Stamford Report #111 – WWE Wrestlemania 32

Amici di Tuttowrestling.com, un saluto da parte di Erik Ganzerli e bentornati sulle pagine del sito dedicate allo Stamford Report. Siamo giunti all'edizione dello Stamford Report dedicata al pay-per-view più importante dell'anno: Wrestlemania. Un'edizione dello “show degli show” che, forse, mai come quest'anno ha diviso l'opinione degli appassionati…e ora al calderone si unisce anche questa rubrica. Andiamo a vedere, match per match, cosa è successo nell'edizione di Wrestlemania più lunga di sempre.

KALISTO batte RYBACK e conserva il WWE United States Championship: voto 6
Onestamente ho provato un po' pena per Kalisto e Ryback che, per colpe non loro, si son trovati a lottare di fronte a uno stadio praticamente vuoto nella prima ora del Kickoff. Il match in sè è stato nella norma, nemmeno tanto lungo ma non mi aspettavo nulla di diverso. Sono tutto sommato sorpreso dal fatto che facciano andare avanti la faida con Kalisto ancora campione ma credo sia solo un modo per tirare avanti il brodo fino a Payback quando avverrà l'”inevitabile”. Il fatto che Kalisto e Ryback, il giorno dopo Wrestlemania, non fossero nemmeno a Raw e fossero anzi confinati a Superstars penso la dica lunghissima sullo status della cintura che nemmeno 6 mesi fa era contesa da John Cena e Seth Rollins. Un vero peccato ma, come vedremo, è un leit motiv che coinvolge un po' tutte le cinture secondarie della compagnia.

TEAM TOTAL DIVAS batte TEAM B.A.D. AND BLONDE: voto 6
Contando che pensavo sarebbe stato una cosa abominevole sono stato piacevolmente sorpreso. Niente di eccezionale, ovviamente, ma decente. Si è trattato di una passerella per gli altri membri della nuova divisione femminile non coinvolti nel match titolato. Lana alla fine ha fatto tre mosse (e forse sono largo), segno che è ancora molto acerba (e non mi pare che ora ci siano grandi intenzioni di farla migliorare mettendola sul ring, va detto). Le altre han fatto il loro per il tempo che è stato loro concesso e alla fine la vittoria è andata a Brie con la Yes Lock su Naomi. Era la sua ultima serata con la compagnia, ci sta pienamente. Dove andremo ora con la divisione femminile è impossibile saperlo. Nikki tornerà ma penso sarà molto difficile per lei reggere il confronto con Sasha, Charlotte, Becky ed eventualmente Bayley (diciamo che con quest'ultima la faida sarebbe già scritta) ma l'incognita è sulla workrate e sulla sua tenuta fisica dopo l'infortunio. Vedremo.

THE USOS battono THE DUDLEY BOYZ: voto 5
Corto, brutto e anticlimatico. Gli Usos che vincono con un superkick? Ok che, come inside joke, sono un po' la versione WWE degli Young Bucks, ma tutto ciò è ridicolo! Non è stato un bel modo di chiudere il Kickoff, contando che gli Usos son stati pure fischiati dal pubblico presente che voleva vedere lo spot coi tavoli (ed è stato loro tolto). La faida se Dio vuole è finita il giorno dopo a Raw col tables match vinto dai Dudleyz e adesso si passa a cose diverse per entrambi (Dudleyz vs Enzo/Cass e Usos vs….boh?) che peggio dubito fortemente possano essere.

ZACK RYDER batte THE MIZ, STARDUST, SIN CARA, DOLPH ZIGGLER, SAMI ZAYN e KEVIN OWENS in un ladder match diventando WWE Intercontinental Champion: voto 6.5
Passo indietro rispetto all'ottimo ladder match della scorsa Wrestlemania. Divertente, per carità, ma niente di nuovo nè di particolarmente spettacolare…e in più ha vinto Zack Ryder. Non ho minimamente idea del perchè abbiano preso questa decisione e perchè abbiano in mente una faida tra Zack Ryder e The Miz (anche se la cosa ha riportato Maryse che è sempre un bel vedere. In più l'idea di Maryse che vince i match per il marito, per quanto stupida, ha potenziale comico) quando solo 1 anno fa avevamo Daniel Bryan e nemmeno 6 mesi fa Kevin Owens. Non che sia una questione solo della cintura intercontinentale: siam passati da John Cena e Seth Rollins campioni degli Stati Uniti a Kalisto, con tutto il rispetto per quest'ultimo. È triste, le cinture secondarie un tempo erano il preludio a cose grandi e il tempio dei wrestler che sapevano lottare. Un anno fa siamo usciti da Wrestlemania con John Cena e Daniel Bryan a tentare di ridare lustro alle stesse (Bryan, purtroppo, non ce l'ha fatta per i motivi che tutti sappiamo mentre Cena ha oggettivamente fatto un grandissimo lavoro) e nemmeno un anno dopo il lavoro è stato buttato alle ortiche per mancanza di voglia di pianificare, niente di più e niente di meno. Peccato davvero.

