TW Risponde #524

Amiche ed amici di TuttWrestling, eccoci ad una nuova edizione del TWR! Partiamo subito con la lista delle domande indesiderate.

[RIQUADRO9]

Ed ora… spazio a voi!


Ciao Erik, sono Oscar da Bagno (RE) e seguo sempre la tua rubrica con la massima attenzione. Ho tre domande da porti e spero potrai darmi una risposta.
1) credi sarebbe più facile per un Bruno Sammartino avere successo negli anni 2000 o per un John Cena negli anni '70?
2) credo che Frankie Kazarian possa essere considerato un grosso rimpianto per la WWE. Non rientra sicuramente nei canoni ideali dell'atleta della federazione di McMahon, ma secondo me poteva essere l'erede di Rob Van Dam.
3) qual è, secondo te, l'atleta meno meritevole della Hall of Fame della WWE? Possibilmente, escludendo le celebrità come Donald Trump. Secondo me la risposta è uno tra Bob Orton e Koko B. Ware.
Ciao e grazie!

Sono cinque anni circa che Erik non scrive più questa rubrica, ma va bene così…
1.Ric Flair nella sua biografia dice in maniera chiara che Bruno Sammartino “non era niente di speciale” e che, infatti, quando lottava fuori dall'area di New York alla gente non interessava un granchè di lui. Per quello che ho potuto leggere, Sammartino era un buon atleta ma un wrestler molto legnoso, che oggi è molto famoso soprattutto perché la WWE, di cui è stato campione per dodici anni, è la principale compagnia del mondo. Probabilmente, se la NWA avesse oggi il posto che ha la WWE nella storia del wrestling, il ruolo di Sammartino lo giocherebbe Harley Race. Se fosse toccato alla AWA, oggi celebreremmo come uno dei più grandi di ogni tempo Vergne Gagne. Detto questo, credo che Sammartino oggi non avrebbe particolare successo e che Cena non avrebbe avuto particolare success negli anni Settanta. Ad ogni era, il suo tipo di campione.
2.Non so se Kazarian poteva essere l'emulo di qualcun altro, sicuramente è un wrestler che poteva dare tanto alla WWE ed è stato lasciare andare via dopo appena un paio di match… perché non volle tagliarsi i capelli e cambiare look. Oggi Kazarian potrebbe tranquillamente dire la sua nel rster della WWE.
3.Il meno meritevole della WWE Hall of Fame per me è “The Unpredictabile” Johnny Rodz, che ha lottato la maggior parte della sua carriera come jobber e non si capisce perché abbia avuto un onore così grande senza neppure essere un personaggio “di un certo rilievo”. Almeno Koko B. Ware era un idolo delle folle e Bob Orton ha fatto parte del main event della prima edizione di Wrestlemania.

Ciao a tutto lo staff di Tw!! Mi chiamo Alberto, ho 19 anni e seguo il wrestling ormai da più di 10 anni ed ho “studiato molto” su internet i match, le storyline e le vecchie federazioni degli anni 80-90. Per questo mi rivolgo a voi oggi con alcune domande su vari temi del passato presente e futuro di questo magnifico sport-spettacolo:
1. Si parla molto dell'introduzione nella HOF di leggende come Macho Man, Ultimate Warrior o Owen Hart … ma Lex Luger verrà mai introdotto nell'arca della gloria? O sarà sempre “penalizzato” dalla morte (forse per causa sua) di miss Elizabeth??
2. Come avevi giudicato la storyline di Muhammad Hassan nel 2005 che è stata poi bruscamente interrotta per colpa dei media americani?
3. Credi davvero in un ritiro di The Rock?
4. Argomento Cm Punk; quante possibilità ha di diventare una leggenda vera e propria della WWE?? Il mio timore è che tra una ventina d'anni venga ricordato come un ottimo campione WWE che però ha sempre vissuto all'ombra di Cena come in parte è successo a Randy Savage con Hogan.
Grazie in anticipo per le risposte!!! Alla prossima!!!

1.Fermo restando che sia Savage che Warrior e Owen Hart meritano l'inserimento nell'arca di gloria, credo che Luger, che pure avrebbe i titoli per entrarci, non ce la farà mai proprio per il suo ruolo oscuro nella morte di miss Elizabeth, che lui aveva fatto cadere nella spirale dell'alcool e delle droghe. Certo, oggi Lex è un uomo cambiato, ma il passato non si può cancellare. Una sua introduzione creerebbe una serie di polemiche, innanzitutto da parte della famiglia di Elizabeth e la WWE non vuole di certo rischiare di ottenere una cattiva pubblicità.
2.Ottima, semplicemente ottima. Per me Muhammad Hassan e Shawn Daivari erano bravissimi ad interpretare i loro personaggi, ma fu la WWE a sbagliare inserendoli in storyline troppo “edgy” in Stati Uniti in cui la minaccia terrorismo è presa molto sul serio. La WWE diede la colpa del “fallimento della gimmick” ad Hassan, che fu usato come capro espiatorio. Una responsabilità enorme, invece, ce l'aveva la stessa compagnia che mandò in onda, dopo la strage di Londra, immagini di persone vestite da terroristi che assaltavano Undertaker nonostante potessero essere tranquillamente tagliate, visto che erano state registrate un paio di giorni prima.
3.The Rock ha detto che non lotterà più per creare maggiore hype attorno al suo prossimo match che si terrà, credo, a Wrestlemania 30. Nient'altro. Tu credi ancora alle promesse sul rispetto del ritiro da parte dei wrestler?
4.A metà anni Novanta nella WWE hanno convissuto quasi alla pari Bret Hart e Shawn Michaels. Facendo i debiti parallelismi, nei prossimi anni convivranno nella WWE come le due stelle di prima grandezza di questo periodo, John Cena e CM Punk. Tra dieci anni la storia mi dirà se ho ragione oppure no.

Un saluto a tutta la redazione di TuttoWrestling, mi chiamo Gianni e vengo da Atri in provincia di Teramo.
Innanzi tutto volevo farvi i complimenti per la professionalità e la competenza con la quale trattate la disciplina del wrestling.
Vorrei cogliere l'occasione per porgervi qualche domanda sul wrestling in generale, non solo Made in WWE.
1) pare che la WWE sia interessata a mettere sotto contratto un talento delle indies americane, ovver Sami Callihan. Tramite youtube ho avuto modo di vedere diverse sue esibizioni; tecnicamente lo trovo davvero bravo, con una mic skill buona e, soprattutto, con una gimmick davvero accattivante.
Qualora la cosa si realizzasse, come pensate si possa coniugare questa sua immagine con il target attuale della WWE (PG Era)?
2) Nel panorama italiano c'é qualche lottatore che potrebbe avere tutte le caratteristiche giuste per avere un contratto a Stamford?
3) cosa ne pensate di Leo Kruger e Connor O'brian?

1.La WWE prende un bravo nome dalle indies (vedi El Generico) gli cambia gimmick, gli fa adattare il suo stile di lotta a quello della WWE e, dopo un periodo di tempo che varia dai sei mesi ai quattro anni, lo getta nella mischia. Nessun wrestler che nelle indies oggi è A, arrivato nella WWE resta A, ma è più probabile che diventi B. A parte CM Punk, che, acquisito potere contrattuale, ha detto chiaramente a Vince McMahon che sul su personaggio decide lui e nessun altro, anche se, ovviamente, l'allineament face – heel può cambiare. Per fortuna nostra.
2.Oggi non credo, per quello che ho visto di recente in video su Youtube e sui siti delle specifiche realtà. In prospettiva, con la giusta formazione negli Usa, sì. Giovani promettenti ce ne sono nelle associazioni italiane di wrestling, ma credo siano ancora lontani dai livelli della WWE.
3.Conor O'Brian è da tempo uno dei miei preferiti. Gli Ascension erano straordinari, se quel pazzo di… non si fosse fatto licenziare i due sarebbero già diventati campioni di coppia nella WWE. Spero che O'Brian possa essere presto aggregato al main roster. Non mi piace particolarmente, invece, Leo Kruger. Credo che ad NXT ci siano almeno una dozzina di wrestler migliori di lui.

Ciao, sono Mattia da Civitanova Marche.
Approfitto subito per farti i complimenti per la interessante rubrica e per la tua competenza.
Ti scrivo per porti 2 domande simili tra loro, di carattere “storico”:
1) L'esplosione del fenomeno WWF a livello mediatico negli Stati Uniti avvenne, se non sbaglio, nel 1985, con la prima edizione di Wrestlemania. Arriveranno poi negli anni successivi gli altri 3 eventi facenti parte dei “Big Four”. Ma la prima edizione di RAW non arriverà prima del 1993… Come era possibile per la WWF “pompare” l'evento a pagamento? Esisteva un altro tipo di show settimanale/mensile capace di costruire i feud?
2) Seguo il wrestling dal 1998 circa, grazie alle videocassette della WCW che mi passava un amico, ma non sono mai riuscito a vedere una puntata di RAW fino a circa il 2003, quando con l'abbonamento al satellite ero in grado di godermi le telecronache di Kini e Posa con 2 settimane di ritardo. Voi, appassionati di ben più lunga data, come facevate a seguire i vari eventi sulla TV italiana? Mi piacerebbe avere una sorta di mappatura delle varie fasi di trasmissione della WWF/WCW nel Bel Paese dagli albori a oggi.
Ti auguro un buon lavoro sulle pagine di TW. Mattia

1.Il modello di wrestling in TV negli anni Ottanta era molto diverso da quello di oggi. La WWE aveva alcune trasmissioni televisive settimanali in cui mandava in onda, sostanzialmente, dei promo per gli eventi futuri in cui i wrestler si sfidavano (io sono meglio di te, sono più forte, più alto, più bello e poco altro, in realtà) e match tra wrestler di primo piano e jobber. Solo raramente in trasmissioni come Challenge o Superstars si sfidavano due wrestler del roster principale ed in genere si vedeva un uppercarder contro un lowcarder, con un risultato scontato prima ancora che il match iniziasse. Ogni tanto c'era una card speciale, tipo Saturday Night's Main Event, ma il fulcro della compagnia erano i “Big Four”, che avevano avuto una preparazione alle spalle di diversi mesi (talvolta alcuni feud anche di un anno!). Nel 1993 cambiò il modello: con Raw, i match vedevano impegnati quasi esclusivamente i wrestler del main roster, gli uni contro gli altri. Poi arrivò l'allargamento del numero dei PPV ed il resto è la storia che già conosci.
2.Vado a memoria. Quando il wrestling scomparve dalle tv italiane, nel 1994, il nostro Paese rimase letteralmente “al buio”, anche perché non esisteva internet. Io iniziai una corrispondenza con un ragazzo di Alba che, a pagamento, mi girava videocassette, copie di giornali americani e mi scriveva risultati. Ero un ragazzino ed il costo per me era esorbitante. Nel 1997 decisi di fare installare in casa mia, con la contrarietà di mio padre, un sistema satellitare analogico, che riceveva un canale tedesco chiamato DSF, su cui andavano in onda WWE, WCW, ECW, AAA, SMW e tanta altra bella roba. Fu una manna dal cielo. Mi rimisi in carreggiata con i match del passato anche grazie al fatto che feci la conoscenza di Andrea Martinelli, oggi proprietario di Wrestling Store, che mi rifornì un bel po' di videocassette con gli eventi che mi ero perso. Poi nel 1998 a casa mia sbarcò internet e recuperai tutto il tempo perso. Nel 2000 la WCW arrivò su Stream e smantellai il satellitare analogico. Nel 2001 toccò alla WWE, che poi sbarcò pure su Mediaset. Il resto è storia più o meno recente.


Ed eccoci ora allo “smista la lista”. Vi avevo chiesto quali sono i vostri cinque match preferiti della carriera di Sheamus. Vediamo una selezione delle vostre migliori risposte.

Rosario Cuozzo
1)TLC 2009 Shemus vs John Cena Tables Match for the WWE Championship , 2)Wrestlemania XXVI Shemus vs Triple H , 3) Extreme Rules 2010 Shemus vs Triple H in a Street Fight Match , 4) Hell in a Cell 2010 Shemus vs Randy Orton Hell in a cell Match for the WWE Championship , 5) Extreme rules 2012 Shemus vs Daniel Bryan in a 2 Out of 3 Falls Match for the World Heavyweight Championship .

Giuseppe Bellarosa
1) vs Bryan (Extreme Rules 2012) 2) vs Orton (Hell in a cell 2010) 3) vs Morrison (TLC 2010) 4) vs Orton vs Cena vs Edge (Fatal 4 way 2010) 5) vs Cena (TLC 2009)

Francesco Cervesato
Sheamus vs Daniel Bryan – Extreme Rules 2012
Sheamus vs Randy Orton – Raw post WM29
Sheamus vs Triple H – Extreme Rules 2010
Sheamus vs Alberto Del Rio – Summerslam 2012
Sheamus vs Christian – Night of Champions 2011

Eugenio Calafato
Sheamus vs. John Cena, TLC 2009 (penso)
Sheamus vs Daniel Bryan, Extreme Rules 2012
Sheamus vs. Mark Henry, SummerSlam 2011
Sheamus vs. CM Punk, WWE Main Event, 2012
Sheamus vs. Chris Jericho, WWE SmackDown, 2012

Cesare Nesto
1- Sheamus vs Daniel Bryan (Extreme Rules 2012), 2- Sheamus vs CM Punk (WWE Main Event 2012), 3- Sheamus vs John Cena (TLC 2009), 4- Sheamus vs John Cena vs Edge vs Randy Orton (Fatal Four Way 2010), 5- Sheamus vs John Morrison (TLC 2010)

Paolo Cm Punk Cirino
Sheamus vs Daniel Bryan Extreme Rules 2012,Sheamus vs Daniel Bryan Street Fight Raw 2012,Sheamus vs CM Punk Main Event 2012,Sheamus vs Big Show Hell In A Cell 2012,Sheamus vs John Morrison TLC 2010

Simone Anthony Valtolina
Sheamus vs Randy Orton (Hell in a Cell match- HIAC 2010)
Sheamus vs John Morrison (Falls count anywhere match- Raw)
Sheamus vs Daniel Bryan (Extreme Rules 2012)
Sheamus vs Triple H (Wrestlemania 26)
Shemaus vs John Cena (TLC 2009)

Ed ecco ora i miei cinque match preferiti di Sheamus, come sempre in ordine sparso:
Sheamus vs. Daniel Bryan – Extreme Rules 2012
Sheamus vs. Triple H – Wrestlemania 26
Shemus vs. John Cena – TLC 2009
Royal Rumble match 2012
Sheamus vs. John Morrison – TLC 2010

Fermo restando che ormai io sono a corto di “smista la lista” (ve ne propongo ormai da 141 numeri consecutivi, da metà 2009 ad oggi), il prossimo “smista la lista” è questo: quali cinque “smista la lista” sul mondo del wrestling Michele M. Ippolito dovrebbe proporre ai suoi lettori nelle prossime settimane? Vediamo un poco che ne esce fuori! People Power!!!!!


Anche per questa volta è tutto. Appuntamento a tra sette giorni!

That's excellently executed…

“The Myth” Michele M. Ippolito

[RIQUADRO2]

Michele M. Ippolitohttp://www.tuttowrestling.com
Ha cominciato a scrivere su TuttoWrestling nel 1998, dove, negli anni, si è occupato di un po' di tutto. Dal 2009, ininterrottamente, è autore del TW Risponde, la rubrica più antica, più letta ed amata del wrestling web italiano. Quando fu creata la prima newsboard di wrestling in Italia, lui era lì, a tradurre e scrivere notizie per gli internauti del nostro Paese.
15,691FansLike
2,634FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati