WWE Planet #256

Cosa dire dell'ultima edizione della Royal Rumble? Che è stato un PPV discreto, solido, con quattro incontri ben costruiti ed altrettanto ben combattuti, seppur dall'esito un po' troppo scontato, e poi con una rissa interessante, con i big sul ring fin dall'inizio e con il superfavorito Triple H che entra con il numero 29 e si appresta a far piazza pulita degli avversari rimasti. Questo, però, fino a quando è suonata la sirena del partecipante numero 30. In quel momento, infatti, tutto è clamorosamente cambiato. Tante volte mi sono scagliato contro la WWE a causa del suo non essere in grado di mantenere la segretezza delle proprie decisioni, con fughe di notizie che hanno spesso reso attese anche le (presunte) sorprese più grandi. Tante volte, poi, mi sono lamentato a causa di PPV il cui esito dei risultati era scontato dall'inizio alla fine. Proprio per questo, allora, non posso oggi che togliermi il cappello di fronte al modo in cui è stato gestito il ritorno di John Cena. Perché nessuno, e sottolineo cento volte la parola “nessuno”, poteva immaginare che Cena sarebbe tornato durante la Royal Rumble. Andatevi a rileggere tutti gli articoli e tutti i messaggi sui vari forum: molti pronosticavano Triple H, molti scommettevano su Undertaker, altri ipotizzavano Batista, alcuni ancora sognavano Mr.Kennedy, qualcuno addirittura immaginava un'incredibile vittoria di Hornswoggle: nessuno, però, ha mai tirato in ballo il nome di John Cena. E lo stesso dicasi per il main event di Wrestlemania: si è ipotizzato di tutto, da un Orton vs. Triple H a un Triple H vs. Shawn Michaels, passando per triple threat e fatal four way match dalle composizioni più impensate. Il tutto, però, con una comune caratteristica di fondo: nessuna ipotesi contemplava la presenza di John Cena. E invece John Cena è tornato, ed ha reso la Rumble indimenticabile, perché non si può scordare una delle più grandi sorprese degli ultimi anni della WWE. Tra l'altro, l'arrivo di Cena sul ring ha anche improvvisamente reso incerto l'esito della rissa, perché una sua vittoria (a quel punto ipotizzabile) non era comunque sicura, essendoci di fronte un certo Triple H, desideroso quantomai di riprendersi la cintura da WWE Champion. La Royal Rumble, dunque, è stata un PPV ottimo, e poche volte sono rimasto così colpito da un evento come la settimana scorsa (avete presente la faccia di Triple H sul ring che guarda l'entrata di John Cena? Ecco, più o meno la mia espressione davanti al teleschermo è stata simile).

Non solo, ma grazie a quanto accaduto nel corso della Royal Rumble, è improvvisamente cambiata anche la situazione futura della WWE. Fino ad una settimana fa, infatti, avevamo per Wrestlemania due main event praticamente certi (Orton vs. Triple H ed Edge vs. Undertaker), che ora, invece, tanto certi non sono.

Iniziamo da Raw. Orton vs. Triple H, come dicevo, è definitivamente saltato, e sono ora in ballo due ipotesi: Triple H vs. Cena o un triple threat tra Cena, Triple H ed Orton. Nel primo caso, Cena dovrebbe sconfiggere Orton a No Way Out e Triple H trionfare nell'Elimination Chamber. Altrimenti, Orton potrebbe mantenere in qualche modo il titolo a No Way Out, così da arrivare al triple threat di cui sopra. Personalmente sarei più favorevole alla seconda ipotesi. Lo so che Orton nel main event di Wrestlemania sarebbe una sorta di infiltrato, dal momento che non avrebbe alcuna possibilità di mantenere la cintura, tuttavia penso anche che per lui sarebbe un premio, un rendere più prestigioso il suo regno. Orton, infatti, supererebbe un altro ostacolo importante (Cena) e verrebbe privato della cintura in uno scenario altamente prestigioso. Insomma, credo che il suo personaggio ne guadagnerebbe molto (anche in termini di credibilità), e credo altresì che al contrario un'ennesima vittoria di Cena non aggiungerebbe nulla all'ex WWE Champion.

Per quanto riguarda il roster di SmackDown!, nonostante il match titolato più probabile continui ad essere quello tra Edge ed Undertaker, potrebbe anche prendere piede un'altra ipotesi, che vorrebbe Batista vincitore dell'Elimination Chamber ed Undertaker che affronta Shawn Michaels, visto quanto accaduto tra i due nel corso della Rumble. Spero comunque che questa ipotesi non vada in porto: il match tra Edge ed Undertaker, infatti, sarebbe estremamente interessante, con la winning streak di Undertaker contrapposta al World Title nonché alla winning streak di Edge. Sarò poi un illuso, ma ho la (piccolissima) speranza che Edge ce la possa fare, il che aumenta ulteriormente l'attesa per questo match.

Due parole, infine, anche sugli altri due feud protagonisti della Rumble. Quello tra MVP e Ric Flair si è probabilmente concluso in maniera definitiva, il che vuol dire che non sarà MVP il wrestler che porrà fine alla carriera di Flair. Ora è il turno di Mr. Kennedy, che affronterà il Nature Boy nel corso di No Way Out. L'impressione è che Flair arriverà anche a Wrestlemania, dal momento che non avrebbe senso fargli terminare la carriera un mese prima. Il che vuol dire anche che Kennedy, sarà probabilmente sconfitto. Personalmente, però, gli farei perdere per squalifica, così da far proseguire il feud, in quanto Kennedy sarebbe un'ottima scelta per far chiudere la carriera di Flair. Anche in questo, caso, comunque, va dato atto alla WWE di aver creato attesa intorno alla storyline, dal momento che nessuno ha ancora capito quale sarà il wrestler che porrà fine alla carriera di Ric Flair.

Se il feud tra Flair e MVP si è concluso, dunque, quello tra Chris Jericho e JBL è invece destinato a continuare. I due prenderanno ora parte all'Elimination Chamber di No Way Out e poi, con ogni probabilità, si riaffronteranno a Wrestlemania, in un match che si preannuncia estremamente violento. Personalmente ho molto apprezzato il loro incontro alla Rumble: pur non essendo stato nulla di che dal punto di vista tecnico, è stato infatti ben interpretato dai due protagonisti; e devo aggiungere anche che il feud tra i due mi sta piacendo, nonostante le critiche di cui è spesso oggetto. Per Wrestlemania, dunque, mi aspetto un grande match (ad esempio un No Holds Barred) e credo che i due non ci deluderanno.

Come avrete notato non mi sono soffermato sul personaggio di Cena, sui fischi (e sugli applausi) che ha ricevuto, e sul modo in cui la WWE dovrebbe gestirlo. Non ho voluto, infatti, dilungarmi troppo, e tornerò sull'argomento nelle prossime settimane.

14,537FansLike
2,603FollowersFollow

Ultime Notizie

Nessun particolare push in vista per Jey Uso

La battle royal disputata nella scorsa puntata di Smackdown con in palio un posto nella semifinale dell’Intercontinental Championship Tournament poteva essere interpretata...

Ancora in calo gli ascolti di Raw

La puntata di questa settimana di Monday Night Raw, nel cui main event il WWE Champion Drew McIntyre ha affrontato MVP, ha...

Discutibili commenti di Linda Hogan alle proteste in corso negli USA

Linda Marie Claridge, meglio nota come Linda Hogan in quanto ex moglie di Hulk Hogan, ha recentemente pubblicato un tweet di reazione...

Dominik sempre più vicino al debutto in-ring?

La scorsa notte in quel di Monday Night RAW è andato in onda un segmento in cui Seth Rollins ha festeggiato (se...

Articoli Correlati