CHRIS JERICHO batte AJ STYLES: voto 7
Altro buon match tra Y2J e AJ, forse il migliore della loro rivalità. Vittoria a sorpresa per Jericho anche abbastanza pulita (per non dire pulita al 100%) che ha lasciato molta gente con l'amaro in bocca, amaro in bocca tranquillamente comprensibile e condivisibile specialmente alla luce di quanto poi avvenuto la sera dopo a Raw con Jericho che non solo non esce dalla Styles Clash (da cui era uscito già due volte) e con AJ Styles che diventa n.1 contender al WWE World Heavyweight Championship. Voglio provare, probabilmente inutilmente, a trovare una parvenza di logica e un filo conduttore in questa situazione. Non vorrei che il ragionamento della WWE sia stato: “ok, AJ sarà n.1 contender dopo domani sera, quindi facciamo vincere Jericho così teniamo in piedi la faida tra loro due (con Jericho che ha vinto a WM ma con Styles che ottiene una vittoria molto più importante paradossalmente) e ci possiamo tornare magari ad Extreme Rules per chiuderla definitivamente”. Spero sia stata questa la chiave di lettura fatta alla WWE ma, francamente, non ci credo molto (e, preciso, non credo neanche sia stata la solita cattiva WWE che non prende in considerazione gli atleti di altre compagnie…anche perchè se fosse stato così AJ una title shot contro il nuovo campione la vedeva col binocolo) ed è anche possibile che si sia semplicemente continuato col booking “50/50” e quindi Jericho abbia vinto a WM e Styles il giorno dopo per riequilibrare la cosa. Vedremo, la sensazione è che si sia persa un'occasione ma la risposta definitiva si avrà solamente quando arriveremo a AJ Styles vs Roman Reigns (che vincerà quest'ultimo, ovviamente, ma bisogna vedere anche come…Jericho può anche costargli il match, per dire).

THE LEAGUE OF NATIONS batte THE NEW DAY in un 6-men tag team match: voto 6
E a proposito di booking “50/50” qui forse abbiamo l'esempio migliore: il New Day, non avendo le cinture in palio, è stato battuto dalla League of Nations. La sera dopo a Raw cinture in palio e vittoria del New Day con la League of Nations che prima estromette Barrett (cosa che mi fa pensare che abbia finito con la compagnia, ma vedremo) e poi le busca dalla Wyatt Family. Tornando a Wrestlemania il match è stato esattamente quello che mi aspettavo, senza infamia nè lode. L'unico scopo della vittoria di Sheamus e soci era preparare il match titolato della sera dopo e fare l'angle con le leggende. E' Wrestlemania, è la tassa da pagare (anche se va detto che almeno Michaels si è rimesso in forma e così anche Foley. Austin….not so much). Nessuna idea di dove potrebbero andare ora con il New Day. Vaudevillains forse, Anderson e Gallows quando debutteranno, non saprei proprio.

BROCK LESNAR batte DEAN AMBROSE in uno Street Fight: voto 5
Una delusione gigantesca. Bookato male e lottato non dico peggio ma comunque è stato uno street fight da house show al massimo e nulla più. Rollins vs Cena dell'ultimo house show a Milano è stato MOLTO meglio, ed è tutto dire. Un vero peccato ma, allo stesso tempo, la dimostrazione che su Dean Ambrose questa compagnia non ci punta granchè (e sto usando un eufemismo). Guardate solo il match di Wrestlemania: 12 minuti (quindi corto) e un match bookato totalmente al contrario. Lesnar che resiste stoicamente…pardon, domina il match con solo suplex e le sue mani resistendo a Ambrose che ha usato solamente le armi. Il problema non è nemmeno il fatto che Lesnar abbia vinto con una F-5. perchè con un match bookato diversamente puoi anche far uscire bene Ambrose facendolo schienare dopo solo una F-5, il vero problema è che han bookato il match totalmente all'opposto di come avrebbero dovuto farlo come psicologia e in più il rapporto dell'offensiva è stato, e forse sono stretto qua, 85% Lesnar e 15% Ambrose. Ci siamo trovati di fronte a un colossale spreco e una occasione sprecata…ma la vera domanda che dobbiamo porci è: davvero ci aspettavamo qualcosa di diverso per Ambrose? La risposta, temo, la sappiamo benissimo.

CHARLOTTE batte BECKY LYNCH e SASHA BANKS in un Triple Threat match ed è la nuova WWE Women's Champion: voto 7.5
Per la prima volta credo nella storia dei pay-per-view WWE il match migliore della serata è delle donne. Non ho davvero niente di negativo da dire su tutto quello che è successo con la nuova divisione femminile WWE: la nuova cintura va benissimo (dopotutto la UFC non ha creato cinture diverse cinture per le donne, la cintura è identica per tutti i campioni dai pesi massimi maschili ai pesi paglia femminili), non sembra un c***o di giocattolo ed è una cosa che per me aggiunge credibilità al tutto ben più di chiamare le donne “Superstars” invece di “Divas”, cosa che comunque aiuterà tantissimo senza dubbio. Ha vinto Charlotte e devo dire che la cosa non mi lascia poi così sconcertato o scontento. Avrei fatto vincere Sasha ma allo stesso tempo lei avrà tutto il tempo di questo mondo per togliersi le proprie soddisfazioni, una vittoria a Wrestlemania in questo contesto avrebbe potuto schiacciarla un pochino. Continuano a proteggerla, è in una botte di ferro quindi penso si possa stare tranquilli su di lei. Su Becky invece non dico che si debba essere preoccupati però sta perdendo un po' troppo e non vorrei che la cosa venga notata presto dal pubblico. Rimane overissimo però non la stanno proteggendo e vorrei lo facessero (comunque sono in arrivo faide piuttosto interessanti per la divisione, senza dare spoiler. Capirete a SmackDown). Bel match, niente di negativo, verdetto che ci può stare e menzione d'onore per lo splendido moonsault di Charlotte, davvero molto ben eseguito.

THE UNDERTAKER batte SHANE McMAHON in un Hell in a Cell match: voto 6.5
Anche qui siamo andati esattamente come mi aspettavo, verdetto a parte. Match che come lottato è stato piuttosto modesto, ma non poteva essere altrimenti. Shane ha 46 anni, Taker 51. Shane è un non wrestler, Taker non può fare miracoli. Oggettivamente più di così non potevano fare e come drammaticità del match secondo me han fatto bene, specialmente dal bump di Shane dalla cima della gabbia in poi. Sfortunatamente poi bisogna contare il booking. Mi sta bene che abbia vinto Undertaker…a patto che poi non ci si trovi di fronte a quanto avvenuto la sera dopo a Raw. L'intera storyline era: “Shane vince, si prende Raw e l'Authority va fuori dalle balle”. Non era: “Shane PERDE, si prende Raw e l'Authority va fuori dalle balle”. E perchè Vince avrebbe dovuto darglielo “per vedere la nave affondare”? Avete mai visto un uomo d'affari che cerca di affondare volontariamente la propria azienda? Tutto ciò è stupido anche per gli standard WWE. Se c'era un match con tanto potenziale come sviluppi futuri era questo e si poteva anche proteggere il “Deadman” con una sconfitta per interferenza. Non solo ciò non è stato fatto…non c'è stato nulla e quello che è successo è stato vanificato la sera dopo con delle cose senza senso. Mah.

BARON CORBIN vince la Andre The Giant Memorial Battle Royal: voto 6
La solita battle royal senza infamia nè lode come lottato. Le sorprese son state due: SHAQ e la vittoria di Baron Corbin. Sulla prima non c'è molto da dire: è stata rapida, praticamente indolore e ne hanno parlato parecchio il giorno dopo sui media americani, quindi un successo alla fine. Sull'altra sorpresa sospendo il giudizio perchè ora è impossibile dire che piani abbiano per Corbin. Si spera che, almeno quest'anno, il vincitore della Battle Royal abbia una ribalta e non diventi un jobber nel giro di 1 mese come è successo per Cesaro e Big Show (oddio, Big Show già lo era prima, ma ci siam capiti).

THE ROCK batte ERICK ROWAN: voto 1
Ok….che volete che vi dica? 1 perchè è il numero di mosse di questo “match”. 6 secondi, Wyatt Family menata ancora una volta, stavolta da John Cena e The Rock, niente di nuovo sotto il sole. La cosa bizzarra è che evidentemente devono avere una ottima considerazione della Wyatt Family se la fan lavorare in continuazione con nomi grossi come The Rock, The Undertaker, Brock Lesnar e simili (ok, ora lavorano con la League of Nations, ma fino a lunedì il discorso reggeva), il problema è che lavorano con questa gente ma le prendono sempre quindi il loro status effettivo è molto basso come credibilità. Per riabilitarli servirebbe o un repackage completo o un push sostenuto di un anno almeno, ma sappiamo tutti che è difficile che accada.

ROMAN REIGNS batte TRIPLE H ed è il nuovo WWE World Heavyweight Champion: voto 5
E chiudiamo in bellezza, si fa per dire. Un main event lunghissimo, brutto, noioso e lento, degno compare del main event di Wrestlemania 25 tra HHH e Randy Orton (pur più brutto). Il fatto che, per la terza volta, HHH sia protagonista di un brutto main event di Wrestlemania (18 con Jericho, 25 con Orton e questo) è, a esser generosi, un'interessante coincidenza. Il verdetto, piaccia o no, è la cosa più giusta. Per la storyline raccontata non poteva che vincere Reigns ed è corretto che la WWE sia andata in fondo con questa scelta. Meglio poter dire di averle provate tutte e aver fallito che aver fallito e poi chiedersi cosa sarebbe potuto accadere. Chiaramente Reigns ha dei limiti e non li scopriamo oggi, è inutile anche tornarci sopra, quantomeno a Raw abbiam visto alcune sfumature diverse di Reigns…non un turn, nè tantomeno avvisaglie di un suo passaggio tra le file dei cattivi (anche se potrebbero benissimo usare la cosa più avanti), semplicemente un personaggio già più “credibile” e “realistico”. “Non sono una brava persona nè una cattiva persona, sono semplicemente LA persona” è una frase semplice che però può funzionare e migliorare un po' la situazione. Molto ovviamente dipenderà anche dal booking (e mettergli contro AJ Styles è un ottimo test per il nuovo campione e anche per Styles che però ha i mezzi per far uscire lui e il suo avversario bene), s'intende.

PPV: voto 6
Uno show molto strano. Innanzitutto uno show lungo, troppo lungo. 4 ore e 51 minuti solo il pay-per-view più 2 ore di Kickoff per un totale di quasi 7 ore: troppo, decisamente troppo anche per i più appassionati. L'ho trovato uno show con “ciccia”, specialmente nell'intervista, sufficiente a guadagnare la sufficienza, se mi si passa l'orrenda ripetizione. Però é Wrestlemania e un 6ino stiracchiato deve essere considerato una delusione. In più una Wrestlemania che, alla luce dei fatti, è stata totalmente diversa da quella che dovrebbe essere: il culmine di un anno di storyline e un nuovo inizio. Qua, a parte Roman Reigns, ben poco ha avuto il proprio culmine. Ryder ha vinto il titolo Intercontinentale ma l'ha perso 24 ore dopo, le altre storyline continuano come se niente fosse. Wrestlemania è diventato questo? Evidentemente si e non solo da oggi, va detto. Rimane comunque una considerazione un po' amara da appassionato di vecchia data. Credo che sia proprio quello il punto focale della questione: sono, siamo (presumo che la maggioranza di chi legge il sito e questa rubrica siano appassionati smaliziati e che seguono da un po' la WWE e il wrestling) troppo vecchi per questa WWE. È dannatamente evidente: c'è un distacco evidente tra la WWE e il proprio pubblico ma anche viceversa. La WWE ignora il proprio pubblico di vecchia data e il pubblico di vecchia data purtroppo non è il target che segue la WWE. Al pubblico a cui si rivolge la WWE (che è ancora una maggioranza) questo prodotto va più che bene, purtroppo. Io e voi inorridiamo quando Shane si prende Raw senza uno straccio di senso, la maggior parte del pubblico però è contento e alla WWE, numeri alla mano, va benissimo così. Caspita, con tutto l'anno che abbiamo avuto son comunque riusciti a portare quasi 100 mila persone per Wrestlemania! Oggettivamente perchè dovrebbero cambiare? Non c'è motivo: i numeri danno loro ragione. Il Network ha raggiunto la cifra media di abbonati PAGANTI di 1.5 milioni, USA continua a essere contenta dei rating (per quanto siano in calo), agli show la gente ci va e le altre compagnie sono distanti anni luce. “Sad but true”, cantavano i Metallica. Quello che però molti appassionati ignorano è che c'è un arma potentissima: non vi piace la WWE? Non guardatela. Non abbonatevi a Sky, non abbonatevi al Network, non andate agli house show. Non è un'affermazione del tipo: “non son loro che sbagliano, siete voi quelli che sbagliate”, tutt'altro, è un invito all'azione. È completamente inutile e stupido lamentarsi di Wrestlemania e della WWE se poi siete i primi ad andare agli house show, a comprare il merchandising WWE e a restare abbonati al Network. Volete far sentire la vostra voce? Guardate qualcos'altro. Mai come nel 2016 c'è una scelta così abbondante e facile da ottenere di pro wrestling nel mondo: da Lucha Underground alla NJPW, dalla ICW alla PWG, anche la compagnia più scrausa ha un suo ottimo servizio internet per godere dei loro show di livello a poco prezzo. “People have the power”, la gente ha il potere…voi avete il potere e dal potere derivano responsabilità. Sta a voi: volete sostenere il sistema o volete cambiarlo? La scelta sta a voi.

E anche per oggi abbiamo dato. Lo Stamford Report ritorna tra un mese e mezzo con l'edizione dedicata a Payback.

Adios!

14,923FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati