Stamford Report #116 – WWE Summerslam 2016

Amici di Tuttowrestling.com, un saluto da parte di Erik Ganzerli e bentornati sulle pagine del nostro sito dedicate allo Stamford Report. Ultimo appuntamento prima del ritorno dei pay-per-view monobrand e appuntamento importante perchè è quello relativo alla 29° edizione di Summerslam, il secondo pay-per-view per importanza dell'annata, almeno secondo la WWE. Bando quindi alle ciance (anche perchè abbiamo tantissimi match di cui parlare) e andiamo a vedere com'è stato l'evento.

AMERICAN ALPHA, THE USOS e gli HYPE BROS battono THE VAUDEVILLAINS, THE ASCENSION e i BREEZANGO in un 12-men tag team match: voto 6.5
Divertente e anche caotico verso la fine (ho fatto seria fatica a stare dietro a quanto accadeva nel ring e fuori, ma non è stato un male). Potremmo essere vicini a un turn degli Usos (di cui hanno disperato bisogno) giudicando dal finale del match dove Jey ha rubato lo schienamento agli American Alpha. Con le nuove cinture di coppia in arrivo a SmackDown è chiaro che la rivalità principale per il titolo sarà tra questi due team (anche perchè sono circondati dal deserto a livello qualitativo) e tra i due gli unici che possono essere gli heel di turno sono Jimmy e Jey. Lo sono stati in passato, anche se per poco e con una gimmick totalmente diversa, ma ora con l'esperienza e con il bagaglio ottenuto penso possano far bene. Nulla da dire sugli American Alpha: sono mostri e saranno, anche se magari non vinceranno il torneo, il pilastro dei tag team di SmackDown per il prossimo futuro. Stanno facendo benissimo e possono solo migliorare.

SAMI ZAYN e NEVILLE battono THE DUDLEY BOYZ: voto 6
Match televisivo e nulla di più questo match di coppia, un match che alla fine è stato fatto solo per continuare la storyline dello split dei Dudley Boyz ma che, come abbiamo visto a Raw, alla fine non è servito a nulla perchè i Dudleyz pare abbiano effettivamente lasciato la compagnia. Hanno lasciato una porta aperta per il loro ritorno ma la storyline dello split che è stata costruita nelle ultime settimane alla fine è stata abortita. Peccato, speravo personalmente in un debutto in WWE del personaggio di Bully Ray (con un altro nome per motivi di copyright) ma non era cosa evidentemente. Per Neville e Zayn una vittoria che fa giusto statistica e nulla di più (molto più utile potenzialmente per Zayn la sconfitta “eroica” di lunedì a Raw contro Rollins da cui potrebbero far nascere qualcosa se lo volessero).

SHEAMUS batte CESARO: voto 6.5
Anche qui contesa discreta ma il problema, che non incide minimamente sul giudizio, è questa Best of 7 Series di cui oggettivamente non si sentiva il bisogno (ma che quantomeno darà al vincitore una title shot, anche se non si sa per quale titolo). Se non altro Sheamus e Cesaro sanno lottare e possono avere buoni match ma ho sinceri dubbi che possano tenere la serie attiva a buon livello per ben SETTE match. Spero di sbagliarmi.

I JERI-KO battono ENZO e BIG CASS: voto 6.5
Buon opener per la parte in pay-per-view dello show e vittoria per il team composto da Chris Jericho e Kevin Owens. Non so che piani abbiano per i due ma è evidente che ci sia una chimica esagerata tra i due canadesi e che si divertano un mondo a essere insieme in questo tag. Vien quasi da sperare in un regno titolato di coppia per i due ma non so se questi siano i piani per la compagnia (ci sono Anderson e Gallows a cui far vincere i titoli, ma di loro parleremo più tardi). Una buona uscita anche per Enzo e Cass nonostante la sconfitta più che altro perchè si è ripreso il canovaccio che deve essere seguito per i loro match, ovvero Enzo che le prende per 10 minuti, Cass che fa il comeback e poi finisce come deve finire. Cass sarà tra l'altro uno dei 4 che si giocherà il titolo Universale la prossima settimana a Raw…dubito fortemente che vincerà (lo spero almeno) ma è anche vero che, con l'infortunio di Balor, i face scarseggiano da quella parte quindi potrebbe esserci un tentativo di usarlo ai piani alti della card, tentativo che purtroppo arriva troppo presto ma che potrebbe essere necessario…purtroppo, perchè non è ancora pronto e ci vorrà tempo per lavorare su di lui da parte della compagnia.

CHARLOTTE batte SASHA BANKS ed è la nuova WWE Women's Champion: voto 6.5
Vittoria a sorpresa per Charlotte (non se avete seguito l'andamento delle quote sui siti specializzati, va detto) che riconquista il titolo femminile battendo Sasha Banks al termine di un match non malvagio ma meno bello rispetto a quello disputato a Raw qualche settimana prima. Sulla qualità ha indubbiamente inciso il botch pesante a inizio match con Charlotte che, invece di sbattere l'avversaria sulle protezioni, l'ha fatta cadere a terra quasi di testa. Ci son voluti diversi minuti per ritrovare un match di buona qualità ma, complessivamente, quella parte ha inciso sul giudizio complessivo come è ovvio. Il motivo della vittoria di Charlotte è un infortunio alla schiena di Sasha Banks: fortunatamente non dovrà subire un intervento chirurgico (che l'avrebbe tenuta fuori per 6 mesi) ma comunque ne ha per 1 mesetto o forse 2 stando alle notizie che circolano. Sono personalmente piuttosto preoccupato per lei: è già la terza volta che Sasha Banks deve fermarsi per un infortunio e credo sia piuttosto evidente che lo stile di lotta che segue non è retto dalla sua corporatura minuta. Puoi essere tosto o tosta quanto vuoi ma se il tuo corpo non regge l'abuso a cui lo sottoponi gli infortuni sono all'ordine del giorno. Stavolta è andata tutto sommato bene, ma penso debba necessariamente rallentare e modificare i suoi match evitando le botte pazzesche che si prende e le manovre rischiose. Talento ne ha da vendere e non dovrebbe essere un problema per lei, spero vorrà farlo (specialmente se vorrà ancora avere una carriera tra qualche anno). A mesi di distanza ribadisco anche, passando a Charlotte, che il suo turn è stato un toccasana e sta facendo molto, molto bene con il suo personaggio. Al microfono è convincente, i suoi match raramente sono brutti (pur dovendo ancora migliorare) e mi diverte vederla on screen, semplicemente. Buon per lei.

THE MIZ batte APOLLO CREWS e rimane WWE Intercontinental Champion: voto 6
Match televisivo appena sufficiente e conferma titolata per Miz che batte in modo pulito il fu Uhaa Nation. Crews è stato abbandonato nel modo più totale dal suo passaggio al main roster: credo abbia fatto tipo 3 promo in tutto in 4 mesi davanti al pubblico WWE e, purtroppo, la mancanza di reazione nei suoi confronti prova il fallimento di questa tattica. Lui, va detto, non è un mostro al microfono ma non si può pretendere che vada over col nulla come sviluppo del personaggio e come storyline, è impossibile. Son curioso di vedere ora come proseguirà Miz a SmackDown specialmente dopo lo scontro pesante avuto con Daniel Bryan a Talking Smack questa settimana. In un mondo perfetto uno scontro del genere porterebbe a un ritorno di Bryan sul quadrato, ma ovviamente ciò non è possibile. Vediamo.

AJ STYLES batte JOHN CENA: voto 9
Un fantastico match. Non che mi aspettassi niente di diverso da questi due ma hanno messo su quello che forse è il miglior match dell'annata WWE (anche contando i Takeover di NXT). Vittoria giusta e logica per AJ che schiena pulito il leader della Cenation al termine di un match dove è anche uscito dalla Super Attitude Adjustment (pensavo fosse stato il primo a farlo ma lo ha fatto anche Kevin Owens a Battleground lo scorso anno, ciò comunque non toglie che sia un privilegio concesso a pochi), cosa che è calzata a pennello con la storia del match, ovvero Cena che non riesce a battere Styles nemmeno utilizzando “l'artiglieria pesante”. C'è stato il periodo in cui abbiamo avuto finisher di Cena-schienamento-finisher di Styles-schienamento e così via ma rispetto ad altri match è stato molto meno evidente e non ha fatto diventare la contesa un clone di un match a WWE 2K, del resto siamo di fronte a due fenomeni del ring e non poteva che uscirne qualcosa di speciale. Cosa fare ora con Cena? Se fossi uno scommettitore punterei i miei soldi su sparizione di qualche tempo (del resto deve andare a girarsi la seconda stagione di “American Grit”, inspiegabilmente rinnovato da FOX nonostante i dati pessimi di ascolto), ritorno per la Royal Rumble, vittoria e rematch a Wrestlemania con Styles per il titolo WWE con 16° trionfo. Qualcuno storcerà la bocca ma non avrei nulla in contrario, anche perchè vorrebbe dire un regno titolato di Styles piuttosto lungo. Credo che AJ strapperà il titolo a Ambrose già a Backlash ma se ciò non dovesse avvenire comunque è questione di “quando”, non di “se”. L'inevitabile si può solo rimandare, non evitare.

LUKE GALLOWS e KARL ANDERSON battono THE NEW DAY per squalifica: voto 6.
Deludente, contando anche il finale che pur è logico e ci sta pienamente. Un match molto semplice, durato anche poco e che finisce con il ritorno di Big E. che allontana il Club dal ring facendo perdere i suoi compagni ma conservando i titoli di coppia. Questione rimandata per il Club? Probabilmente si, non vedo molte alternative a Raw a parte i già citati Jericho e Owens. Vero è che il New Day è ancora over in maniera esagerata ma hanno le cinture da più di un anno e vederli inseguire male non farebbe al loro act. Dubito poi che vendano meno cereali se non fossero campioni, quindi anche in questo caso credo sia più una questione di “quando” vinceranno i titoli Gallows e Anderson.

DEAN AMBROSE batte DOLPH ZIGGLER e rimane WWE World Champion: voto 6.5
Non un brutto match, anzi un buon match, ma una mancanza di coinvolgimento da parte del pubblico quasi scioccante se vogliamo andare oltre al semplice “sorprendente”. Credo senza tema di smentita che questo sia stato, se non il peggiore, senza dubbio il pubblico newyorkese più strano e meno caldo da molto tempo a questa parte. Questo match è quello che ha cementificato la mia considerazione, perchè se due beniamini dei fan più smaliziati come sono Ambrose e Ziggler ottengono una reazione che definire “tiepida” è oltremodo generoso evidentemente c'è più di qualcosa che non va. Il problema è che non saprei cosa: il match mi è piaciuto, non è stato combattuto male, buona intensità e il verdetto alla fine è quello giusto, eppure…silenzio per molto tempo. La collocazione nella card era buona…sono davvero sorpreso e anche deluso, perchè i due meritavano di meglio. Cambiando argomento la curiosità ora è vedere quanto durerà il regno di Ambrose. Indubbiamente sta facendo bene e la WWE penso si ricorderà di questo in futuro ma credo anche che a Backlash il suo regno verrà interrotto perchè questo AJ Styles è da premiare assolutamente. Staremo a vedere.

NATALYA, ALEXA BLISS e NIKKI BELLA battono BECKY LYNCH, NAOMI e CARMELLA: voto 6
Sufficiente passerella per la divisione femminile di SmackDown che purtroppo evidenzia ancora una volta il notevole gap che c'è tra i due show da quel punto di vista. Passerella anche per Nikki Bella che ritorna e si prende lo schienamento vincente ma ancora più interessante è quanto fatto con lei a SmackDown: Nikki al pay-per-view era insieme a due lottatrici heel, a SmackDown vista anche la reazione per il suo ritorno si è optato per rimandarla tra le fila dei buoni e contemporaneamente di far fare un turn a Carmella, mossa molto sensata perchè le prime settimane di permanenza nel main roster dell'ex accompagnatrice di Enzo e Big Cass sono state a dir poco fallimentari con una mancanza di reazione nei suoi confronti da parte del pubblico decisamente preoccupante. La prima uscita da heel è stata molto più positiva, complice il duplice attacco a Nikki (specialmente quello a Talking Smack molto ben fatto), vediamo cosa accadrà. A Backlash sapremo chi sarà la nuova campionessa femminile di SmackDown e non so se vorranno andare con una face o con una heel (Natalya meriterebbe una sorta di premio alla carriera) con Nikki o Becky a inseguire. Lo sapremo tra 3 settimane.

FINN BALOR batte SETH ROLLINS ed è il nuovo WWE Universal Champion: voto 7
Molto buono, e anche qui non c'è da stupirsi, il match tra Rollins e Balor con giusta consacrazione per il “Demone”. Balor non poteva perdere dopo tutto il lavoro fatto per pompare il suo alter ego e così è stato, fortunatamente. Purtroppo come ormai ben sappiamo Balor rimarrà fuori per 6 mesi come conseguenza dell'infortunio riportato per mano della buckle bomb di Rollins. A questo proposito credo che, anche se magari Rollins ha poche colpe, la mossa vada ritirata almeno per un po'. Rollins ha già infortunato due persone con questa mossa e, se contiamo altre manovre, è già al terzo infortunio causato negli ultimi 12 mesi. Non sono d'accordo con l'acredine esagerata di Bret Hart nei suoi confronti ma, allo stesso tempo, qualche problema c'è con Rollins. Non sono problemi esagerati o gravi ma, tra sfortuna e anche un pizzico di sregolatezza, ci sono andati di mezzo dei suoi compagni di lavoro. Togliere la buckle bomb (sulla ginocchiata è una cosa che può capitare, non interverrei) credo sia più che sufficiente, il suo arsenale è vastissimo e non patirà. La domanda ora è: a chi lo diamo sto titolo Universal? I papabili sono Big Cass (no, troppo presto), Rollins (tra i favoriti), Roman Reigns (tra i favoriti sempre) e Kevin Owens (outsider). Vado magari controcorrente e ho la sensazione che il vincitore possa essere Owens lunedì a Raw. Reigns e Rusev hanno ancora conti in sospeso e dubito sia finita, per Cass è troppo presto, rimangono Rollins e Owens. Siamo al 50% per entrambi, dovessi dire, ma penso si possa andare con Owens campione, Rollins a inseguire e magari, tanto per non perdere le buone abitudini, buttare in mezzo Sami Zayn per un triple threat visto anche il modo in cui ha perso a Raw contro Rollins. Vedremo a Raw, è una situazione interessante.

A questo punto ci sarebbe il match tra Rusev e Roman Reigns ma, visto che il match non è mai iniziato, non ho un voto da assegnare. Segmento strano e bizzarro, non ho nemmeno idea di quale fosse l'obiettivo di tutto ciò (a parte forse non dare il titolo a Roman Reigns) ma di certo la faida prosegue (mi aspetto che Rusev costi il titolo a Reigns lunedì prossimo a Raw nel Fatal 4-Way).

BROCK LESNAR batte RANDY ORTON per KO Tecnico: voto 6
Uno stranissimo match dove forse il sangue, per una volta, ha tolto (data più che altro l'intensità e il livello dello stesso) qualità al match invece che aumentarne la drammaticità. Credo, per chiarire subito il mio punto di vista, che l'unica cosa non prevista del finale del match fosse il livello di sanguinamento di Orton. Tutto il resto penso sia andato esattamente come preventivato come penso fosse anche previsto un sanguinamento ma non di queste dimensioni. L'incertezza e anche l'imbarazzo di molti dei coinvolti di fronte alla pozza di sangue e al taglio profondo sulla fronte di Orton hanno causato dei tempi morti che, se da un lato sono stati anche realistici dall'altro hanno fatto andare il match in un territorio inusuale e che non è stato ben accolto dai più. A ciò aggiungiamo il fatto che il match, fatto per ulteriormente dipingere Lesnar come una macchina schiacciasassi, è stato ben poco equilibrato e dominato da Lesnar per il 90% del tempo. Un “Lesnar squash” in piena regola ma che sta anche cominciando un po' a stancare visto che è un effetto collaterale dell'aver ormai posizionato l'ex campione dei pesi massimi UFC a un livello irraggiungibile per chiunque nel roster WWE. Spero vivamente che il piano non sia mandare Lesnar contro Shane McMahon, non credo se ne senta minimamente il bisogno ma, allo stesso tempo, chi mandi contro a Lesnar? Orton ne ha prese un sacco e una sporta e non c'è nessuno che possa essere considerato seriamente come papabile per batterlo. Gli unici due match che possono essere nuovi e interessanti, a patto che vengano costruiti, sono contro Samoa Joe e Shinsuke Nakamura ma prima devono uscire da NXT (Joe non prima di ottobre probabilmente, Nakamura ha appena vinto il titolo e non si schioderà di lì per diversi mesi almeno). Ne riparleremo a gennaio quando tornerà Lesnar (probabilmente) ma è un problema che la WWE deve risolvere.

PPV: voto 6.5
Un Summerslam decisamente solido con del buon lottato ma che poteva essere migliore. Sicuramente non ha aiutato l'eccessiva durata dello show (due ore di Kickoff sono decisamente troppe e anche 4 ore di pay-per-view più overrun, anche se stavolta di soli 10 minuti, possono esserlo decisamente), cosa che spero venga corretta nei prossimi appuntamenti (6 ore di Survivor Series credo non potrei sopportarle, teniamoci le due ore di Kickoff per Wrestlemania e le 4 di pay-per-view solo per Wrestlemania e Summerslam) e il pubblico più freddo da molto tempo a questa parte di Brooklyn ha aggiunto ad un'atmosfera piuttosto inusuale per un evento di questo tipo. Di molto buono portiamo via il match per il titolo Universal, il notevolissimo Styles vs Cena e, in generale, un buon livello di lottato quasi ovunque. Nulla davvero di negativo ma, essendo Summerslam, con piccoli correttivi e una minore durata dello show si poteva fare per me anche di più. Comunque una edizione dello show ben più che sufficiente a mio modesto modo di vedere.

E anche per questo mese abbiamo dato. Da settembre ci sentiremo praticamente due volte al mese con lo Stamford Report e il prossimo appuntamento dista solo 3 settimane: tra 21 giorni ci ritroveremo su queste pagine per commentare quanto accaduto a Backlash, primo pay-per-view di SmackDown Live.

Adios!

14,815FansLike
2,615FollowersFollow

Ultime Notizie

Annunciati due match per l’odierna puntata di NXT

L'NXT North American title sarà in palio questa notte a NXT, dove verranno stabiliti anche i prossimi sfidanti dei Breezango.

C’è dell’heat da parte di Seth Rollins verso Matt Riddle?

Secondo alcuni recenti rumors, sembrerebbe esserci dell'heat da parte d Seth Rollins nei confronti della neo superstar di Raw Matt Riddle.

In aumento gli ascolti dell’ultima puntata di Raw

La seconda serata del draft ha portato ad un buon aumento di telespettatori per la puntata di questa settimana di Monday Night Raw.

Particolare scambio di titolo effettuato a Raw

Come conseguenza del draft che li ha coinvolti, il New Day e gli Street Profits sono sati protagonisti di un particolare scambio di titolo.

Articoli Correlati