Stamford Report #28 – WWE Summerslam 2009

Amici di Tuttowrestling.com benvenuti a una nuova edizione dello Stamford Report, curata anche questa volta da Erik Ganzerli. Summerslam (o, come sarà chiamato dal prossimo anno, Summerfest) è agli archivi e siamo qua per “dare i numeri”, ovvero dare i voti ai match della card. Iniziamo allora.

REY MYSTERIO batte DOLPH ZIGGLER e rimane WWE Intercontinental Champion: voto 7
Ottimo opener per la 22.edizione di Summerslam, il match probabilmente migliore della serata ad esclusione del main event di cui parleremo tra un po'. Match strutturato in modo molto diverso dal suo predecessore di Night of Champions e risultato, forse anche per questo, molto godibile. Purtroppo credo che abbia ancora vinto la persona sbagliata in Rey Mysterio ma se non altro possiamo trovare consolazione nell'analizzare la storia del match: Mysterio per vincere ha dovuto sfoderare la hurricanrana dalla terza carda dopo che Ziggler aveva respinto gli attacchi che avevano dato la vittoria al lottatore di origini messicane qualche settimana prima. Se ci sarà un terzo match (e lo spero) spero di vedere la vittoria di Ziggler, anche magari con l'aiuto di Maria.

MVP batte JACK SWAGGER: voto 5.5
Un vero peccato che MVP e Swagger abbiano speso più tempo al microfono durante Summerslam che in tutte le settimane precedenti. Un vero peccato anche che il match non sia stato nemmeno degno di un'edizione di Raw, con uno schienamento iperpulito dopo soli 6 minuti che, come abbiamo scoperto poi la sera dopo a Raw, ha segnato (almeno per ora) la fine della faida tra i due. Assolutamente non il miglior modo di proporre due di quelle che dovrebbero essere le future stelle della World Wrestling Entertainment. Occasione sprecata.

CHRIS JERICHO e THE BIG SHOW battono i CRYME TIME e rimangono WWE Unified Tag Team Champions: voto 6
Anche in questo caso una rivalità viene, almeno in apparenza (aspettiamo SmackDown), chiusa con un match che non avrebbe sfigurato a SmackDown ma che a Summerslam (soprattutto per il finale) lascia un leggero retrogusto amaro in bocca. Va detto, per correttezza, che ultimamente i Cryme Tyme hanno mostrato decisamente di più sul ring rispetto al passato, e anche a Summerslam han fatto vedere cose interessanti. Non ancora forse sufficienti per garantire un push prolungato al top della categoria tag WWE ma la strada intrapresa non è sbagliata. Rimandati, ma la sufficienza è arrivata.

KANE batte THE GREAT KHALI: voto 5
La buona notizia: è stato leggermente meglio di quanto pensassi. La brutta notizia: è stato comunque un match molto brutto, e nonostante sia durato solo 6 minuti mi è sembrato che ne sia durati 20. Spero di non rivedere i due di fronte ancora una volta ma temo che la rivalità proseguirà.

D-GENERATION X batte LEGACY: voto 6,5
Fortunatamente non è stato uno squash totale ma è anzi stato decisamente più lungo di quanto pensassi con parecchia offensiva concessa alla Legacy. Molto spettacolare l'ingresso di Michaels e HHH a bordo di un tank ma alla fine conta quanto si fa nel ring e la Legacy, se non altro, non è stata trattata peggio della Spirit Squad. Non molto meglio alla fin fine ma nemmeno peggio. Vedremo se ora, almeno in storyline, tratteranno la Legacy come un tag team minaccioso e pericoloso ma non ci spererei più di tanto.

CHRISTIAN sconfigge WILLIAM REGAL e resta ECW Champion: voto 2
Realisticamente sarebbe s.v. ma il tutto è stato talmente stupido che andava stroncato anche numericamente. Provo grande pena per tutte le persone coinvolte in questo segmento. Specialmente per William Regal che ha ormai la credibilità di Chavo Guerrero dopo tutte le sconfitte con Hornswoggle. Ma come, litighi per quasi 1 minuto con Christian, il gong suona e tu ti volti e gli dai le spalle? Ma allora sei scemo! Che tristezza…e adesso abbiamo la “World Elite” WWE-style…wow…

RANDY ORTON sconfigge JOHN CENA e resta WWE Champion: voto 5
Il match in sè sarebbe pure sufficiente ma la confusione totale creata con le 4 ripartenze e l'overbooking più selvaggio abbassano decisamente il valore della contesa, soprattutto considerando alla fine della fiera che, vedendo la cosa in chiave mark, han tentato di far vincere in ogni modo Cena e questi non c'è riuscito, peraltro finendo schienato due volte. Aggiungiamo a questo panorama il papocchio combinato da Lilian Garcia (forse istruita in modo errato dal backstage) e non può venir fuori un panorama positivo. Peccato perchè il match la sufficienza, seppur molto, molto stiracchiata, se l'era pure guadagnata.

CM PUNK batte JEFF HARDY ed è il nuovo World Heavyweight Champion: voto 8
Match che probabilmente salva lo show e lo porta sulla ampia sufficienza. Che dire, ottimo addio (momentaneo probabilmente) di Jeff Hardy ai pay-per-view con una prestazione davvero eccellente e anche folle sotto certi punti di vista. Hardy e Punk si sono presi dei rischi davvero pazzeschi (escludendo anche l'”ovvia” Swanton dalla scala altissima ci sono anche da segnalare un dolorosissimo, soprattutto per Punk che l'ha effettuato, superplex con atterraggio su una scala) ed entrambi ne sono usciti davvero bene (sia, incredibilmente, fisicamente che dal punto di vista della prestazione e del “credito” guadagnato col pubblico). Splendido anche l'angle post-match col ritorno di The Undertaker, realizzato davvero bene dal punto di vista televisivo e di grande effetto soprattutto per passare dall'uscente Jeff Hardy al rientrante “Deadman” in una rivalità che promette davvero bene.

PPV: 6,5
Fino al main event uno show abbastanza “inutile”, come è stato definito nel luogo dove ho assistito al pay-per-view. Il main event ha tirato su il voto di almeno 1 punto e lo ha portato a un'ampia sufficienza. Ciò probabilmente non eviterà a Summerslam il buyrate più basso degli ultimi 5 o forse anche 10 anni ma non siamo qua per parlare di questo. Si spera che quanto di buono si vede nei pay-per-view (e, escludendo Night of Champions, l'annata 2009 dei pay-per-view WWE è tutt'altro che da schifare) venga aiutato da un'ottima costruzione degli stessi show (soprattutto a Raw), ma dopo il passo falso del mese scorso si è tornati su livelli quantomeno accettabili, rapportati anche alla spesa fatta per vedere lo show.

E anche per Summerslam abbiamo portato a termine lo Stamford Report. Prima di andarmene però consentitemi di mandare un saluto e un grande abbraccio a Niccolò Bagnoli che sta purtroppo passando un momento decisamente non facile. Forza e coraggio Nick, ti dico solo questo. Chiusa questa parentesi che comunque mi pareva doverosa ringrazio tutti voi che mi avete sopportato sinora e vi dò appuntamento con lo Stamford Report a dopo Breaking Point, tra 3 settimane.

Ciao!

15,656FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati