TW Risponde #477

Nuova edizione del TuttoWrestling Risponde mentre il mondo si interroga sui risvolti, imprevedibili o meno, dei feud tra The Rock e John Cena, Triple H e Undertaker, CM Punk e Chris Jericho: eh sì, manca veramente poco a Wrestlemania!

Questo però non ferma le vostre penne, pardon le vostre tastiere: state continuando a scrivere in tantissimi e con un po' di fatica ed impegno proviamo a rispondere a tutti. Basta che non scriviate una delle domande della seguente lista:

[RIQUADRO5]

Ed ora… pronti, via!


Ciao Myth sono Davide da Modena ed è la prima volta che ti scrivo.
Sperando che la mia lettera venga pubblicata ti pongo le mie tre domande:
1)Che cosa ne pensi del videogioco WWE 12? io credo che sia la testimonianza del scarso livello attuale presente nella federazione in quanto per renderlo “interessante” hanno dovuto riempirlo di leggende o lottatori del passato (vedi Brock Lesnar, Eddie Guerrero, Batista, Stone Cold ecc…) sei d'accordo?
2)Che cosa ne pensi dell'utilizzo di Drew Mcintyre? Personalmente non sono d'accordo perchè vedendolo lottare ho notato una tecnica discreta con mosse di sollevamento molto buone.
3)Ok che la WWE è la sigla di “World Wrestling Entertainment” ma non credi che negli ultimi anni si sia dato troppo spazio alla parte “Entertainment” trascurando invece la compagine “sport”? dopotutto le WWE Superstars oltre che a bravi attori non sono anche atleti?
Grazie in anticipo e ti prego pubblica la mia lettera…GRANDE MYTH!!!

1.Non sono amante dei videogames ma ho visto un po' di immagini di WWE 12 e mi sembra grandioso. Credo che la WWE abbia deciso di dare “qualcosa in più” al progetto inserendo anche nomi del passato e dubito che la cosa abbia a che fare con una certa mancanza di “star power” nel roster. Se il gioco è buono, è buono anche senza Batista o Eddie Guerrero tra i personaggi “giocabili”.
2.Io vado controcorrente rispetto alla maggior parte dei commentatori di wrestling nel mondo: Drew McIntyre per me è un pezzo di legno e non merita un posto nel roster della WWE. Per lui ho sviluppato un vero e proprio “X-Pac heat”…
3.Anche se il livello del wrestling “lottato” nella WWE è vertiginosamente sceso negli ultimi anni (ma lo stesso è accaduto anche nella TNA nell'ultimo biennio), credo che il livello dei match proposti dalla compagnia di Stamford sia comunque ben sopra alla sufficienza. La WWE dà spazio a quello che ritiene possa portare più soldi ed in questo momento punta un po' di più sul lato “spettacolo”, anche se secondo me fa la scelta sbagliata, perché piuttosto che un siparietto tra Long e Laurinaitis alla gente, sono convinto, interesserebbe di più vedere un bel match pieno di mosse aeree tra due pesi leggeri.

Ciao Michele, sono Giuseppe e ti scrivo dalla provincia di Bari, appassionato di wrestling da una decina d'anni e a proposito di una figura che sta tornando alla ribalta ultimamente, quella del general manager, vorrei porti alcune domande.
1) Teddy Long, ormai nella compagnia in questo ruolo da tanti anni. Come giudichi la sua evoluzione (se c'è stata, ovvio) nel corso del tempo e l'operato negli ultimi tempi…
2) Cosa pensi della costruzione del feud Long-Laurinaitis?…mi sembra le idee si stiano dirigendo sulla scia di WM 23 con McMahon/Lashley vs Trump/Umaga?… E chi quindi, se è confermata l'ipotesi, può rappresentare i due gm?…è realistico Otunga-Santino o si punterà su altri nomi importanti ancora fuori dalla card? Barret, miz, truth….
3) Uno smista la lista speciale x te…chi sono stati i migliori 5 gm della storia e per quale evento particolare li ricordi? Grazie e alla prossima.

1.Long è passato dal ruolo di arbitro a quello di manager fino a quello di general manager di Smackdown, che ha rivestito in maniera più o meno stabile negli ultimi anni. Come personaggio on screen non è male, anche se posso dire che dopo tutto questo tempo oramai mi annoia perché è molto ripetitivo (ha le stesse catchphrases dal tempo dei dinosauri…). Per me la WWE farebbe bene a trovare nuovi personaggi, sperando di avere più fortuna rispetto alla cattiva scelta fatta con l'insopportabile John Laurinaitis.
2.Sì, credo proprio che a Wrestlemania quest'anno rivedremo una situazione molto simile a quella di Wrestlemania 23, con due “campioni” a combattere per la dignità dei propri mentori, in questo caso un wrestler di Raw contro un wrestler di Smackdown, indicati dai rispettivi general manager. Ad oggi sembra proprio che nella card sarà inserito un match che, se così sarà, fa accapponare la pelle. David Otunga contro Santino Marella. Se si pensa che c'è gente come The Miz o Dolph Ziggler che rischia seriamente di rimanere fuori dalla card, sarebbe un vero delitto.
3.Eric Bischoff e Stephanie McMahon sono stati in assoluto i migliori, il loro feud è tra le cose più belle proposte dalla WWE negli ultimi quindici anni. Molto bravo anche William Regal, divertentissimo quando chiamava Umaga come “Youmanga” e per chiudere la lista inserisco anche Vicki Guerrero, una heel straordinaria, al punto che nessuno si sarebbe mai aspettato tanta bravura, ed il GM anonimo, che comunque ha creato molta curiosità nei fan, prima di essere cancellato in maniera delittuosa dai booker della compagnia.

ciao, sono Roberto da Sarzana….ottimi complimenti a voi ovviamente ed ecco le mie 4 domande:
1) Hulk Hogan, Stone Cold Steve Austin, John Cena….ognuno per ovvi motivi ha dato alla WWF/WWE un apporto notevole a livello di immagine, risalita e guadagni….Hogan l'ha si può dire lanciata, Stone Cold l'ha praticamente salvata/traghettata durante la battaglia del lunedi sera e Cena è una macchina da soldi. Chi secondo te ha influito di più per far si che la WWE sia oggi quello che è? non dimenticandoci ovviamente che tutti e 3 hanno avuto un ruolo fondamentale e che sono stati supportati da altri wrestler che durante il loro periodo hanno dato un contributo notevole (Triple H, Undertaker, The Rock ecc ecc).
2) CM PUNK…oggi è l'indiscusso campione e quasi gareggia alla pari con Cena per quanto riguarda l'essere il top face della federazione….ma secondo te è tutto merito suo per quello che oggi ha, o le ripicche/ricatti di quando era in scadenza di contratto lo hanno aiutato e la WWE in parte ha dovuto cedere alle sue richieste?
3) argomento JOHN CENA….essere face ed essere acclamato è una cosa…come del resto essere heel ed essere fischiato…..ma essere il top face per eccellenza e venire costantemente fischiato nelle arene non giova molto alla sua immagine o si? e la bravura di Cena (non solo al microfono) non si può dedurre anche dalla calma con la quale gestisce, io direi magnificamente, la situazione? tu che ne pensi?
4) mi dici la tua personale top 5 dei PPV e la top 5 dei match che un appassionato di wrestling deve guardare? Non per forza WWF/WWE.
ti ringrazio per le risposte e a presto….ciao!

1.Un nome secco: Hulk Hogan. Senza di lui il wrestling non sarebbe quello che è oggi e forse non sarebbero neppure mai esistiti, almeno con la grandezza con cui li conosciamo, né “Stone Cold” Steve Austin e John Cena.
2.Se non fosse stato il grande wrestler ed il grande talker che è la WWE non avrebbe avuto motivo per accondiscendere alle sue richieste di avere un maggiore spazio negli show della compagnia ed un ruolo più importante nelle storyline. Quindi il merito è tutto suo, mentre ai booker va il demerito di non aver capito prima chi è CM Punk e quanto poteva e potrà dare alla WWE:
3.John Cena è un wrestler incredibilmente bravo, sia perché riesce a dar vita a match sempre molto intensi anche se non impeccabili dal punto di vista tecnico, sia perché ha un'ottima mic skill, sia per la sua professionalità e dedizione al pazzo circuì del wrestling. Ormai per i fan è diventato un gioco schierarsi dalla parte di “Let's go Cena” o di “Cena Sucks” e la WWE lo ha capito, assecondando gli spettatori (bella l'apposita linea di merchandising!).
4.Vado in ordine casuale. Wrestlemania X-7, Summerslam 1990, ECW Heatwave 1998, NWA Wrestle War 1989, Royal Rumble 1992 per i pay-per-view. Per i cinque match: Bret Hart vs. Owen Hart, Wrestlemania X; Undertaker vs. Mankind, King of the Ring 1998; Ric Flair vs. Ricky Steamboat, Wrestle War 1989; Royal Rumble match 1992; Shawn Michaels vs. Kurt Angle, Wrestlemania 21.

Ciao Michele sono Andrea da Bergamo e ho qualche domanda per te.
1.Magari sto per dire una mega cavolata ma, rivedendo alcuni vecchi match, mi è sembrato che la qualità della lotta fosse peggiore rispetto ad oggi. E' vero che magari il modo di lottare, il volere della compagnia ed i performer erano altri ma, a me personalmente, ha dato quest'impressione. Qual è la tua opinione al riguardo?
2.Quale pensi che sarà il futuro di Alberto Del Rio? A me personalmente piace un sacco sia sul ring che nei promo e mi pare innegabile che come wrestler ha un ottimo potenziale (purtroppo mal sfruttato dalla WWE). Ora che però ritornerà dall'infortunio ho il presentimento che troverà poco spazio e non vorrei facesse la stessa fine (anche qui immeritata) di The Miz. Che mi dici?
3.Non credi che gente come Undertaker o Mick Foley abbiano dato un sacco alla WWE per poi ricevere gran poco da essa? Mi spiego, nessuno nega il fatto che siano due assolute leggende ma, a mio modesto parere, riguardando le loro carriere avrebbero potuto ricevere molto ma molto di più. Ad Undertaker, oltre che la streak, non rimane nulla mentre a Foley, nei suoi pochi regni di campione, mi pare sia sempre stato trattato malamente. Nel caso fossi d'accordo con me, perché, secondo te, è andata così?
4.Che cosa ci trova la WWE in Big Show? Per carità grande rispetto per tutto quello che ha fatto ma ogni volta che lo vedo nel giro titolato mi viene da storcere il naso. Mille volte meglio Mark Henry secondo me.
5.Vorrei avere la tua opinione riguardo Wade Barrett. Secondo me la WWE fa bene a puntare su di lui e come Heel è davvero ottimo. L'infortunio al gomito purtroppo l'ha danneggiato ma pensi che quando tornerà potrà ritornare in pianta stabile nel main event e, perchè no, vincere il titolo?
6.Ultima domanda. E' senza dubbio ancora presto ma, se dovessi fare un pronostico, chi pensi che verrà draftato da SD! a Raw e viceversa quando ciò accadrà?

1.Dipende cosa intendi per “passato”. Per me l'apice dei match è la fine degli anni Novanta, dove si vedevano cose splendide sia nella WWE, che nella WCW e nella ECW, almeno nel panorama del wrestling nordamericano. I match degli anni Ottanta erano, perlopiù, di una noia mortale mentre oggi i match sono perlopiù discreti e sembra quasi che gestire un match per un wrestler (fatte le dovute eccezioni) sia più una routine che una forma d'arte.
2.Alberto Del Rio sarà una stella di prima grandezza della WWE nel prossimo decennio e vincerà numerose volte il titolo mondiale, per poi finire nella WWE Hall of Fame. Del Rio tornerà, dopo Wrestlemania, in un ruolo di primissimo piano, anche perché oggi nella WWE latitano i main eventer e c'è un enorme bisogno di wrestler carismatici e bravi sul quadrato come lui.
3.Undertaker era un personaggio (ed è ancora) “larger than life”, che non aveva bisogno di tenere un titolo alla vita per spingere i fan ad acquistare in massa i biglietti per vederlo nelle arene di tutto il mondo. La sua entrate per un match nel corso di un tour italiano è in assoluto il ricordo migliore e più impressionante tra tutti gli show che ho visto dal vivo: Undertaker è una icona e quando ha capito che sarebbe rimasto nella storia mantenendo intatta la sua winning streak a Wrestlemania piuttosto che vincendo un paio di titoli mondiali in più, si è tenuta stretta l'opportunità. Credo che la storia, finora, gli abbia dato ragione. Mick Foley, invece, ha avuto il giusto nella sua carriera nella WWE: lui stesso, nella sua seconda biografia, non ha potuto che dare atto che dopo le vittorie del titolo la qualità dei suoi match era talmente bassa da rendere impossibile per lui avere un ruolo che non fosse quello del “comedy charachter” che faceva sorridere il pubblico quando tirava fuori il suo calzino “Mr. Socko”.
4.Mark Henry ha la mobilità di una pietra di Stonhenge ed è “injury prone” mentre Big Show è, nonostante la stazza, molto atletico. In più, è carismatico, cosa che Henry non è: basta vedere le reazioni (nulle) del pubblico durante i suoi stint da face. Per me Big Show batte Mark Henry di parecchie lunghezze.
5.Wade Barrett è tra i migliori giovani prospetti della WWE e prima o poi, se gli infortuni o le cattive scelte dei booker non lo bruceranno, come stava già succedendo, avrà la sua chance e sarà un ottimo campione del mondo per la WWE.
6.Ormai i wrestler si spostano da Raw a Smackdown o viceversa quando vogliono. Se ci sarà il draft, sarà solamente per fare una puntata di Raw da tre ore con ascolti un po' più alti del solito, ma non sarà importante chi si sposterà e dove.


Siamo al momento dello “Smista la lista”. Vi avevo chiesto: Quali sono i wrestler su cui non facevate alcun affidamento la prima volta che li avete visti e poi, invece, hanno avuto grande successo?

Vediamo una selezione delle vostre risposte:

Salvatore Conte da Napoli
1 The Miz
2 Bobby Roode
3 Mr. Anderson
4 Mark Henry
5 Christian

Christian Boccone
1.Sheamus
2.Wade Barrett
3.Alberto Del Rio
4.Cody Rhodes
5.Zack Ryder

Alessandro “Avantard” Ciamberlano
1) The Miz(il più inaspettato)
2)Jeff Hardy( da singolo non ci avrei scommesso un cent,ed invece mi sono felicemente ricreduto)
3)R-Truth
4)Zack Ryder
5)Cody Rhodes

Lorenzo da Terni:
I più recenti:
1-The Miz (ora il mio favorito)
2-Otunga (se per successo intendiamo essere ancora sotto contratto)
3-Dolph Ziggler (ai tempi della spirit squad)
4- Cody Rhodes
5-John Morrison (ai tempi dell' MNM)

Caro TW,
Mi chiamo Marco Aloi,è la prima volta che partecipo allo smista lista perciò non sapendo dove va inviato te lo mando per mail.
La domanda che hai posto questa settimana è: '' Quali sono i wrestler su cui non facevate alcun affidamento la prima volta che li avete visti e poi, invece, hanno avuto grande successo? La mie cinque risposte sono:
1)Edge (lo sempre visto come un midcarder e quando ha vinto il wwe title la prima volta ho pensato che si sarebbe fermato li)
2)Kelly Kelly (ora magari non sarà una vera e propria wrestler,però dagli spogliarelli a immagine delle divas,per quanto corrotta,è un bel successo)
3)The Miz (per forza da quando urlava urrah contro babbo natale ho detto che lo avrebbero sbolognato subito)
4)Austin Aries (quando lo visto tornare in TNA ho pensato ma chi è?!)
5)JBL (lo davo per licenziato dopo la fine degli APA)
Ciao e alla prossima.

Ciao a tutti sono Pierluigi Tanga da Salerno.
Tra i wrestler attuali citerei:
– Sheamus (in ECW)
– Zack Ryder (nei Major Bros)
– Cody Rhodes (contro Randy Orton)
– Madison Rayne (come jobber in TNA)
– Wade Barrett (ad NXT)
– The Miz (Tough Enough)

Lorenzo Fabrizio Falabrino
Per lo “Smista la lista”:
-The Miz, indubbiamente non mi sarei aspettato che arrivasse così in alto.
-Mr. Kennedy/Anderson, in WWE non ha avuto grandi successi, ma in TNA sicuramente sì.
-Rey Mysterio. Un lottatore della sua statura campione del mondo non me lo sarei immaginato prima del 2006.
-Zack Ryder. Credo sia stata una sorpresa per tutti; quando era una Edgehead o andava per il titolo ECW contro Christian mai mi sarei aspettato che la federazione gli desse un'opportunità… E invece, si è dato da fare e si è costruito da solo.
-JBL, il mio wrestler preferito. Chi si sarebbe aspettato che il buon Bradshaw sarebbe diventato il grande John “Bradshaw” Layfield, campione più duraturo della storia di SmackDown? Pochi, immagino. E con questo, passo e chiudo.

Ora provo io… come sempre in ordine casuale.

1)JBL. visto per la prima volta come Justin “Hawk” Bradshaw pensavo sarebbe stato licenziato in tre mesi. Invece…
2)The Miz. Mingherlino e sciatto, non pensavo sarebbe manco arrivato alle finali di Tough Enough. Invece…
3)Great Khali. Visto che fin dalla sua primissima apparizione era stato chiaro a tutti che era un bidone colossale, mai avrei pensato di vederlo campione del mondo. Invece…
4) Shawn Michalels. Era solo una metà di un tag team che perdeva buona parte dei suoi match nell'undercard degli show della WWE. Invece…
5) Kevin Nash. Visto per la prima volta come bodyguard di Shawn Michaels, mai avrei detto che sarebbe andato così avanti. Invece…

Per la prossima edizione smistatemi questa lista di cinque: anche quest'anno si preannunciano forti tagli al roster della WWE dopo Wrestlemania. Chi saranno i primi cinque talenti ad essere licenziati?


Anche per oggi la nostra rubrica si chiude qua. Appuntamento alla prossima settimana!

“That's excellently executed…

“The Myth” Michele M. Ippolito

[RIQUADRO2]

Michele M. Ippolitohttp://www.tuttowrestling.com
Ha cominciato a scrivere su TuttoWrestling nel 1998, dove, negli anni, si è occupato di un po' di tutto. Dal 2009, ininterrottamente, è autore del TW Risponde, la rubrica più antica, più letta ed amata del wrestling web italiano. Quando fu creata la prima newsboard di wrestling in Italia, lui era lì, a tradurre e scrivere notizie per gli internauti del nostro Paese.
15,941FansLike
2,599FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati