TW Risponde #609

Amiche ed amici di TuttoWrestling dopo appena una settimana di attesa, ecco tornare il TW Risponde, la rubrica più letta e più amata del wrestling web italiano. Cominciamo subito con le vostre richieste!


Ciao “The Myth”, sono Stefano e ti scrivo dalla, oggi, piovosa Sardegna.
1)Nel wrestling c'è sempre la questione di perchè ci sono pochi lottatori di colore che riescono nella loro vita a diventare campioni del mondo. E' un razzismo latente della società americana oppure vi sono altri elementi tipo predisposizione genetica? Mi spiego, vedo che sono quasi invincibili nella velocità, in molte prove di fondo (dove c'è resistenza ma non prove di forza, infatti sono per lo più minuti fisicamente) e negli sport di lotta e pugilato dove serve un'esplosività in stile Tyson. Nel wrestling serve però un po di lunga durata (anche Tyson aveva problemi se lottava più riprese), capacità di attutire molte botte e non di meno avere grandi muscolature se vuoi avere più chance di successo: e qui vengono meno. La resistenza scema, le powermoves vengono fatte per lo più all'inizio. Anche nel basket c'è una inversione di tendenza con molti bianchi che stanno conquistando da protagonisti l'NBA. Solo i pesi leggeri sembrano sfatare questo “mito”.
2)Come mai Orton è cosi amato dal pubblico americano? Nei vostri report e girando per youtube si notano sempre dei grandi pop ad ogni sua entrata, che sia un face o un heel, che faccia bene o male il suo lavoro. E' un lavoro di post-produzione? E se non è cosi perchè il WWE Universe ha cosi tanta ammirazione per lui?
3)Si sa che se hai santi a Stamford certi traguardi difficilmente ti sono preclusi. Se HHH non avesse avuto una relazione con Stephanie, avrebbe avuto il successo che ha ottenuto finora? Come era considerato da Vince agli inizi? Da quello che ho visto per fortuna ha avuto questo successo!
4)Curiosità: mi descriveresti la vita di una Superstars WWE nell'arco di un giorno e di un intero anno?
Grazie mille per le eventuali risposte!!!

I dati demografici dicono che il wrestling è ancora uno spettacolo per “wasp”, acronimo che sta per “white anglo-saxon protestants”, cioè bianchi di etnia anglosassone e di religione protestante. Negli ultimi anni la WWE ha provato a cambiare questi dati attraendo minoranze come quella ispanica, ma il risultato non è cambiato granchè. Semplicemente credo sia solo un problema culturale di chi gestisce le compagnie (Vince McMahon ed i suoi familiari sono bianchi; Dixie Carter è bianca; Cary Silkin è bianco, ecc.) ma c'è anche una questione legata al fatto che wrestler di colore di altissimo calibro in giro non se ne vedono. Big E, Kofi Kingston, Xavier Woods, R-Truth, Titus O'Neil, Darren Young… nessuno di loro è in gradi di diventare un main eventer. Quando la WWE ha avuto personaggi di prima grandezza come The Rock o Booker T non ha avuto problemi a farli campioni. Io comunque provo a buttare una predizione: il prossimo campione mondiale di colore sarà Apollo Crews. Scommettiamo?
2.Perchè ormai Orton è un veterano e la gente rispetta il suo lavoro degli ultimi tredici anni. Poi Orton è un lottatore carismatico, con un ottimo fisico ed un buon parco mosse. Non è John Cena né Daniel Bryan, ma è un lottatore che molto ha dato e molto può dare al mondo del wrestling e questo il pubblico lo ha ben chiaro.
3.Di sicuro se non fosse stato il marito di Stephanie oggi non guiderebbe, insieme alla moglie e a Vince McMahon, la WWE. Triple H, però, era già un main eventer prima della sua relazione con la figlia del capo, dunque avrebbe comunque avuto un'ottima carriera, anche se non così sfolgorante come quella che poi ha effettivamente vissuto.
4.Un wrestler della WWE si sveglia a metà mattinata, fa colazione, si allena, pranza e dopo pranzo parte alla volta dell'arena dove lotterà quella sera. Aspetta il suo turno, lotta una decina di minuti se gli va bene, poi si fa una doccia, si cambia e parte verso la città del successivo show, se può raggiungerla in auto. Questo per quattro giorni a settimana. Negli altri tre o sta a casa con moglie e figli oppure è in giro per apparizioni di carattere promozionale per la WWE. Questo per una cinquantina di settimane all'anno, durante le quali svolge anche quattro o cinque settimane di tour internazionali.

Ciao Michele, sono Alessandro da Monopoli, seguo il wrestling dal 2003 circa e Tuttowrestling dal 2006, ma è la prima volta che ti scrivo. La mia più che una domanda è una considerazione.
Seth Rollins è, senza ombra di dubbio, un fenomeno. Un wrestler giovane ma già completo in tutto, dall'abilità sul ring a quella al microfono, ha presenza scenica, sa rapportarsi col pubblico e ha un ottimo background tecnico. E' in un periodo di forma strepitoso al momento e merita tutti i successi che sta ottenendo. Tuttavia secondo me c'è un altro wrestler molto simile a lui in WWE al momento, e il suo nome è Dolph Ziggler. Anche Ziggler è ottimo sul quadrato, sa rapportarsi col pubblico, e se la cava al microfono, inoltre ha un fisico simile a quello di Rollins. Secondo me quindi, anche Ziggler sarebbe stato capace di fare le stesse cose che sta facendo in questo momento Rollins. Perché quindi la WWE ha scelto di puntare tutto su Rollins nonostante Ziggler sia in WWE da più tempo?

Hai detto tutto tu. Dolph Ziggler è tra i migliori wrestler della WWE ed in termini di capacità sul ring, personalità, carisma, bravura al microfono non ha nulla da invidiare a Seth Rollins. Ha, però, un carattere difficile e ci tiene a sottolineare sempre, anche pubblicamente, le cose che non gli vanno bene. Questo non è molto gradito ai piani alti della compagnia e così si spiegano i costanti push e depush… I push perché solo uno stupido non si renderebbe conto che Ziggler è bravissimo; i depush perché in fondo Ziggler è antipatico a chi comanda…

Ciao Michele, sono Jacopo. Ecco le mie curiosità:
1) Cosa c'è sotto il ring (avevo da tempo questo dubbio e quando ho visto Kane trascinarvi Seth Rollins non ho potuto fare a meno di chiedertelo)? Da dove sbucano gli atleti quando fanno entrate a sorpresa con la luce spenta?
2) Capitolo Randy Orton: non credi che sia un po' sottovalutato il suo personaggio vista la grande carriera fatta?
3) Secondo te tra 10/20 anni vedremo mai un italiano vero (non Nunzio o Santino Marella) lottare in WWE?
Grazie dell'attenzione e le risposte, l'informazione sul Wrestling in Italia si chiama solo Tuttowrestling.com!
Jacopo

1.Sotto il ring non c'è praticamente nulla di importante, se non cavi, materiale di scena inutilizzato e simili. Quando c'è da aprire una botola nel ring, per farvi salire o scendere qualcuno, i tecnici della WWE elaborano qualche trucco particolare, proprio come avviene nei cinema. Quando qualcuno fa un'entrata a sorpresa dopo lo spegnimento delle luci, è probabile che aspettasse da ore sotto il ring.
2.La WWE sta provando a trovare nuovi volti per la sua compagnia. Visto che ci riesce male farebbe meglio a rispolverare il buon vecchio Randy.
3.Anche prima, mi auguro. Qualche buon prospetto c'è…

Ciao Michele,
Sono Andrea e ti scrivo dalla bella provincia di Brescia.
Ho due domande per te:
La prima riguarda gli attuali WWE Tag Team Champions The New Day:
1) Come mai una sera vediamo Kofi con il titolo in vita, mentre un'altra sera vediamo Xavier Woods portare la cintura con Big E?
La seconda riguarda due stelle in crescita in WWE, Kevin Owens e Cesaro:
2) Pensi che riescano ad arrivare al titolo massimo nel breve termine oppure resteranno nel Mid Card?
Grazie mille per le risposte

1.Usano la cosiddetta “Freebird Rules”: tutti e tre membri del team possono difendere le cinture che hanno vinto solo due di loro. In genere, comunque, le difese vengono disputate da Kofi e Big E…
2.Cesaro credo che ormai sia da considerarsi un midcarder che non riuscirà a risalire la china e farà la fine dei vari Dolph Ziggler, Bad News Barrett o The Miz. Kevin Owens ha debuttato da poco, sono sicuro che entro un paio di anni diventerà campione mondiale WWE.


Veniamo adesso allo “smista la lista”. Vi avevo chiesto di indicarmi i cinque talenti più sprecati nell'attuale roster della WWE. Vediamo una breve selezione delle vostre migliori risposte.

Ciao Michele, sono Michele da Perugia e questa é la mia lista de i cinque talenti dell'attuale roster della WWE più maltrattati dai booker e che stanno sprecando delle fulgide carriere.
1) ovviamente, Cesaro
2) Adam Rose
3) Luke Harper
4) Dean Ambrose
5) Fandango
Saluti

Smista la lista di Beefcake
King Barrett
Cesaro
Miz (probabilmente ME a WM era troppo, ma così è poi poco)
Bray Wyatt (Non è maltrattato, ma dovrebbe andare per il titolo ed essere ME in molti pay per view)
Jack Swagger(zero carisma ma per i miei gusti wrestler bravissimo)

Ciao sono Faisal da Londra,
I 5 wrestler sono:
1-Neville
2-Dolph Ziggler
3-Paige
4-Cesaro
5-Dean Ambrose

Ecco le mie cinque opzioni:
1.Dolph Ziggler (forse il wrestler più sprecato della storia del wrestling)
2.The Miz
3.Cesaro
4.Bad News Barrett
5.Tyson Kidd

Per la prossima edizione smistatemi questa nuova lista composta da cinque elementi: quali sono I vostri cinque match preferiti della carriera di Randy Orton? Indicare avversario ed evento


Anche per oggi è tutto. Appuntamento tra sette giorni!

That's excellently executed…

“The Myth” Michele M. Ippolito

[RIQUADRO2]

Michele M. Ippolitohttp://www.tuttowrestling.com
Ha cominciato a scrivere su TuttoWrestling nel 1998, dove, negli anni, si è occupato di un po' di tutto. Dal 2009, ininterrottamente, è autore del TW Risponde, la rubrica più antica, più letta ed amata del wrestling web italiano. Quando fu creata la prima newsboard di wrestling in Italia, lui era lì, a tradurre e scrivere notizie per gli internauti del nostro Paese.
15,683FansLike
2,632FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati