Stamford Report #51 – WWE Over The Limit 2011

Bentornati sulle pagine di Tuttowrestling.com dedicate allo Stamford Report, la rubrica che dà i voti ai pay-per-view WWE. Io sono Erik Ganzerli ed è il momento di parlare di quanto accaduto a Over The Limit. Come sarà andato il secondo pay-per-view di maggio della WWE? Andiamo a scoprirlo.

R-TRUTH batte REY MYSTERIO: voto 6
Onesto opener per Over The Limit e giusto successo per R-Truth, un po'a sorpresa visto che arriva in modo praticamente pulito. Non un match lungo, gradevole ma senza particolari scossoni, giusto giusto per guadagnarsi la sufficienza e aprire il pay-per-view in maniera accettabile. Devo ammettere che non avrei scommesso una lira sul successo di R-Truth nella sua nuova veste di heel ma finora sta funzionando tutto in maniera quasi perfetta e lui al microfono è dannatamente divertente. Aveva bisogno di una vittoria e l'ha ottenuta nel modo migliore, bene così.

EZEKIEL JACKSON batte WADE BARRETT per squalifica, WADE BARRETT rimane campione Intercontinentale WWE: voto 5
Corto ma veramente brutto, non ha funzionato praticamente nulla. Jackson e Barrett non hanno legato con i loro stili di lotta e la contesa ne ha molto risentito, con la ciliegina sulla torta del finale per squalifica, decisamente poco intrigante da vedere. Non so che intenzioni abbiano con Jackson perchè è già la seconda volta che, pur in 3 vs 1, viene messo fuori gioco dal Corre. Vogliono proporlo come “monster” ma fino a questo momento non è che sia stato efficacissimo. Probabilmente la faida proseguirà a SmackDown e il cambio di titolo è solo rimandato, comunque. Interessante la sequenza “5 bodyslam + torture rack” a cui il pubblico pare rispondere molto, vedremo se ne uscirà qualcosa di duraturo.

SIN CARA batte CHAVO GUERRERO: voto 5.5
La maledizione delle esibizioni in diretta tv di Sin Cara prosegue a Over The Limit con un match sottotono e con un erroraccio sul finale di match (stava forse provando la La Mistica, la sua presa di sottomissione con cui chiudeva i match in Messico?) che condiziona tutto il giudizio dello stesso. Non so sinceramente quali siano i problemi dell'ex Mistico ma la mia sensazione è che patisca eccessivamente la pressione della diretta tv e non riesca, di conseguenza, a lottare in modo adeguato. Anche a Over The Limit molti errori di posizione e match che è apparso decisamente spezzettato. Chavo non è sicuramente esente da colpe, per carità (il tango si balla in 2), ma gli indizi a sfavore dell'ex stella della CMLL cominciano a diventare un po'troppi. Niente di irrecuperabile, s'intende, ma dopo tutta la fanfara che ha preceduto l'arrivo di Sin Cara alla WWE che la compagnia non possa permettersi di mandarlo in diretta tv è decisamente amaro.

KANE e THE BIG SHOW battono CM PUNK e MASON RYAN rimanendo campioni di coppia WWE: voto 6
Match carino, ma che sarebbe andato bene per un'edizione di Raw o SmackDown. In un pay-per-view un match così è da minimo sindacale. Degno di nota il tributo a Randy “Macho Man” Savage da parte di CM Punk con il flying elbow (andato però a vuoto, sfortunatamente per lui) e, dal punto di vista del booking, lo schienamento subito da Mason Ryan, piuttosto sorprendente visto che la compagnia sembra avere piani piuttosto importanti per lui. Strana scelta, contando anche poi quanto avvenuto a Raw con la vittoria dei titoli di coppia da parte di Michael McGillicutty e David Otunga (quest'ultimo già al suo secondo regno titolato, ulteriore conferma che nel 2011 non serve avere talento per vincere delle cinture nel mondo del wrestling).

BRIE BELLA batte KELLY KELLY e conserva il titolo Divas WWE: voto 5.5
Kelly fa quello che può ma, con 4 minuti a disposizione e con le Bella Twins come avversarie, non può certo fare miracoli e infatti la contesa è quello che è. Assente Kharma, contrariamente alle previsioni, ma ottimo lavoro a riguardo da parte dei commentatori nel ricordare continuamente il suo nome, ottimo modo di mantenerla al centro dell'attenzione e della storyline. Brie mantiene il suo titolo femminile intorno alla vita, almeno per ora, e la domanda è: chi glielo porterà via?

RANDY ORTON batte CHRISTIAN e conserva il World Heavyweight Championship: voto 7.5
Orton e Christian, a questo punto del pay-per-view, hanno il difficile compito di salvare la baracca di uno show che si sta rivelando davvero poca cosa. Il risultato è forse il miglior match di Orton 1 vs 1 senza stipulazioni da molti, molti mesi (forse il suo miglior match senza stipulazioni in assoluto) e sicuramente non è una coincidenza che il suo avversario sia uno dei migliori worker nella compagnia. Secondo gran match dopo quello che ha messo di fronte i due atleti poco più di due settimane fa a SmackDown e match che, dopo il classico inizio lento e metodico, decolla decisamente nei minuti finali. Interessante la scelta di dare a Orton una presa di sottomissione come l'inverted Boston crab, davvero efficace nel contesto in cui è stata usata. Bello anche l'uso della Spear da parte di Christian e il relativo falso finale. Probabile ora che questa seconda sconfitta, appurato in storyline che Orton dei due è il wrestler migliore, sarà la causa scatenante del passaggio a heel dell'atleta canadese. Vedremo se la compagnia avrà intenzione di renderlo l'heel di punta del brand o se invece sarà “uno dei tanti”.

JERRY “THE KING” LAWLER batte MICHAEL COLE in un “Kiss my Foot” match: voto 6
Quello che sarebbe dovuto essere il match di Wrestlemania: un veloce massacro. Esattamente quello che ci si aspettava come chiusura della faida, con ciliegina sulla torta l'apparizione di Bret “Hitman” Hart. Stando a quanto visto a Raw sembra chiusa del tutto la rivalità tra Lawler e Cole ma quest'ultimo dovrebbe rimanere comunque più schierato dalla parte degli heel come commentatore. Staremo a vedere.

JOHN CENA batte THE MIZ in un “I Quit” match e rimane WWE Champion: voto 6.5
Godibile main event, sfortunatamente (almeno dal mio punto di vista) danneggiato dall'ennesimo finale “alla Superman” di John Cena. Non che sia in disaccordo col risultato, sia chiaro, ma dopo averle prese per 20 minuti con, nell'ordine: valigia, monitor, scalini, Singapore Cane, cinturate, sediata, Skull Crushing Finale sulla sedia impigliata nelle corde (che peraltro è uscita di posizione andando pericolosamente vicino alla gola di Cena) e un'altra sediata mi riesce difficilissimo credere che a) pochi minuti dopo stia benissimo e b) The Miz ceda immediatamente dopo aver preso solamente una cinturata col titolo WWE al volto, qualche frustata e la STF. Costava tanto farlo menare per 3-4 minuti? Un minimo di credibilità, non cambiava nulla. Intrigante vedere The Miz spiegare in dettaglio ogni volta cos'avrebbe fatto a Cena, un po'come (e la cosa è stata effettivamente citata su parecchi siti) fa il cattivo di turno a James Bond nei film di 007. Un po'esagerato ma a me non è dispiaciuto. Lungo match, godibilissimo ma, come ho già detto, il finale per me è arrivato troppo in fretta e in modo poco credibile. Niente da dire sul risultato, preventivabile, ma si poteva far finire la contesa in modo molto migliore.

PPV: voto 5.5
Netta battuta d'arresto per la WWE dopo l'ottimo Extreme Rules con Over The Limit, show che non riesce a essere salvato da un gran bel match tra Christian e Randy Orton e da un dignitoso (almeno fino al finale) match per il titolo WWE. Minutaggio esiguo per buona parte dei match della card, poche emozioni, poco da ricordare per un pay-per-view che è si di transizione ma che si paga esattamente come gli altri. In questa occasione la WWE non ha dato ai suoi fan, a mio modo di vedere, sufficiente “ciccia” per giustificare l'acquisto di questo show, speriamo che con Capitol Punishment il discorso sia radicalmente diverso.

E anche per Over The Limit abbiamo dato, l'appuntamento con lo Stamford Report è tra circa un mese perchè il prossimo appuntamento in pay-per-view WWE è per il 19 giugno.

A presto!

14,965FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati