Stamford Report #87 – WWE Extreme Rules 2014

Amici di Tuttowrestling.com, un saluto da parte di Erik Ganzerli e benvenuti all'edizione dello Stamford Report dedicata all'edizione 2014 di Extreme Rules. Primo “special event” come ora son chiamati gli eventi in onda negli States sul WWE Network al di fuori dei “big 4” (e primo in onda senza il supporto dei provider satellitari), evento che, prima dello show, non aveva granchè dal punto di vista dell'attesa ma che aveva buone speranze dal punto di vista tecnico. Come è andata? Andiamolo a scoprire.

EL TORITO batte HORNSWOGGLE in un WeeLC match: voto 6.5
Esattamente quello che doveva essere, comedy (non di grandissimo livello in alcuni casi, va detto) ma anche azione in-ring di buon livello con alcuni sorprendenti bump. A me è piaciuto, il pubblico dell'Izod Center si è molto divertito e alla fine quello conta. Sull'utilità della faida è meglio che non mi esprimo, ma il match in sè mi è piaciuto (un pelo troppo lungo magari).

CESARO batte ROB VAN DAM e JACK SWAGGER in un Triple Threat match: voto 6.5
Un po' “sporco” nelle fasi iniziali, meglio dopo l'eliminazione di Swagger (che ha peraltro gettato nel panico i commentatori americani che non hanno capito cosa stava succedendo o si son semplicemente dimenticati che era un match a eliminazione). Bello vedere che RVD abbia voglia di fare, purtroppo per lui il problema è che continua a lottare con lo stile che ha sempre avuto e, a 43 anni, la cosa lo porta a lottare a 1/3 della velocità che aveva in passato, cosa purtroppo inevitabile sfortunatamente. Interessante tra l'altro (nel senso di tranquillamente evitabile) che abbiano messo RVD in condizione di essere fischiato dal pubblico interrompendo il Cesaro Swing. Bastava invertire i fattori (RVD nello Swing, Swagger a interromperlo) per evitare questa cosa, ma è una piccolezza alla fine. Vittoria per Cesaro che continua il suo push, ma serve qualcosina di più alto nella gerarchia interna del roster per rendere il tutto più succoso secondo me.

ALEXANDER RUSEV batte R-TRUTH e XAVIER WOODS: voto 5
Realisticamente sarebbe un s.v. perchè alla fine è stato uno squash come peraltro doveva essere. L'unica differenza rispetto a quanto ci si poteva aspettare è che alla fine è stato un normale match 1 vs 1 visto che Woods è stato mazzuolato senza pietà ancora prima che il match avesse inizio e reso incapace di competere. Rusev ottiene quindi la sua prima vittoria in pay-per-view e vediamo ora che ci fanno con lui. Lo spettro della riedizione di Rocky IV con Cena è duro da scacciare…speriamo di no, ma non me ne stupirei.

BAD NEWS BARRETT batte BIG E. e diventa il nuovo WWE Intercontinental Champion: voto 6
Sufficiente, ma non molto di più sfortunatamente. Cortino (poco meno di 8 minuti) ma credo non si potesse fare molto diversamente. Big E. è buono in quello che fa, il problema è che non sa far moltissimo e con certi avversari non si può ottenere più di tanto. Barrett è uno di quegli avversari. Trovo curioso che la gimmick di Barrett, che inizialmente ha ottenuto appoggio dal pubblico per quanto fosse scarsa e pessima (“so bad it's good”) stia funzionando con lui. Dubito fortemente che il titolo Intercontinentale possa guadagnare prestigio con lui e viceversa (dopotutto non ha funzionato negli altri regni suoi, questo è il quarto) ma tentare non nuoceva.

THE SHIELD (Dean Ambrose, Seth Rollins, Roman Reigns) batte EVOLUTION (Triple H, Randy Orton, Batista): voto 8
Questo è stato un bel match fino a quando non son rimasti soli nel ring Reigns e Batista. A quel punto è come se fosse scattato un interruttore e il livello del match si è alzato a dismisura. Seth Rollins è semplicemente un pazzo e deve stare attento perchè qualche volta si farà molto male (spero di no, ma il modo in cui si lancia fuori ring contro il guard rail è molto rischioso). Per quanto le tengano molto diverse l'una dall'altra le contese dello Shield stanno prendendo una direzione simile: delle guerre senza esclusione di colpi. La cosa intrigante è che, alla fine, han seguito il tema dello show (“Extreme Rules”) senza far poi molto ricorso alle armi o ad altri “utensili” ma basandosi semplicemente su uno stile di lotta violento e all'utilizzo sagace dell'ambiente circostante (la caduta dalle scale di Ambrose e il volo di Rollins dalla balaustra). Per il prosieguo della storyline, in teoria, la vittoria dello Shield non ha molto senso ma fortunatamente hanno fatto seguito a ciò con l'angle che ha chiuso Raw. Visto che Payback sarà a Chicago un Chicago Street Fight tra i due team potrebbe regalarci davvero qualcosa di bello e di divertente. Speriamo bene.

BRAY WYATT batte JOHN CENA in uno Steel Cage match: voto 6.5
Qui onestamente ci si può dividere. Forse meriterebbe un mezzo voto in meno per alcuni difetti di cui andrò a parlare tra poco ma quantomeno il finale (che può dividere senza dubbio nei giudizi per quanto proposto) l'ho trovato molto interessante e diverso dal solito, per quanto, mi ripeto, posso capire chi non l'abbia apprezzato. Il vero problema di questo match è stata l'eccessiva protezione di Cena. Cena avrebbe potuto vincere il match un numero spropositato di volte ma ogni volta è stato bloccato dalla Wyatt Family che stazionava fuori ring (che è paradossale contando che Cena ha lanciato la sfida del cage match proprio per tenere fuori dalla contesa Harper e Rowan, col risultato che ci sono state molte più interferenze in questo match che in quello, normale, di Wrestlemania XXX), cosa che ha reso il match molto ripetitivo a fronte anche di una lunghezza forse un po' esagerata (quando fai la stessa cosa 1-2-3 volte va bene, se la fai 9 volte va già molto meno bene), forse con 4-5 minuti in meno si sarebbe potuto ottenere un risultato migliore. La faida prosegue quindi. Un peccato che la vittoria di Wyatt (che temo sia l'unica di questa rivalità) sia arrivata in questo modo, vediamo comunque come vanno le cose.

PAIGE batte TAMINA SNUKA e rimane WWE Divas' Champion: voto 6
Ci han provato con discreta intensità ma purtroppo la collocazione come penultimo match della serata, cioè nello spot della morte tra Cena vs Wyatt e il main event, ha pesantemente danneggiato questo match col pubblico che non voleva saperne di essere coinvolto dalle due contendenti. Un peccato davvero perchè il match non è stato male. Niente di clamoroso, sia chiaro, ma comunque una contesa più che decente (con anche un bello spot fuori ring, la huracanrana bloccata da Tamina che sbatte poi violentemente Paige contro il guard rail). Curioso il booking di Paige: una volta la bookano in modo quasi convincente e la volta dopo le prende per tutto il match per poi vincere con la Scorpion Crosslock o qualche altra finisher (questo buono, s'intende). Curioso anche perchè c'è un evidente stacco tra il suo personaggio a NXT e quanto le stanno facendo fare nel main roster (cosa che è resa ancora più strana dal fatto che altri, come Adam Rose e Bo Dallas, sono arrivati al main roster senza modifiche della loro gimmick). Vedremo come continueranno a bookare Paige e chi saranno le sue prossime avversarie, tenendo sempre conto che c'è anche AJ da giocarsi, se e quando tornerà.

DANIEL BRYAN batte KANE in un Extreme Rules match rimanendo WWE World Heavyweight Champion: voto 7
Bel main event per chiudere l'edizione 2014 di Extreme Rules, con un bel brawlone molto aiutato dall'utilizzo di armi (come peraltro richiede la stipulazione) e anche un po' di sano sport-entertainment (anche se posso capire anche in questo caso chi può non aver apprezzato certe cose). I problemi relativi a questo match son relativi alla storyline che ha portato alla contesa (e a quella che porterà al rematch di Payback), ma qui stiamo parlando del match. Buona lunghezza, finale giusto (ho letto critiche sul modo in cui Kane ha dato fuoco al tavolo e ci stanno ma personalmente la ritengo un po' una piccolezza, mi ha dato molto più fastidio, per dire, il modo in cui Kane è “caduto” dal montacarichi ma non penso sia molto colpa sua lì e credo sia più colpa dello spot in sè) e faida che, purtroppo, prosegue. Come ho detto nel Raw post-show credo sia una faida che stia danneggiando molto Bryan e spero che vengano apportati correttivi in corsa per recuperare la situazione (che non è ancora irreparabile ma che fa comunque scattare dei campanelli d'allarme). Mi ha fatto ridere Kane che rischia di ammazzare qualcuno gettando un televisore al plasma acceso e funzionante nell'acqua, è stato interessante vedere Bryan alle prese con una stipulazione di questo tipo. Match divertente e un buon modo di chiudere lo show.

PPV: voto 7
Alla fine, considerando tutto, un pay-per-view divertente e di buon livello che continua il buon momento della WWE che è al quarto buon pay-per-view consecutivo sopra la sufficienza. I match (a parte lo squash di Rusev, ma è comprensibile) son stati di buon livello e due dei tre main event sono stati anche meglio. Una buona performance complessivamente per la compagnia che però, ora, avrà un Payback dove, in gran parte, a meno di clamorosi sviluppi rivedremo quasi tutti i match principali di Extreme Rules con qualche cambio di stipulazione. Sarà dura ripetersi (specialmente nel caso di Kane e Bryan) ma vogliamo essere fiduciosi (pur a fronte di una storyline per il titolo del mondo altamente deludente).

E anche per oggi abbiamo dato. Appuntamento a tra un mese con il Report post-Payback!

15,941FansLike
2,606FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati