TW Risponde #497

Amiche ed amici di TuttoWrestling, avete gradito le due edizioni speciali dedicate alle vostre domande sulla storia del wrestling? Spero proprio di sì! Da questa settimana si torna, invece, al modello consueto, con le domande a 360 gradi. Bando alle ciance, dunque, partiamo subito con la lista delle domande indesiderate.

[RIQUADRO9]

Ed ora… Spazio a voi!


Ciao, mi chiamo Marco. Mi piace seguire il wrestling, ma non sono un grande esperto; voglio chiederti qualche curiosità che ho sempre avuto da “profano”.
1- Quanto sono popolari i wrestler in America nell'ambito “extra-ring”? Sono ospitati spesso in programmi TV, compaiono sui giornali, sono famosi tra il grande pubblico che non segue abitualmente il wrestilng? Insomma, sono un po' come i nostri calciatori di punta ed i campioni degli altri sport di massa, tipo un Valentino Rossi o uno Schumacher, oppure sono seguiti da un pubblico più ristretto? Ti parlo di top star come Cena, Undertaker, Austin, Flair, Triple H ecc. (Hogan e Rock non li nomino perché sono ad un livello di popolarità senz'altro superiore).
2- E' mai successo che in un match non abbia vinto il lottatore che era stato stabilito, magari perché si sono ingarbugliati con il conteggio dell'arbitro oppure perché il wrestler “perdente” si sia rifiutato di cedere ad un mossa?
3- Come facevano qualche anno fa, quando nei match si vedeva spesso il sangue, a presentarsi il giorno dopo negli show live con la faccia perfettamente pulita, senza neanche il segno di un graffio?
4- Leggevo un po' di tempo fa sulla vostra newsboard che Ric Flair era vicino ad un ritorno in WWE. Siccome è il mio wrestler preferito (non giudico il lottato perchè non ci capisco nulla, ma adoro i suoi promo), vorrei sapere se e come si sta sviluppando la trattativa.
Grazie, ciao.

1.Sì, i wrestler sono molto popolari negli Usa, in particolare i top player della WWE, anche se hanno meno visibilità, ad esempio, delle star del football americano, del baseball o del basket. Di certo John Cena è molto conosciuto negli Usa, Curt Hawkins molto meno… Spesso sono invitati a trasmissioni televisive o partecipano a telefilm come guest star. Questo la dice lunga sulla loro conoscenza da parte degli “americani medi”.
2.Sì, è raro ma talvolta capita, nella WWE come nelle indies. Nella WWE, anzi, vale la regola che se il match non va come previsto la colpa non è dell'arbitro ma dei wrestler che hanno sbagliato, alzando troppo tardi la spalla o non interrompendo il conteggio al momento giusto, ecc.
3.I bladejob vengono effettuati sulla fronte, che è piena di capillari. Quindi per ogni taglio, anche minimo, sgorga tantissimo sangue. La ferita viene curata (talvolta con punti) subito dopo il match nel backstage. La cicatrice resta se il taglio è più o meno profondo, anche se in genere non ci si mette mica a guardare con attenzione la fronte di un wrestler!
4.Al momento la trattativa, se trattativa c'è, è top secret. Flair ha dimostrato negli ultimi anni, sia nel suo ultimo stint a Stamford che nella TNA, di essere diventato inaffidabile e la WWE probabilmente vuole garanzie che si comporterà bene nel caso di un suo rientro nella compagnia.

Ciao, sono Francesco da Bergamo e ti scrivo per la prima volta anche se seguo questo sito da circa 7-8 anni ed il wrestling da oltre due decenni.
Volevo farti un unica domanda. Leggendo le varie news e gli editoriali ho letto che probabilmente la WWE ha intenzione di far affrontare CM Punk e The Rock alla Royal Rumble facendo vincere il titolo a quest'ultimo per proporci The Rock vs Cena a Wrestlmania con in palio il titolo. Se The Rock dovesse diventare campione alla Royal Rumble dovrebbe però difendere il titolo prima nell'Elimination Chamber. Essendo ormai una stella di Hollywwod, ti sembra possibile che Dwayne combatta in un match a stipulazione potenzialmente pericolosa come di fatto è l' Elimination Chamber? Quale pensi sia il cammino che porterà
al match per il titolo WWE a Wrestlemania? Grazie in anticipo per la tua risposta e alla prossima !

Innanzitutto, una vittoria del titolo mondiale di The Rock alla Royal Rumble non è affatto certa, poiché nella WWE tutto può accadere. Detto questo, non è nemmeno detto che se vincesse alla Rumble Rock debba difendere il titolo ad Elimination Chamber: il vincitore del Royal Rumble match potrebbe, ad esempio, decidere di sfruttare la sua chance contro il campione di Smackdown e The Rock potrebbe avere, ad esempio, un match di rivincita nel PPV di febbraio contro Punk… Se anche Punk difendesse il titolo ad Elimination Chamber, chi crederebbe mai ad una sua sconfitta? Comunque, anche se vi lottasse non credo proprio Insomma, nulla è ancora scritto, oppure tutto è già scritto solo che noi non lo sappiamo e per questo è difficile azzeccare una previsione!

Ciao Michele! Sono Andrea e oggi ho una domanda per te. Continuo a rivedere la scena di CM Punk prima di Money in the Bank 2011, quando si è seduto sullo stage e ne ha dette di ogni su John Cena, Mr. McMahon, la sua famiglia e la WWE. Volevo chiedere, quel discorso, era già programmato, oppure Phil Brooks ha improvvisato?
Grazie in anticipo e buona fine estate a te e a tutto lo staff!

Quel discorso era un cosiddetto “worked shoot”: fu organizzato come se fosse “shoot” non predeterminato, ma era in realtà un “work”, cioè fu preparato in anticipo. Come spiegare altrimenti il fatto che John Cena restò al tappeto per tutti i lunghissimi minuti del promo vendendo in maniera esagerata i colpi subiti nei minuti precedenti? Quello che disse Punk era sicuramente stato concordato con Vince McMahon, che quasi certamente lasciò alla Straight Edge Superstar la possibilità di esprimere i suoi veri sentimenti, attaccando, inoltre, in maniera smodata sia lui, che Triple H che sua figlia Stephanie McMahon. Punk è un professionista serio, sono certissimo che senza preventiva autorizzazione non avrebbe offeso né Vince né alcun membro della sua famiglia, anche se, chiaramente, né Vince né altri erano a conoscenza, prima di sentirle live, delle parole esatte che il wrestler di Chicago avrebbe utilizzato.

Ciao,mi chiamo Marco, ho 22 anni e scrivo per la prima volta, parto subito con le domande:
1)Sin Cara ultimamente esegue meno mosse aeree (per paura di errori forse), non credi che eseguendo quel tipo di mosse alcuni errori ci possano stare?
2)Il wrestling WWE oggi è un prodotto per bambini, con il massimo rispetto per il vostro lavoro (che adoro), non pensi che sia fuori luogo continuare a scrivere gli editoriali come se fosse una cosa seria e “per adulti”?
3)Che voto merita il wrestling WWE puramente lottato di questa prima metà di 2012?
4)Le storyline in generale invece che voto meritano?
5)Perché la WWE non pesca lottatori dal Giappone? Io vorrei vedere Masato Tanaka in WWE, lo considero un lottatore molto bravo.
6)Per il titolo degli Stati Uniti, che vedo molto poco considerato, non si potrebbe optare per sole difese, magari ogni settimana, senza storyline ma con bei match?
Grazie spero in una tua risposta.

1.Sì, eseguendo molte mosse aeree alcuni errori ci possono stare ma non errori continui come Sin Cara ci aveva abituato a vedere nei suoi primi periodi nella WWE! Tra l'altro Sin Cara è considerato, pound for pound, uno dei migliori wrestler del pianeta e tanti botch incrinano la sua immagine. Infine altri wrestler che nel presente o nel passato hanno eseguito tante mosse difficili come o più delle sue (due nomi si tutti: Rey Mysterio e Ultimo Dragon) non hanno mai sbagliato così tanto. Credo che Sin Cara faccia enorme fatica ad abituarsi allo stile di lotta statunitense ma questa non può essere per lui una scusante.
2.Il wrestling è una cosa seria! Un cartone animato tipo Peppa Pig o La Pimpa (si capisce che ho una bimba di un anno e mezzo?) è un prodotto per bambini ma non è forse una cosa “seria”, che merita accuratezza, impegno, lavoro da parte di chi lo realizza? Stessa cosa per il wrestling WWE che, anche se mira ad essere un prodotto per famiglia, è pur sempre uno spettacolo imperniato attorno al concetto di due o più tizi che si prendono a mazzate sul ring… Questa non è forse una cosa per adulti? I segmenti comedy non sono anch'essi parte di un prodotto per adulti? Credo che gli editorialisti di TuttoWrestling, nessuno escluso, trattino l'argomento senz'ombra di dubbio nel modo più appropriato e comunque questa è linea del sito. Se un domani qualcuno vorrà creare un sito internet sul wrestling in ottica “mark”, tanto di cappello per lui se avrà successo. Io, comunque, ne dubito…
3.Un 6. Sufficiente. E' il voto che ormai darei al wrestling lottato della WWE da parecchi anni a questa parte… Si vede che i lottatori si impegnano, ma poi si vedono i risultati della TNA, della ROH, delle indies di primissimo piano, dove quasi sempre i match lottati sono di buona caratura e ci si rende conto che se la WWE dovesse puntare solo su quello che si vede all'interno del quadrato avrebbe vita durissima.
4.Un bel 7 pieno. Nel 2012 abbiamo visto cose migliori rispetto al passato e per ora le tre ore di Raw non hanno fatto crollare il livello come molti, novelle Cassandre, preconizzavano. Ci sono storyline interessanti e, certo, altre che lo sono di meno, ma nel complesso i booker stanno facendo un lavoro più che decoroso.
5.La WWE non pesca nel mondo del wrestling del Giappone perché il pubblico occidentale ha più volte dimostrato, nel corso degli anni, che lo stile e la personalità dei wrestler nipponici, semplicemente, li annoia a morte. Ve lo potrà dire chi ha assistito agli show che la NJPW ha tenuto a Milano e a Catania pochissimi anni fa: in tanti hanno rischiato di addormentarsi. Lo stile è molto diverso da quello a cui siamo abituati ed in più molti wrestler giapponesi non parlano inglese, cosa che rende difficile una loro integrazione. Per quanto riguarda Masato Tanaka, ormai è un wrestler che ha già dato il meglio di sé, visto che è vicino alla quarantina. Ci sarebbero, piuttosto, tanti giovani prospetti su cui poter puntare magari per strizzare l'occhio al pubblico del Sol Levante, che comunque ha dimostrato, nel tempo, di apprezzare il prodotto della WWE anche senza la presenza di un idolo locale (e no, Kenzo Suzuki e Funaki non lo erano affatto…).
6.Nella WWE gli incontri senza storyline pare che non interessino a Vince McMahon, che li vede come di nessuna utilità. L'idea, secondo me,, ma tra l'altro non avrebbe senso: c'è bisogno di un titolo in palio per dare qualità ad un incontro senza storyline alle spalle?


Passiamo allo “Smista la lista”. Vi avevo chiesto: in una futura puntata di Raw dedicata alle stelle del passato quali cinque Superstar che non si vedono negli show tv da anni vorreste vedere presenti? Leggiamo insieme una selezione delle vostre migliore risposte, giunte sia via e-mail che sul profilo Facebook ufficiale di TuttoWrestling.

Ciao, mi chiamo Nicholas e vorrei rivedere in WWE: Jeff Hardy, Batista, Kurt Angle, RVD e Matt Hardy

Rosario Cuozzo
la mia lista 1) Ultimate Warrior, 2) Rico, 3) Viscera 4) Ken Shamrock , 5) Tatanka

Ciao Myth!!!Sono Girolamo dalla provincia di Palermo, ecco la mia lista:
1)Ultimate Warrior (a tutti i costi)
2)Adam Bomb
3)Jake Roberts “the Snake”
4)Tatanka
5)King Kong Bundy

Calogero Senior Barno
Ultimate Warrior, Sabu, Brutus the Barber, Steve Lombardi e Tito Santana

Francesco Cervesato
Bill Goldberg, Kurt Angle, Ric Flair, Edge (non lo vediamo dal Raw precedente Extreme Rules ma già ci manca…) e Sting!!

Gerardo De Biasi
Billy Gunn, Stone Cold, Rob Van Dam, Hardcore Holly e Kurt Angle

Marco Bortolamei
Ultimate Warrior, Rick Martel, Ax e i Bushwhackers

Ernesto Daniele Latino ‎
1)The Ultimate Warrior 2)Jake The Snake 3)Ric Flair 4)Goldberg 5)Bruno Sammartino

Italo Sessi
GOLDBERG, Ultimate Warrior, Jake Roberts, Ultimo Dragon, Bruno Sammartino

Diciamo che qualcuno non ha bel colto lo spirito di questo “Smista la lista” (wrestler sotto contratto con la TNA, chiaramente, non appariranno in una delle prossime puntate di Raw, qualcuno ha citato lottatori che sono apparsi di recente…), ora comunque tocca a me farvi la mia lista di cinque, come sempre in ordine sparso.

Ultimate Warrior
Jake “the Snake” Roberts
Ken Shamrock
The Mountie
Demolition (strappo alla regola, lo facciamo valere per uno…)

Per la prossima edizione del TW Risponde, smistatemi questa nuova lista di cinque elementi: tra i wrestler facenti parte dell'attuale roster di NXT quali, secondo voi, sfonderanno nella WWE?


Bene, anche per oggi è tutto. Nel ricordarvi che è necessario, per vedere le vostre e-mail pubblicate, scrivere in italiano corretto, rispettando punteggiatura ed ortografia, vi do appuntamento alla prossima edizione del TWR!

That's excellently executed…

“The Myth” Michele M. Ippolito

[RIQUADRO2]

Michele M. Ippolitohttp://www.tuttowrestling.com
Ha cominciato a scrivere su TuttoWrestling nel 1998, dove, negli anni, si è occupato di un po' di tutto. Dal 2009, ininterrottamente, è autore del TW Risponde, la rubrica più antica, più letta ed amata del wrestling web italiano. Quando fu creata la prima newsboard di wrestling in Italia, lui era lì, a tradurre e scrivere notizie per gli internauti del nostro Paese.
15,044FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati