Stamford Report #27 – WWE Night of Champions 2009

Amici di Tuttowrestling.com un altro pay-per-view WWE è agli archivi ed è il momento per una nuova edizione dello Stamford Report, la rubrica che tenta di esprimere numericamente il gradimento (o l'assenza di esso) dell'evento appena andato in scena. Erik Ganzerli alla tastiera e andiamo a vedere come è parso ai miei occhi questo show.

WWE Unified Tag Team Championship: Chris Jericho e The Big Show vs Cody Rhodes e Ted DiBiase – voto 6
Più corretto forse un 6-, contando la scelta di booking (nemmeno poi così brutta pensandoci bene), il match in sè (niente di eclatante) e la risposta del pubblico (anzi, l'assenza di essa…normale con 4 heel sul quadrato, per quanto Jericho si sia comportato esattamente come un face in enorme difficoltà per il 90% del match). Esilarante il selling di Rhodes e DiBiase (che cede alla “Colossal Clutch” nel tempo record di 462 millesimi di secondo) che con questa sconfitta cementano sempre di più il loro status di “stable meno intimidatoria della storia del wrestling dai tempi dei Los Boricuas e della Spirit Squad”. Un peccato e una gestione semplicemente folle di due giovani promettenti ma che sinora hanno raggranellato più sconfitte in pochi mesi dell'Inter negli ultimi 4 anni di campionato messi assieme.

ECW Championship: Christian vs Tommy Dreamer – voto 6
Quanto è triste vedere il pubblico di Philadelphia che risponde di più all'ingresso di Christian rispetto a quello di Tommy Dreamer? Se questo non è un testamento al fatto che nessuno prende sul serio Dreamer perchè è stato un jobber fino all'altro ieri non so…persino Josh Mathews lo prendeva in giro al commento rispondendo sarcasticamente a Matt Striker che parlava della sua grande popolarità in questa città…che tristezza. Il match in sè non è stato male, si è visto di meglio da questi due (ma anche di peggio) e il finale tutto sommato ha senso. Dreamer ha ottenuto più di quanto si aspettasse forse anche lui stesso ma ora è tempo di tornare nel midcarding per i prossimi anni di contratto…Christian invece ora ha di fronte o Kozlov (brrr) o William Regal (già meglio per uno “show di wrestling” come la ECW).

6-pack challenge for the WWE United States Championship: Kofi Kingston vs Primo vs Carlito vs Jack Swagger vs MVP vs The Miz – voto 6
Qui sarebbe più corretto un 6+ a dirla tutta. Match che è stato molto meglio di quanto temessi, si son viste cose egregie e l'inserimento di Primo (che poi ha pensato bene di tramutarsi in Sting versione NWA e fare la figura dell'idiota fidandosi del fratello) nel match ha contribuito decisamente ad alzare il livello del match più di quanto sarebbe stato lo stesso con la presenza di The Big Show. Alla fine Kofi Kingston mantiene la cintura, che è sicuramente una cosa positiva, ma a questo punto è lecito chiedersi cosa lo attende visto che avversari con cui feudare non se ne vedono moltissimi all'orizzonte (e poi, soprattutto, ha appena difeso il titolo in un 4-way e un 6-way…se non è servito quello bisognerà impegnarsi parecchio a livello di storyline per rendere interessante una sua difesa).

WWE Women's Championship: Michelle McCool vs Melina – voto 5
Molto deludente questo match. Le due non hanno assolutamente legato, per quanto abbia apprezzato il dropkick rifilato da Michelle a Melina durante la sua entrata (FINALMENTE, è anni che fa la stessa entrata e mai nessuno c'aveva pensato?) e il fatto che le due non abbiano paura a malmenarsi duramente durante i loro match. Per il resto ho avuto la sensazione (che ho da un po'di tempo a dirla tutta) che Melina tenti di fare troppe cose in poco tempo, col risultato che alla fine niente ha importanza e niente è speciale nella sua offensiva. Dovrebbe cercare di fare meno cose ma di dar loro la giusta importanza, ovviamente con l'avversario giusto (e Michelle McCool può non essere quell'avversario). Michelle McCool mantiene il titolo (abbastanza giustamente, l'ha vinto da pochissimo) e ci aspetta un secondo round…spero però non a Summerslam, ci sono altre cose più importanti da mettervici.

Triple Threat Match for the WWE Championship: Randy Orton vs John Cena vs Triple H – voto 5.5
Mezzo voto in più per il finale, per il resto un match decisamente troppo lungo (prevedibile, visto il modo in cui han promosso la contesa) e noioso. Non c'è niente da fare, quando sono sul ring Randy Orton e Triple H non legano proprio. E'strano, hanno avuto quel bellissimo Last Man Standing Match a No Mercy 2007 e poi da lì non sono stati più in grado di avere una contesa degna di nota…va anche detto che Orton è parecchio che non ha più un bel match in pay-per-view (quando il match migliore degli ultimi tempi è quello con Ted DiBiase a Raw vuol dire che qualcosina non quadra). Come detto mi è piaciuto il finale, con la doppia sottomissione presa pari pari dal triple threat match di King of the Ring 2001 tra Austin, Benoit e Jericho e la conseguente RKO di Orton per la vittoria. Finale, per quanto già visto (ma secoli fa) originale e che lascia tutto molto aperto per Summerslam, per quanto alla fine non c'è niente di nuovo nella scena main event e l'odore di stantio sia ben presente.

WWE Divas'Championship: Maryse vs Mickie James – voto 4
Orrendo. Nella scala degli orrori femminili del wrestling dove al top c'è Jenna vs Sharmell di Victory Road questo si piazza ancora piuttosto in basso, ma ciò non toglie che sia stato un match noiosissimo, decisamente troppo lungo (8 minuti, ne bastavano 3) e che ha evidenziato tutti i limiti di Maryse, sinora oscurati dalla gimmick. Mickie fa quello che può e alla fine porta a casa la cintura meritatamente, ma la contesa è tutt'altro che indimenticabile, anzi. Un peccato vedere come Maryse non sia sfortunatamente migliorata e, anzi, si sia involuta (al contrario per esempio di una Eve Torres che, pur rimanendo scarsa, rapportata anche solo a 2 mesi fa ha fatto passi da gigante)…chissà ora cosa attende Mickie James, piuttosto mandate heel Gail Kim e mettetele di fronte che almeno ci divertiamo.

WWE Intercontinental Championship: Rey Mysterio vs Dolph Ziggler – voto 5.5
Mezzo voto IN MENO qua per il finale. Iniziamo con le note positive: Ziggler ha avuto tanta offensiva (circa il 90% del match l'ha avuto in mano lui) e ha mostrato cose buone (ottima gutbuster dalla terza corda) continuando i progressi delle ultime settimane. Note negative: ha perso, e pure male. Ha subito lo stesso medesimo comeback che Mysterio fa in tutti i suoi match e la cosa diventa ancora più brutta quando si pensa che ha praticamente dominato il match. Una netta ridimensionata purtroppo per Ziggler, che non se la meritava. Se non altro almeno non è stato distrutto come The Miz contro Cena ma tra spararsi in un ginocchio e spararsi a un piede non c'è poi st'enorme differenza…

World Heavyweight Championship: CM Punk vs Jeff Hardy – voto 6
Sufficienza stiracchiata per il main event che pur ha avuto la sorpresa della vittoria di Jeff Hardy. Match strano, inizio insolitamente a velocità molto ridotta (insolito perchè il match è iniziato tardissimo, erano già le 4.40) e che di punto in bianco, quasi come se avessero detto ai due di fare in fretta perchè erano in ritardo, è salito di velocità in modo folle per arrivare al finale. Prestazione poco ispirata, forse anche per questo, da parte dei due lottatori (specialmente da parte di Hardy, un po'insolito visto anche che di solito quando si vince il titolo si è spronati a dare quel “quid” in più) e match che alla fine lascia un po'di amaro in bocca visto il potenziale. Anche Punk perde molto male come Ziggler, visto che la sua GTS viene battuta e lui viene riportato nel ring da un Jeff Hardy redivivo Hogan-style che lo finisce poi con una Twist of Fate e una Swanton Bomb…possono ancora risollevare la situazione di Punk ma devono farlo molto bene…allo stesso tempo però probabilmente in pochi hanno visto lo show quindi magari se ne dimenticheranno presto, chi lo sa…

PPV: 5.5
E'andata decisamente meglio che con Victory Road questo mese ma ciò non rende automaticamente Night of Champions un bel pay-per-view. Il wrestling, seppur solido, non è quasi mai decollato e alcune scelte di booking sono sembrate decisamente discutibili almeno a prima vista. Le aspettative prima dello show erano molto basse e non è cambiato molto a evento concluso, si spera vada meglio per Summerslam che pur, almeno per Raw, non sembra partire sotto gli auspici del divertimento e della novità. In un periodo dove la UFC fa quasi 1.500.000 acquisti per UFC 100 bisogna dare decisamente di più a chi paga 40 dollari (o, nel caso dell'Italia, 13-16 euro) ogni mese per la WWE. La battuta d'arresto può capitare ma se viene poi prolungata diventa un problema.

E anche per oggi abbiamo finito. Lo Stamford Report ritorna tra un mese circa e sarà tempo di analizzare Summerslam…speriamo in bene.

Ciao!

15,656FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati