Impact Wrestling Report 24-09-2009

No Surrender fa parte ormai del recente passato e ha portato i suoi strascichi all'interno della TNA: Taylor Wilde e Sarita hanno ottenuto un posto negli archivi storici diventando le prime campionesse di coppia femminili e la Main Event Mafia ha mantenuto i propri titoli fatta eccezione per Kurt Angle, che nel main event è stato schienato da AJ Styles e ha perso di fatti il TNA World Heavyweight Championship: quale sarà la reazione del Godfather? Io sono Lino “My strike is now” Basso e questo è il TNA Impact Report in HD!!!

Vediamo immagini di recap di No Surrender, dalla vittoria di Hernandez, dalla riconquista del titolo femminile da parte di ODB passando a Samoa Joe, Bobby Lashley e alla conquista del titolo mondiale da parte di AJ Styles.

Ci viene mostrato l'arrivo della World Elite che si appresta a entrare nel backstage, ma Hernandez attacca Sheik Abdul Bashir e Kiyoshi!!! Il Mexican Warrior cerca vendetta contro la World Elite ma si allontana quando il resto della W.E si accorge che Bashir e Kiyoshi sono a terra doloranti!!!

Dopo la sigla troviamo subito la Main Event Mafia sul ring con Kurt Angle, il grande sconfitto di No Surrender, che mostra a tutti come la mEm abbia dimostrato la propria potenza e superiorità a No Surrender mantenendo i propri titoli, ebbene però c'è una macchia in questo bellissimo riquadro, ovvero la mancanza del suo titolo mondiale TNA sulle sue spalle. Angle vuole che il concetto sia chiaro, lui non ha perso il TNA World Heavyweight Championship a No Surrender, e lo ripete ancora, non è stato sconfitto da AJ Styles, bensì è stato fregato da Matt Morgan!! Dal profondo del suo cuore, Angle ha offerto molte possibilità a Matt Morgan, e lo stesso Godfather non ha la più pallida idea del perchè Morgan abbia risposto colpendolo più volte con il suo Big Boot, ma in fin dei conti Angle ha chiesto ed ottenuto un match proprio contro Matt Morgan per Bound For Glory!!! Ad ogni modo, che Angle abbia con sè il TNA World Title o no, la Main Event Mafia è sempre la forza più dominante dell'intero wrestling business!!! Risuona però la theme music della World Elite!! L'intera W.E sale sul ring e i rispettivi leader, Kurt Angle e Eric Young sono subito faccia a faccia. Young prende in mano il microfono e fa notare a Angle che quando Hernandez lo stava massacrando all'inizio del main event di No Surrender non sembrava che lui rappresentasse “la forza più dominante” in quanto leader della mEm. Hernandez ha malmenato Angle per tutta la Impact Zone, e se non fosse stato per Young, Angle a quest'ora si sarebbe rotto nuovamente il collo come accaduto in passato! Young ha salvato Angle dalle grinfie di Hernandez, e quindi chiede proprio all'Olympic Hero di ricambiare il favore. Angle gli chiede cosa voglia Young, e quest'ultimo spiega che lui e Hernandez avranno un one-on-one match più tardi, Angle ha visto ciò che il Mexican Warrior ha fatto ai danni di Sheik Abdul Bashir e di Kiyoshi e soprattutto cosa ha fatto ai danni dello stesso Eric Young a No Surrender, ovvero ha malmenato un uomo che voleva difenderlo. Young dovrebbe stare lontano dal ring per almeno sei mesi, ma Young non è un uomo normale e rimarrà al suo posto, quindi invita Angle a unire le forze per far fuori Hernandez!! Angle sta per replicare ma si intromette Booker T che prende il microfono e dice a Eric Young che questa è la TNA, e la Main Event Mafia domina e regola la stessa TNA, quindi Eric Young dovrebbe solamente andarsene, in quanto sin dai tempi della loro alleanza, Booker T non ha mai gradito la presenza della World Elite, dal primo all'ultimo dei loro membri. Young replica che non gli importa granchè di cosa possa pensare Booker T di lui e del resto dei suoi alleati, anzi, non gliene può proprio fregar di meno!!! Young però non fa in tempo a rivolgersi nuovamente a Kurt Angle che Booker T scatena un principio di rissa che viene evitata in tempo da Samoa Joe e da Kurt Angle che urla a gran voce a Booker T di calmarsi. L'ex TNA World Heavyweight Champion poi da ragione a Eric Young su quanto ha detto riguardo No Surrender, Angle è un uomo d'onore e quindi ricambierà il favore a Young, perchè la Main Event Mafia fa affari sempre nella maniera più giusta, e quindi Angle farà coppia con Young!! I due leaders si stringono la mano e quindi si è arrivati all'accordo, mentre Booker T è decisamente contrariato e chiede spiegazioni a Angle mentre la World Elite se ne torna nel backstage.

Mike Tenay e Taz ci danno il benvenuto e ci mostrano i match previsti per la serata: innanzitutto il nuovo campione del mondo TNA AJ Styles sarà presente alla Impact Zone, e vedremo anche un tag team match valevole per i TNA Knockouts Tag Team Championships, dove le campionesse Taylor Wilde e Sarita difenderanno i propri titoli dall'assalto di Tara e della TNA Knockout Champion ODB, saranno difesi anche i titoli di coppia TNA, dove Abyss e Mick Foley tenteranno di strapparli dalle vite di Booker T e Scott Steiner, e infine Bobby Lashley, dopo che ha debuttato in pay-per-view proprio a No Surrender, farà il suo debutto lottato anche a Impact!!

Risuona la theme di Suicide, in quello che sarà l'opening match della serata, ovvero uno Street Fight contro “The Pope” D'Angelo Dinero, che attacca subito Suicide durante la sua entrata e lo scaraventa giù per la rampa!! Diversi oggetti contundenti sono posizionati nei pressi del bordoring, ma D'Angelo Dinero per il momento non ne usa, peccato però che “The Pope” finisca tra la transenna e il ring andando a urtare proprio la zona addominale nel quale Dinero ha una fasciatura. Suicide ha una kendo stick e colpisce alla schiena D'Angelo Dinero!!! L'ex campione X-Division porta sul ring diversi oggetti ma finisce per essere colpito due volte da “The Pope” con un bastone!! D'Angelo Dinero prende anche un tamburello e lo usa per colpire in testa Suicide!!! Quest'ultimo però ha una reazione e lancia un bidone sulle mani di D'Angelo Dinero che lo abbranca ma finisce per essere colpito dallo stesso bidone che aveva tra le mani in quanto Suicide va a segno con uno spinning heel kick, Suicide tenta anche un suicide dive ma viene colpito in pieno dal coperchio del bidone da D'Angelo Dinero!!! “The Pope” lancia un bidone dell'immondizia addosso all'ex campione X-Division per poi colpirlo più volte con il coperchio del bidone e con il tamburello, Suicide è intontito dai colpi ricevuti e “The Pope” infierisce su di lui colpendolo più volte anche con una mazza da hockey, Suicide però reagisce e va a segno con un atomic drop e con uno spinning legdrop sulla kendo stick posizionata sulla sedia che finisce nei “bassifondi” di D'Angelo Dinero!! Quest'ultimo è molto dolorante e Suicide approfitta del momento colpendolo con un dropkick proprio all'addome fasciato di Dinero e Suicide posiziona anche il bidone sull'addome di “The Pope”, Suicide dall'altro angolo tenta uno Springboard ma D'Angelo Dinero lo stende proprio mentre Suicide si è lanciato ed entrambi finiscono al tappeto! Il pubblico della Impact Zone è in visibilio mentre “The Pope” tenta uno schienamento che però gli vale solo il conto di 2. D'Angelo Dinero tenta di chiudere il match ma subisce la Suicide Solution andando a sbattere in pieno contro un bidone! 1,2,3!!!!!!! Suicide ha finalmente sconfitto D'Angelo Dinero in questo duro Street Fight!!!

Lauren è in compagnia del Team 3D, e Brother Ray è indispettito dal fatto che Rhino li stia “distraendo” dal loro obiettivo principale, ovvero i titoli di coppia TNA. Lauren quindi si rivolge a Brother Devon, colui che sette giorni fa ha avuto un violento diverbio proprio con la “War Machine” . Brother Devon replica che non gli importa di cosa sia accaduto a Rhino, lui la settimana scorsa ha tentato di parlare proprio con Rhino ma la “War Machine” ha pensato bene di colpirlo da dietro non curandosi delle parole di “pace” dello stesso Brother Devon, ragion per cui stasera Rhino dovrà preoccuparsi di ciò che Brother Devon gli potrà fare, nel modo in cui entrambi conoscono da un pezzo, direttamente sul ring!! OH MY BROTHER, TESTIFY!!!!!

Andiamo ora nel locker room del TNA Legends Champion Kevin Nash, il quale Lauren gli fa presente che non ha proprio dimostrato di essere un campione mantenendo il suo titolo con una scorrettezza nei confronti del suo avversario di No Surrender, Abyss. Nash risponde che in effetti Lauren potrebbe avere ragione, ma dopotutto lui adesso ha 50.000 dollari in più nelle sue tasche, ma la domanda che si pone Kevin Nash è il come possa una ragazza come Lauren essere legata a un personaggio alquanto bizzarro come Abyss. Lauren risponde che Abyss non è strambo e che lei conosce il vero “Chris”, ma Nash finisce col provarci per l'ennesima volta con Lauren. Quest'ultima lo invita a essere professionale ma sopraggiungono due ragazze piuttosto particolari che lanciano sguardi maliziosi verso Nash che li ricambia, Lauren è allibita ma Nash conclude il tutto col ricordare che il Big Sexy World Tour continua.

Torniamo sull'esagono perchè è ora di assistere al match tra Rhino e Brother Devon. Rhino però viene attaccato subito dal componente del Team 3D durante la sua consueta entrata, ed è un susseguirsi di rapidi pugni messi a segno da entrambi. Rhino tenta subito una Gore fuori dal ring su Brother Devon che però la evita ma è visibilmente sanguinante e l'arbitro Earl Hebner chiama il No Contest. Rhino e Brother Devon però continuano a darsele di santa ragione come se fosse una vera e propria rissa da strada, e la security deve intervenire per separare i due contendenti. Brother Devon però si libera della morsa della security e rientra sul ring per attaccare nuovamente Rhino ma gli uomini della security li separano nuovamente, ma vediamo anche Brother Ray che interviene e invita la security ad andarsene per risolvere la questione una volta per tutte. Brother Ray rimprovera sia Rhino che il suo compagno di tag team Brother Devon, chiedendo il perchè e per cosa stiano combattendo, in quanto i fans vorrebbero che entrambi combattessero dalla stessa parte e non uno contro l'altro, quel che è successo stasera e sette giorni fa ormai non si può cancellare, ma si può rimediare con una stretta di mano e finire questa storia una volta per tutte, in quanto Brother Ray ricorda ancora a Brother Devon che devono concentrarsi solo sul riconquistare i TNA World Tag Team Titles. Rhino va per stringere la mano a Brother Devon che accetta!! Dunque tutto risolto, Brother Ray alza le braccia di Rhino e Brother Devon ma la War Machine si lancia sulle corde e colpisce Brother Ray con la GORE!!!! Altra farsa da parte della War Machine che lascia immediatamente il ring e scambia parole grosse con Brother Devon, ed è solo l'inizio!!!

Lauren è nel backstage in compagnia di Hernandez, che a No Surrender ha incassato la sua title shot al titolo mondiale TNA, anche se il suo tentativo di diventare il primo campione del mondo latino in TNA non è andato a buon fine per colpa di Eric Young, ad ogni modo Hernandez dovrà affrontare sia Eric Young che Kurt Angle in un tag team match, e quindi Lauren gli chiede chi sarà il suo partner. Hernandez sostiene che prima di tutto ha dimostrato a tutti a No Surrender che può affrontare chiunque a viso aperto, ad ogni modo lui stasera non avrà bisogno di un tag team partner. Sopraggiunge però Matt Morgan, che sa benissimo che Hernandez è in grado di cavarsela da solo, ma allo stesso tempo chiede al Mexican Warrior di essere il suo tag team partner, in quanto Morgan vuole Angle alla stessa misura di cui Hernandez voglia Eric Young, dunque perchè non concludere il tutto proprio stasera? Hernandez accetta di buon grado e i due si stringono la mano, e Morgan poi si rivolge a Angle dicendogli che a No Surrender, nonostante il main event non sia andato a buon fine, lo ha messo giù al tappeto e lo ha battuto nei mind games, specialità che Angle pensava fosse del tutto sua. Non importa se Morgan ha fallito l'assalto al titolo mondiale TNA, ciò che importa ora è che avrà l'opportunità di avere una grossa vendetta a Bound For Glory proprio contro Kurt Angle, così come desiderava Matt Morgan. Prende in mano il microfono Hernandez e dice a Eric Young che gli è costato l'opportunità di diventare il TNA World Heavyweight Champion, e quindi stasera Hernandez gil restituirà il “favore”, costandogli qualcosa di più importante!! Te gusta or no!!!

Vediamo ora gli highlights di No Surrender, ultimo pay-per-view TNA andato in onda alla Impact Zone dove rivediamo i match a cui abbiamo assistito accompagnati da “Hey Hey Hey”, colonna sonora appunto di No Surrender dei Death On Two Wheels.

Jeremy Borash è in compagnia di Mick Foley nel suo ufficio, ed entrambi cercano di capire chi possa aver rotto la Tweet and Tweak Picture, l'Hardcore Legend è decisamente furibondo al riguardo ma JB tenta di calmarlo mostrandogli un action figure proprio con la T&T Picture ma Foley non si calma in quanto sostiene che non è la stessa cosa. Borash rivela a Mick Foley che qualcuno ha venduto proprio l'action figura per la modica cifra di 3.000 dollari, e l'ex TNA Legends Champion invita JB a scoprire chi è stato.

Mike Tenay e Taz dal broadcast table tessano le lodi di AJ Styles, diventato il nuovo TNA World Heavyweight Champion, e ci mostrano un video che ripercorre proprio la carriera del “Phenomenal” , citato come il più chiaro esempio del pro wrestling, un talento senza eguali, un lottatore che mette sempre il cuore e la tenacia in ogni match, l'unico in grado di vincere tutti i titoli in TNA, il simbolo dell'intera federazione, che adesso è sul tetto del mondo, dove lui appartiene, AJ Styles!!!

Ed è proprio “The Phenomenal” che fa il suo ingresso con tanto di titolo del mondo TNA sulla sua spalla, e sugli assordanti cori “AJ AJ” , “The Phenomenal” dice che dopo sette lunghi anni è nuovamente campione del mondo! I fans inneggiano cori “You Deserve It” e AJ vuole dedicare la vittoria di No Surrender ad ogni singola persona che lo ha incitato, e la vuole dedicare anche a un suo amico che nell'ultimo periodo è stato più di un'icona e più di un mentore, ovvero Sting. AJ chiama sul ring proprio “The Icon” per condividere questo trionfo insieme a lui. Senza la theme music e senza facepaint, Sting fa il suo ingresso in abiti civili e dice che apprezza il fatto che AJ Styles lo abbia invitato per unirsi ai festeggiamenti ma c'è una cosa che AJ deve sapere: questa è l'ora di AJ Styles, non quella di Sting, non c'è bisogno che Sting condivida questa gioia con AJ Styles, semplicemente perchè AJ si merita tutto ciò. Sting poi lascia il ring non prima di aver mostrato a tutti il nuovo campione del mondo TNA, AJ Styles!!! AJ però richiama Sting, ricordandogli che ha notato un particolare del main event di No Surrender che anche Sting sa bene: in mezzo al ring c'era un esanime Kurt Angle, e Sting aveva l'opportunità di buttare fuori dal ring Matt Morgan o più semplicemente schienare Angle e diventare campione, ma Sting ha volutamente preferito gettarsi su Matt Morgan e permettere a AJ Styles di diventare il nuovo TNA World Heavyweight Champion. Sting risale sul ring e dice chiaramente che non ha proprio regalato nulla a AJ Styles, in quanto “The Phenomenal” ha combattuto il match della vita a No Surrender, e il risultato è che AJ è il campione, Sting non ha la cintura con se, fine della storia. AJ però ribatte dicendo che è proprio Sting l'uomo che ha dato più di tutti l'amore e la passione per questo business, ed è proprio Sting colui che ha ridato motivazioni e obiettivi a AJ Styles, ed è sempre Sting che ha completato l'uomo AJ Styles. Sting ha passato il testimone proprio a AJ, e quest'ultimo vuole fare qualcosa per ricambiare tutto ciò di buono che Sting ha fatto per lui: il 18 ottobre sarà tempo di Bound For Glory, il pay-per-view più importante della TNA, e AJ Styles ha un'idea: Sting risiede in California, e Bound For Glory si disputerà a Los Angeles, dunque AJ vorrebbe proprio affrontare Sting per il TNA World Heavyweight Championship!!! Sting è sorpreso dalla proposta di AJ, ma in tutta risposta offre la mano a AJ Styles che prontamente gliela stringe e l'accordo sembra ormai ufficiale!!! AJ conclude il tutto dicendo che c'è un famoso detto nel mondo del wrestling, ovvero quello che dice che per essere il migliore devi battere il migliore, ebbene AJ Styles sa che dovrà battere molto più di un migliore, dovrà battere un'icona come Sting, ma allo stesso tempo chiede a “The Icon” di rendere il loro match di Bound For Glory un qualcosa che nessuno si potrà mai dimenticare. Sting accetta di buon grado e lascia tutta la gloria possibile a AJ Styles che alza la cintura al cielo per il tripudio della Impact Zone.

Ci viene mostrata una clip con sottofondo musicale dei Dead By Sunrise con “Crawl Back In” che sponsorizza appunto Bound For Glory, prossimo PPV che vedremo il 18 ottobre da Los Angeles in California.

E' giunto il momento di assistere al tag team match valevole per i TNA Knockouts Tag Team Titles: le prime e storiche campionesse Taylor Wilde e Sarita difenderanno le cinture conquistate a No Surrender contro Tara e la TNA Knockout Champion ODB!! Iniziano il match Sarita e Tara, non prima di essersi strette la mano in segno di rispetto. Come sempre le campionesse di coppia TNA dimostrano una grande alchimia di squadra ma l'ostacolo di fronte a loro non è facile in quanto sia Tara che ODB mettono in difficoltà il duo Taylor Wilde – Sarita, ma arriva Awesome Kong!!!! Awesome Kong va dritta verso Tara e quest'ultima questa volta si accorge del suo arrivo e inizia un'altra rissa tra le due che si sposta nel backstage!! ODB rimane da sola e subisce un Missile Dropkick da parte di Taylor Wilde che però gli vale solo il conto di 2. Tag di Sarita verso Taylor Wilde, con quest'ultima che tiene ferma la campionessa femminile TNA per permettere a Sarita di connettere con un spring board dropkick e contemporaneamente Taylor Wilde esegue un german suplex!!! 1,2,3!!!!!! Bel match disputato da entrambi i tag team, ma le TNA Knockouts Tag Team Champions rimangono Sarita e Taylor Wilde!!! ODB capisce che Tara non gli ha dato una grossa mano e proprio l'ex TNA Knockout Champion rinviene sul ring per spiegarsi con ODB, quest'ultima però non gradisce il comportamento di Tara e le due vanno a muso duro senza però mettersi le mani addosso.

In una stanza illuminata solo da un abat-jour, vediamo Mick Foley, Jeremy Borash, “Black Machismo” Jay Lethal e Consequences Creed. I Lethal Consequences vengono interrogati per sapere chi possa avere distrutto la Tweet and Tweak Picture. La discussione si fa subito accesa e Mick Foley offre un bicchiere d'acqua a Jay Lethal ma Consequences Creed invita il suo tag team partner a non bere l'acqua versatagli da Foley. Lethal e Foley finiscono con il darsi il cinque ma anche per rovesciare il bicchiere d'acqua e la discussione torna ad essere seria e accesa, con l'Hardcore Legend che chiede sempre a Lethal dove fosse la sera del 17 settembre. Lethal e Creed ne hanno abbastanza di questa storia ed entrambi dicono che avevano di meglio da fare che rovinare la T&T Picture, e prima di andarsene i Lethal Consequences invitano Foley a chiedere spiegazioni ad Alex Shelley. Borash e Foley rimangono dubbiosi ma l'Hardcore Legend sembra proprio che andrà a chiedere spiegazioni al membro dei Motor City Machine Guns.

Daniels è il primo a fare il suo ingresso per il prossimo match che è valevole per il TNA X-Division Title, seguono poi Homicide, che entra con la theme music della World Elite, e naturalmente il campione X-Division Samoa Joe. Homicide getta il suo asciugamano sul viso di Daniels e il match inizia in sordina ma l'ex Fallen Angel si vendica stendendo giù sia Homicide che Samoa Joe. Daniels domina le prime fasi del match ma subisce una gomitata in volo e un enzeguri kick. Joe tenta subito la Muscle Buster ma Daniels lo spedisce fuori dal ring, Homicide rinviene sul ring ed evita che Daniels si getti sul campione X-Division Samoa Joe. La Samoan Submission Machine e Homicide fanno gioco di squadra e mettono in difficoltà Daniels, ma Joe interrompe poi lo schienamento di Homicide e i due iniziano a spintonarsi ma evitano il confronto diretto in quanto c'è ancora l'alleanza tra Main Event Mafia e World Elite. Daniels ha tutto l'appoggio del pubblico della Impact Zone e colpisce Samoa Joe all'angolo con diversi pugni, facendo poi impattare Homicide proprio addosso a Joe. Moonsault di Daniels che però gli vale solo il conto di 2, Samoa Joe evita il peggio uscendo fuori dal ring, ma dalle retrovie rinviene Homicide che con un impetuoso suicide dive colpisce Daniels. Homicide prende poi una sedia distruggendo la parte superiore di essa ma l'arbitro prontamente gliela toglie dalle mani. Samoa Joe è ancora a terra mentre Daniels getta sul ring Homicide e si prepara per un Moonsault, rinviene però Samoa Joe che abbranca Daniels e connette con la Muscle Buster!!! 1,2, NO!!!! Sembrava fatta per Samoa Joe ma Homicide ha trattenuto il braccio dell'arbitro prima che potesse arrivare a 3!!! Homicide e Samoa Joe ancora faccia a faccia e questa volta parte il confronto tra i due, con Homicide che infligge una neckbreaker a Samoa Joe, e con il messicano che urla a gran voce che lui fa parte della World Elite. Homicide si bulla con il pubblico che in tutta risposta lo fischia ma Samoa Joe si rialza prontamente e attende solo che Homicide si volti per connettere con la combo german suplex – Coquina Clutch e Homicide cede immediatamente!!!! Samoa Joe dunque rimane il campione X-Division TNA al termine di questo triple threat match.

Rimaniamo sul ring perchè è già ora del tag team match con Eric Young e Kurt Angle da una parte e con Hernandez e Matt Morgan dall'altra, con tanto di Sheik Abdul Bashir e Kiyoshi al tavolo di commento insieme a Mike Tenay e Taz. Iniziano Angle e Hernandez, con Angle che si rifugia subito sull'apron ring per evitare la morsa di Hernandez che però subisce un calcione, ma il Mexican Warrior in tutta risposta scaraventa il Godfather da una parte e dall'altra per l'esagono. Il pubblico inneggia cori “We Want Morgan” ma Angle va per dare il tag a Eric Young, con quest'ultimo che subisce un poderoso backbody drop e con Angle, accorso verso Hernandez, che subisce una sit-out powerbomb!!! Grandiosa prestazione di Hernandez che da il cambio a Matt Morgan tra il tripudio della Impact Zone, “The Blueprint” va per il Big Boot verso Angle ma quest'ultimo trascina Young verso il piede di Morgan scappando fuori dal ring!!! 1,2,3!!! Angle tira un brutto scherzo ai danni di Eric Young, e di conseguenza scatena la veemente reazione di Sheik Abdul Bashir e di Kiyoshi che però finiscono KO proprio per mano di Angle!!! Arriva però il resto della World Elite ovvero la British Invasion, Angle è intenzionato ad affrontarli entrambi e gli fa segno che stanno arrivando anche i suoi uomini, nello specifico i TNA World Tag Team Champions Booker T e Scott Steiner, la British Invasion si accorge della loro presenza e dunque Angle è libero di ritornare nel backstage senza alcun danno . L'alleanza tra la Main Event Mafia e la World Elite si sta sgretolando sempre di più…….

Ritorniamo nello “stanzino degli interrogatori” dove questa volta, insieme a Jeremy Borash e a Mick Foley troviamo i Motor City Machine Guns, e nello specifico Alex Shelley. Sabin invita JB a rilassarsi perchè i MCMG non distruggerebbero mai la T&T Picture, anche perchè loro nelle ultime settimane erano impegnati nel loro broadcast table a commentare i match. Foley per stemperare la tensione dice che i MCMG hanno la peggiore theme music della storia del pro wrestling, ma poi l'Hardcore Legend torna serio e dice che lui deve trovare chi è il colpevole dell'T&T Picture, e Alex Shelley gli consiglia di guardare le immagini a circuito chiuso della telecamera di sorveglianza.

Mike Tenay e Taz ci ricordano che il servizio fotografico per Playboy di Traci Brooks è online sul proprio sito internet, e la prossima settimana ci sarà una Battle of Playboy playmates, dove appunto Traci Brooks affronterà Christy Hemme, che nel 2005 ha sostenuto un photoshoot proprio per la rivista rivolta ai maggiori di 18 anni.

Vediamo un intervista a Hamada registrata prima della messa in onda di Impact, che però viene subito interrotta da Alissa Flash che si lamenta del trattamento ricevuto e del fatto che knockouts di un altra nazione come Sarita e più nello specifico Hamada gli siano passate davanti. Hamada gli confabula qualcosa e Alissa Flash fa per andarsene, ma poi attacca brutalmente Hamada scaraventandola sulle balaustre e sulle grandinate della Impact Zone.

Altra clip che ci mostra l'arrivo del prossimo pay-per-view TNA, Bound For Glory, che si svolgerà a Los Angeles il prossimo 18 ottobre.

Don West ci sponsorizza il nuovo tour europeo della TNA, che sarà in scena in Germania da stasera fino al 30 di questo mese, per poi essere presente in Svizzera il 2 ottobre e in Irlanda il 3 di ottobre, e ovviamente anche Don West ci sponsorizza il pay-per-view più importante della TNA, Bound For Glory!!!

Ritroviamo Kevin Nash nel suo locker room in compagnia di una ragazza che è seduta sulle sue gambe, e che si rivela essere nientemeno che Daffney! Il TNA Legends Champion esalta le qualità di Daffney, e quest'ultima lo rassicura dicendogli che lei non è legata al Dr.Stevie e che può fare quello che vuole. I due sembrano baciarsi ma poi Daffney si sposta più giù, ma evitiamo il peggio in quanto Daffney colpisce proprio dove non batte il sole Kevin Nash, e prontamente arriva anche il Dr.Stevie che colpisce sempre nei bassifondi il TNA Legends Champion con l'aiuto del marchingegno elettronico usato più volte contro Abyss. Il Dr.Stevie urla a gran voce che Nash gli ha rubato i 50.000 dollari della taglia su Abyss, in quanto non bastava battere Abyss, ma stroncargli la carriera e infliggergli più dolore possibile. Nash è esanime e Daffney molto sarcasticamente gli da appuntamento per la prossima settimana, dandogli anche un bacio sulla fronte.

Ci siamo, Bobby Lashley fa il suo debutto lottato anche a Impact, e il suo avversario sarà “The Outlaw” Jethro Holliday! Lashley colpisce con una serie di pugni Holliday per poi mandarlo all'angolo e colpirlo con un'altra serie di pugni. Irish whip e backbody drop da parte di “The Boss”, che però si becca un calcio dopo aver fallito la Spear, ma Lashley si riprende immediatamente applicando la Dragon Sleeper su Jethro Holliday che cede immediatamente!!!! Facile affermazione per “The Boss” Bobby Lashley!!!

Mick Foley ha con sè la videocassetta il quale ha potuto vedere chi ha distrutto la Tweet and Tweak Picture, e ha un'aria soddisfatta….che abbia scoperto il colpevole?

Lauren è nel backstage con Abyss, che sprizza gioia nel poter competere con Mick Foley per i titoli di coppia TNA, ma “The Monster” è ancora un po' preoccupato per lo stato d'animo di Mick Foley riguardo i fatti della settimana scorsa, ma Lauren lo invita alla calma promettendogli che è tutto ok con l'Hardcore Legend. Abyss si tranquillizza e quindi da un bacio a Lauren, TNA World Tag Team Titles match is next!!!

GET READY FOR THE MAAAAAAAAIIINNNNNNNNNN EVENT!!! E sono appunto i campioni di coppia TNA Booker T e Scott Steiner a fare il loro ingresso per primi, seguiti da Abyss e Mick Foley che entrano insieme e con la mazza col filo spinato, che Foley lascia sul broadcast table assieme alla videocassetta con le immagini a circuito chiuso riguardo alla T&T Picture. Cominciano Abyss e Booker T, con “The Monster” che si prende un piccolo vantaggio ma Booker T gli mette le dita negli occhi e ne approfitta per dare il tag a Scott Steiner, che però subisce l'offensiva di Abyss. Quest'ultimo da il tag a Mick Foley che tenta lo schienamento su Steiner ma ottiene solo un conto di 2, e la mEm riporta in equilibrio le sorti del match, Abyss ha una reazione e stende con una doppia clothesline i campioni di coppia TNA e da il tag a Mick Foley, ma l'Hardcore Legend colpisce Abyss!!!! Foley colpisce Abyss e lo fa diventare l'uomo legale del match, facendo sì che Booker T colpisca Abyss con l'Axe Kick per il conto di 3!!!! Foley va a recuperare la videocassetta e microfono alla mano chiede se Abyss se sia sorpreso di ciò che ha fatto Foley, e mentre l'Hardcore Legend distrugge la videocamera sulla fronte di Abyss facendolo sanguinare vistosamente, Foley urla ad Abyss che lui ha distrutto la Tweet and Tweak Picture e gli è anche costato il TNA Legends Title!!!! Foley continua imperterrito a inferire su “The Monster” ma a bordoring arriva Jeremy Borash che invita Mick Foley a fermarsi e ad andare via dal ring con lui. Foley sembra ascoltare il consiglio di JB ma Foley prende la mazza col filo spinato e colpisce più volte Abyss con essa!!! Abyss è in preda al dolore più estremo e sanguina sempre di più, mentre Foley gli dice più volte sullo stage “Sei stato tu, sei stato tu”, e questa puntata di Impact termina con lo sguardo di Abyss che grida più volte “Perchè?? Perchè??”.

15,655FansLike
2,633FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati