TW Risponde #541

Amiche ed amici di TuttoWrestling, dopo un inguardabile WWE Battleground ed il successivo Stamford Report, che ha fatto notare tutti i limiti di uno dei peggiori PPV degli ultimi anni, al centro di un periodo in cui la WWE sta comunque producendo un buon prodotto, torna una delle più amate rubriche del wrestling web italiano, il TW Risponde.

Partiamo subito con la lista delle domande indesiderate, quelle a cui abbiamo già dato una risposta e che, pertanto, non dovete proprio più porre.

[RIQUADRO9]

Ed ora spazio a voi.


Ciao Myth! Sono Marco e ti faccio i complimenti per questa rubrica di cui non mi perdo una puntata! Bando alle ciance parto con le domande!
1) Secondo te, quanto può aiutare una theme song a mandare over un personaggio? Ad esempio le theme di The Rock e Triple H sono particolarmente carismatiche mentre Wade Barrett ha avuto sempre theme anonime.
2)Ricollegandomi alla domanda sopra, “Broken Out In Love” della Wyatt Family è una theme perfetta per la loro gimmick. Cosa ne pensi?
3)Great Khali: Personalmente il suo debutto fino allo scontro con Undertaker mi era piaciuto (Quando hanno feudato ero abbastanza piccolo, però ho bei ricordi). Però dopo la fase di push andava licenziato perchè obiettivamente scarso e inutile nel low-carding. Cosa ne pensi?
4)Molti pensano che una volta sciolto lo Shield, Ambrose e Reigns avranno futuro nel upper-carding mentre Seth Rollins sarà relegato al midcarding. Io invece la penso diversamente e per me diventerà uno dei top-face della federazione. Cosa ne pensi del futuro di questi tre talentuosi atleti?
5)Come mai alle recenti Royal Rumble non hanno fatto partecipare a sorpresa atleti del calibro di Undertaker, Brock Lesnar o The Rock?? Si potrebbe far entrare uno di questi col 30 e in qualche modo far iniziare un feud dalla rissa reale (come ad esempio Goldberg vs Brock Lesnar). In questo modo il Royal Rumble Match diventerebbe memorabile!
Ti ringrazio in anticipo e spero di avere risposta!

1.La theme song è una parte importante del personaggio, senza dubbio, ma non è poi così fondamentale. Ci sono stati personaggi importanti senza entry song straordinarie (mi viene in mente il primo Randy Orton, ad esempio) e la stessa cavalcata delle valchirie sulla cui base entrava prima Daniel Bryan non era poi un granchè. Quindi, sicuramente la canzone di ingresso aiuta il pubblico a “gasarsi”, ma alla fine quello che conta veramente è quello che il lottatore sa fare al ring ed al microfono. Anche la theme song dei Cryme Time, per dirne una, non era affatto male, eppure vedi che fine hanno fatto!
2.Sì, alla WWE (diversamente dalla WCW o dalla TNA) sono bravissimi a scegliere la canzone giusta per ogni wrestler (certo, non sempre va bene, ma nella maggior parte dei casi è così). Ricordo quando ai Three Minutes Warning fu data proprio la canzone Three Minutes (o forse il nome del tag team fu scelto proprio per potervi appaiare quella canzone…) e pensai che l'abbinamento fosse veramente perfetto. Ma d'altronde, cosa sarebbe stato l'ingresso di Hulk Hogan senza le note di “Real American”? E quello dei Demolition?
3.Great Kahli è uno dei bidoni più giganteschi, in ogni senso, dell'intera storia del wrestling. Ora tu, WWE, vuoi puntare su un indiano per farti largo anche in quell'enorme mercato? Dai una gimmick migliore a Jinder Mahal o metti sotto contratto Sonjay Dutt, invece di puntare su un wrestler che ha già dato quel poco che poteva dare e che sarà ricordato come il peggior campione mondiale della storia della compagnia. Anche io credo che Khali andasse licenziato diversi anni fa.
4.Io sono convinto che Roman Reigns e Dean Ambrose sono due futuri campioni del mondo, mentre ho qualche dubbio su Seth Rollins, che finora non ha mostrato grandi abilità al microfono. Può sicuramente crescere e visto che sul ring è bravo, sarà certamente in grado di sfruttare le opportunità che la WWE gli darà in futuro. Potrebbe ripercorrere le storie di Daniel Bryan e CM Punk, partiti dal basso ed arrivati alla vetta.
5.La Royal Rumble è già una grande attrazione in sé e per questo non necessita di eccessivo “star power”. Se hai un nome grosso, allora è meglio metterlo in un match “a parte” così puoi vendere ai fan un PPV con ben due match appetibili e da ricordare. Dal punto di vista commerciale mi sembra assolutamente logico e sensato, anche se da fan anche io preferirei vedere quanti più main eventer possibile prendere parte al match a trenta.

Ciao, sono Andrea da Prato. Vi seguo da molto tempo e scrivo per la prima volta. Via alle domande!
1. Chi decide le finisher? I wrestler, i booker o gli allenatori? Ad esempio, il buisaku kick di Daniel Bryan: secondo te lo ha deciso lui? O più semplicemente i booker gli hanno imposto una mossa finale non di sottomissione ed al resto ci ha pensato lui?
2. Essendo un judoka mi diverto molto a guardare Santino Marella. So che ha cominciato in Canada proprio col judo. Ci sono altri lottatori nella storia che sono hanno cominciato col judo per finire nel wrestling? Roddy Piper, ad esempio, mi sembra uno di questi se non sbaglio…
3. Ho letto spesso sul sito, ed in questa specifica rubrica, delle critiche per come è stato gestito lo Shield, e che magari tra pochi mesi verrà sciolto senza aver espresso il suo vero potenziale. Io, invece, ritengo che lo Shield sia iper utilizzato come braccio armato di Hunter, infilandosi praticamente in ogni storyline che coinvolge la dittatura di HHH (Big Show, la famiglia Rhodes, Daniel Bryan…) e facendo un sacco di incontri in ogni show (forse sono gli atleti più sul ring insieme a Bryan). Quindi, secondo me, lo Shield si scioglierà proprio perchè sarà impossibile pusharlo più di come si sta facendo ora. Non credi?
4. Alberto Del Rio. Anche qui leggo un sacco di critiche, sopratutto da parte degli utenti, che lo indicano come insopportabile da Campione del Mondo. Per come la vedo io Alberto è un ottimo lottatore, con una buona finisher e la faccia adatta per fare il cattivo e stare antipatico. Quello che penso è che non abbia mai avuto storyline o avversari all'altezza (Dolph Ziggler? Non mi piace come lottatore, e sospetto neppure alla WWE. RVD? Ha oltre 40 anni e tra poco se ne va'…). Insomma sono convinto, per ipotesi, che in un feud con Daniel Bryan o CM Punk, seppur magari perdendo, non ne uscirebbe affatto ridimensionato perchè è uno che sul ring ci sa fare.
5. Sin Cara: che fine ha fatto? Pensi che la WWE lo silurerà? E se sì, sarà più colpa sua o per i booker? Sarebbe un peccato non avere nessun lottatore mascherato in WWE (dobbiamo parlare dei Los Matadores?).
6) A proposito di questo, perchè a Zayn non hanno fatto tenere la gimmick di El Generico? Questioni di copyright con ROH?
Ti ringrazio per un eventuale risposta o, comunque, per il tempo speso a leggere le domande.
Buon lavoro.
Andrea.

1.Dipende dai casi. A volte è il wrestler che propone una propria finisher. Altre sono i producer a proporre ai wrestler di impararne una particolare. Altre ancora sono i booker che dicono al wrestler di dotarsi di una certa mossa e lui deve farlo. Credo che, nel caso di Bryan, i booker gli abbiano chiesto di dotarsi di una finisher di “impatto” e che lui abbia autonomamente scelto il busaiku kick (il calcio che ti rende brutto, letteralmente) traendolo dalla sua esperienza del puroresu.
2.Ho fatto un po' di ricerca ma non ho trovato altri wrestler famosi, oltre a Santino Marella e a Roddy Piper con un background o una passione per il judo. Se qualcuno ha qualcosa da aggiungere, si faccia pure avanti scrivendoci.
3.Sono assolutamente in disaccordo con te. Lo Shield, nella WWE, aveva il compito di “lottare contro le ingiustizie” e non si capisce come sia finito ad essere il cerbero, il cane da guardia a tre teste, del potere più grande che c'è nella WWE. Avrei trovato molto più normale che lo Shield non prendesse parte alla lotta tra le due fazioni o che anzi si schierasse contro entrambi. Quelli che erano tre “renegade” ora sono tre scagnozzi del capo ed hanno perso molto della loro carica iniziale, anche perché all'inizio avevano come nemici gente come Ryback e John Cena ed ora invece se la devono vedere contro Kofi Kingston e gli Usos… Anzi, con le cinture alla loro vita, l'interesse per le stesse è scemato di botto, non te ne sei accorto?
4.Io condivido quello che dici, in questo caso: Alberto è un ottimo lottatore, con una buona finisher e la faccia adatta per fare il cattivo e stare antipatico. Tuttavia la WWE ha sbagliato a fargli fare il face turn e lo ha piazzato in storyline risibili ed inutili, inserendolo in feud con avversari di cui non interessa nulla a nessuno. Gli ha fatto vincere il titolo contro Dolph Ziggler quando la gente voleva che Dolph lo tenesse a lungo e questo gli ha alienato simpatie. Ha avuto un feud contro Rob Van Dam, un lottatore di cui a nessuno frega più niente e che per giunta aveva dalla sua parte Ricardo Rodriguez, che dal personaggio di RVD è lontano anni luce. Chiaro che la gente si lamenti, ma non è colpa sua, in questo caso, visto che i suoi match molto raramente sono brutti.
5.Pare che Sin Cara stia ancora a riprendersi da alcuni acciacchi. Ormai mi sembra evidente che il messicano sia portato ad infortunarsi spesso… la sua parabola discendente nella WWE è incredibile. Da anni si sentivano meraviglie sul suo conto ed era indicato come uno tra i migliori wrestler del mondo e nella WWE, invece, non si è mai adattato al nuovo stile ed è diventato il principe dei botch. Sembra, comunque, che il suo merchandising in passato abbia venduto bene e non credo che la WWE lo lascerà andare facilmente. Di farne il nuovo Rey Mysterio, comunque, mi sa che proprio non se ne parla. Fossi in Vince McMahon io mi ributterei sul mercato messicano (dunque nella AAA e nella CMLL) per vedere se c'è qualche altro prospetto interessante. Incredibile che la gimmick dei messicani sia andata ai portoricani Primo ed Epico Colòn, che sono bravissimi e meritavano dei ruoli meno ridicoli. Io credo, comunque, che faranno bene nonostante questi nuovi personaggi.
6.Già, se serviva un wrestler mascherato a cui far gridare “olè”, perché non lasciare la gimmick di El Generico a Zayn? Misteri della WWE. Penso che non sia questione di copyright della ROH, suppongo che il nome di El Generico appartenga al lottatore che lo interpretava. Credo che, in ogni caso, il wrestler si farà valere comunque (ed anche molto a breve) pure senza la gimmick che lo ha reso famoso.

Ciao Michele sono Lorenzo da Roma avrei qualche domanda da farti :
1) Quale è stato il Wrestler WWF/WWE che in base al suo talento è stato maggiormente penalizzato dalle scelte dei bookers e viceversa?
2) Se HulkHogan , The Rock e J .Cena sono i top face della federazione chi sono i Top Heel per antonomasia?
3) Vorrei un tuo parere su Steph McMahon: per me è un punto di forza assoluta al momento attuale nella storyline con Bryan. e il marito.
Ciao ti ringrazio in anticipo

1.Bella domanda, ci potremmo scrivere un libro sui wrestler mal sfruttati dalla WWE. Oggi come oggi io ti faccio solo tre nomi: Wade Barrett, bravissimo sul ring, bravissimo al microfono; Zack Ryder, capace come pochi di interagire con il pubblico, con un buon fisico ed alcune mosse molto credibili; Alex Riley, secondo me tra i primi cinque wrestler della compagnia se gli dai un microfono in mano. Per il passato citerei “Rowdy” Roddy Piper, che non ha mai vinto un titolo mondiale, ma anche Terry Taylor, costretto all'onta di interpretare “The Red Rooster”.
2.Considerando che Ric Flair è probabilmente il più grande heel nella storia ma ha passato gran parte della sua carriera tra NWA e WCW, restando nella WWE per me fare una lista è molto semplice: primo Vince McMahon, secondo Triple H, terzo “Million Dollar Man” Ted DiBiase. Fuori classifica, ma solo per un pelino, Edge, che ha fatto cose migliori da heel che da face nella compagnia di Stamord.
3.Stephanie McMahon è una bella donna che sa fare la “cattiva” come poche. Sicuramente senza di lei la storyline non sarebbe così credibile come invece è. E' una fortuna che sia voluta tornare davanti alle telecamere dei tv show.

Ciao Michele sono Matteo e avevo queste domande da porti:
1) La prima domanda è su Dolph Ziggler.. Di recente lo si vede più nel midcarding che nel main event, territorio che a mio avviso gli dovrebbe spettare dato che non mi sembra che RVD e Del Rio allo stato attuale delle cose creino una grande empatia col pubblico. Pensi che abbia perso il treno del titolo o avrà altre occasioni?
2) Seconda domanda su Wade Barrett, altro lottatore che apprezzo molto ma che mi sembra venga poco considerato, nonostante si legga di continui push che poi non arrivano mai.. Pensi che anche lui continuerà a rimanere una “eterna promessa” o avrà anche lui opportunità ai piani alti?
3) Sono l'unica persona al mondo che pensa che The Miz non sia poi così male come wrestler e come personaggio?
4) Mi sai dare una ragione razionale riguardo la nascita dei Matadores?
Ti ringrazio per l'attenzione e vi faccio i complimenti per il sito e per le vostre rubriche.
Grazie ancora,
Matteo

1.Per quello che si legge sul web, Vince McMahon si è convinto che Dolph Ziggler non possa portare soldi alla compagnia. A me e a tanti altri, invece, sembra esattamente il contrario e che, anzi, che pushare Dolph sia un investimento sicuro. Bah! Di certo alla gente interessa di più quello che fa Dolph che quello che fanno Del Rio e RVD, su questo non c'è dubbio. A proposito, pare che RVD, buttato nel main eventing senza uno straccio di storyline alle spalle, dopo aver sparlato per anni della WWE quando era nella TNA, non sia stato contento del suo stint e che per questo abbia lasciato la compagnia. Cosa si aspettava, che lo rendessero il nuovo John Cena? Cose da matti…
2.Ho paura che resterà una eterna promessa. Anche la notizia che è circolata nelle ultime ore, che lo vedrebbe nuovo interprete di una gimmick ridicola, quella di Bad News Barrett, mi fa tremare le vene ai polsi. Sembra che la WWE non voglia puntare seriamente su di lui. Peggio per loro, peggio per noi.
3.The Miz è un ottimo personaggio ed un wrestler sufficiente. Facendo le debite proporzioni, The Rock è un personaggio straordinario… ed un wrestler sufficiente. Credo che The Miz debba avere qualche altra opportunità nel main eventing per dimostrare tutto il suo valore. In ogni caso la WWE sembra avere intenzione di tenerselo stretto per il futuro, perché ha capito perfettamente che Mike ha potenziale per attrarre tanti visitatori casuali.
4.Io no. Proprio no.


E passiamo ora allo “Smista la lista”. Vi avevo chiesto di indicarmi quali sono stati, secondo voi, i cinque wrestler più incapaci a parlare nella storia della WWE, considerando quelli a cui è stato dato sufficiente tempo al microfono. Ecco una piccola selezione delle vostre migliori risposte.

John Heidenreich
Matt Hardy
Jeff Hardy
Lex Luger
Undertaker
Davide Ferrari

Cesare Nesto
The Great Khali, John Morrison, Dean Malenko, Lance Storm, Shelton Benjamin

Nicoló Pasinelli
In ordine sparso:
-The great khali
-Shelton Benjamin
-Kofi Kingston
-John Morrison
-Ultimate Warrior

Gerardo De Biasi
Undertaker, Rey Mysterio, Alberto Del Rio, Batista & Mark Henry

Antonio Bryan Mercuri
Alberto Del Rio, Shelton Benjamin, The Great Khali, Jack Swagger e Randy Orton.

Bitw Alessandro Zambianchi
Batista, Ryback, Kofi Kingston, Orton, Lesnar.

Francesco Notarnicola
-Sid Vicius ù
-Ultimate Warrior
-Brock Lesnar
-Rey Misterio
-Macho Man Randy Savage

Francesco Cervesato
The Great Khali, Kofi Kingston, David Otunga, Batista, Randy Orton

Matteo Slamm Pivetti
David Otunga
Kofi Kingston
The Great Khali
Maven
Shelton Benjamin

Ecco la mia lista:
Ultimate Warrior (quello che diceva era praticamente sempre incomprensibile)
Great Khali (idem come sopra, ma almeno lui ha la scusante di parlare indiano)
Sid Vicious (non è cosa sua, non lo è mai stato, mai lo sarà)
Jeff Hardy (difficile capire il senso delle sue parole. E non sempre era in stato confusionale)
Lita (mai sopportato il suo tono di voce, né i suoi promo)

Per la prossima edizione, smistatemi questa nuova lista composta da cinque elementi: se poteste vedere oggi dei feud tra una superstar del presente ed una del passato (solo lottatori ritirati), quali scegliereste?


Anche per oggi è tutto. L'appuntamento è tra sette giorni con una nuova edizione del TuttoWrestling Risponde!

That's excellently executed…

“The Myth” Michele M. Ippolito

[RIQUADRO2]

Michele M. Ippolitohttp://www.tuttowrestling.com
Ha cominciato a scrivere su TuttoWrestling nel 1998, dove, negli anni, si è occupato di un po' di tutto. Dal 2009, ininterrottamente, è autore del TW Risponde, la rubrica più antica, più letta ed amata del wrestling web italiano. Quando fu creata la prima newsboard di wrestling in Italia, lui era lì, a tradurre e scrivere notizie per gli internauti del nostro Paese.
14,815FansLike
2,614FollowersFollow

Ultime Notizie

Stabilita la finale del G1 Climax 30

La finale della trentesima edizione del G1 Climax è ora nota: chi vincerà il torneo guadagnandosi il match titolato a Wrestle Kingdom 15?

Miro: “Ben Carter ha firmato con la WWE”

Il wrestler inglese Ben Carter, apparso alcune volte in AEW, secondo quanto svelato da Miro su Twitch avrebbe firmato un contratto con la WWE.

Ronda Rousey si allena con James Storm

In attesa di un suo futuro ritorno in WWE, l'ex Raw Women's Champion Ronda Rousey si è allenata in questi giorni con James Storm.

Importanti ex wrestler e Hall of Famer sono apparsi nel ThunderDome a SmackDown

Durante l'ultima puntata di SmackDown importanti ex wrestler e Hall of Famer hanno fatto la loro apparizione nel ThunderDome.

Articoli Correlati