cambia assolutamente nulla. Il discorso fatto all'inizio del WWE Planet resta valido. Jericho va incontro ad un inevitabile ridimensionamento. Starà ora a lui mostrarsi convincente e risalire qualche posizione.

15,654FansLike
2,632FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati