Impact Wrestling Report 06-08-2009

Bobby Lashley ha finalmente debuttato sul ring esagonale della TNA, e il suo contributo è stato determinante nel togliere a Kevin Nash il Legends Title, che ora è detenuto da Mick Foley: come reagirà la Main Event Mafia? Cosa avranno da dire Kurt Angle e Kevin Nash al riguardo? Io sono Lino “Thank You All” Basso e questo è il TNA Impact Report in HD per Tuttowrestling.com!!!

Le immagini ci mostrano l'arrivo di Kurt Angle ed Eric Young alla Impact Zone, dove scendono dalla stessa limousine e si dirigono nel locker room insieme, con Young che confessa a Angle che “sarà un bene per tutti quanti noi.”

Dopo la consueta sigla, la Main Event Mafia al completo sale sul ring, con Kurt Angle che dice che la scorsa settimana è stata commessa una grandissima ingiustizia, dove Mick Foley ha conquistato il Legends Title ai danni di Kevin Nash. Angle afferma che tutto ciò non è giusto perchè Nash è stato distratto da Sting che si trovava tra il pubblico, e che nel gioco di luci Bobby Lashley è apparso dietro Angle stesso e Nash quando in realtà Lashley non era l'uomo legale e che in teoria doveva essere nel suo angolo, e con Foley che doveva cedere alla Ankle Lock. Angle continua dicendo che tutto questo non è giusto e che Lashley non doveva nemmeno far parte del match, in quanto Angle aveva avuto un breve colloquio con i TNA Board Of Directors per far sì che il main event di 7 giorni fa fosse un handicap match, e per ammissione dello stesso Angle, i TNA Board Of Directors era d'accordo con lui. Angle e soci nel bene e nel male accettano lo stesso il verdetto emerso dal ring la scorsa settimana, ma l'hanno accettato a una sola condizione, ovvero che Kevin Nash ottenga il suo rematch per il Legends Title a Hard Justice contro Mick Foley, dove non solo Nash potrà riottenere ciò che è suo, ma potrà anche mettere la parola fine alla carriera di Foley. E parlando proprio dell'Hardcore Legend, Angle sostiene che lui, Sting e Bobby Lashley non piace giocare secondo le regole, e come padrino della mEm, Angle ha dovuto salvaguardare gli interessi della sua “famiglia” per proteggerla da eventi del genere come quelli di 7 giorni fa, ottenendo un gran accordo. E risuona la theme music della World Elite!!!!!! Qualcosa di grosso bolle in pentola tra la mEm e la neonata World Elite, con Angle che prende nuovamente la parola dicendo che prima che partano i festeggiamenti, questa alleanza con la World Elite sarà una forza unica con la Main Event Mafia, per poi concludere che è un onore e un privilegio essere in affari con Eric Young. Quest'ultimo ringrazia l'Olympic Hero per le belle parole, e l'ex Showtime sostiene che non ha alcun dubbio che la World Elite e la mEm insieme formano un unico team composto dai più grandi pro wrestlers in circolazione. Young poi tessa le lodi della mEm in quanto alleata nella battaglia contro la TNA, per poi spendere parole d'oro per Kurt Angle, definito dallo stesso Young il più grande pro wrestler mai visto su un ring. Young poi assicura che i suoi uomini sosteranno la loro battaglia assieme al resto della Main Event Mafia, alla faccia di chiunque pazzo idiota che fa parte degli Stati Uniti che oserà mancare di rispetto a loro e a non risevargli il giusto trattamento. Young continua il suo discorso dicendo che il problema non si chiama solamente Bobby Lashley o Mick Foley o il resto del roster TNA, il problema è un'intera nazione, una disgustosa nazione che è la prima responsabile per ciò che sta accadendo, una patetica nazione che è responsabile per ciò che accade ai propri “eroi”, perchè dopotutto la colpa è solamente loro. Young conclude rivolgendosi all'intera mEm che la loro alleanza può finalmente cominciare.

Jeremy Borash è nell'ufficio di Mick Foley, a cui chiede cosa ne pensi l'Hardcore Legend del fatto che Kurt Angle ed Eric Young sono fianco a fianco contro la TNA: Foley risponde che in fin dei conti è ciò che può accadere in questo business, se ne vedono di tutti i colori e si potranno vedere altri eventi del genere in futuro. Foley ammette che la Main Event Mafia coesa con la World Elite formano una grandissima potenza, ma nessun uomo e nessuna grande stable, che agisca da sola o che si allei con un'altra grande potenza, è più grande dell'intero wrestling business. Borash prova a chiedere a Foley cosa intenda fare per contrapporsi al duo mEm – World Elite, e l'Hardcore Legend risponde senza mezzi termini che scenderà in guerra e che questa sarà una serata che nessuno si scorderà facilmente. Nell'ufficio di Foley arrivano Bobby Lashley e Sting, con quest'ultimo che saluta Foley con la sua catchphrase “It's Showtime!” per poi uscire insieme dall'ufficio.

Al ritorno dal break pubblicitario troviamo Lauren che intervista Daniels, impegnato in un match proprio contro Eric Young: l'ex Fallen Angel si lamenta del fatto che Young sia intenzionato a dargli un esempio della forza della World Elite, dopo che lui, esattamente come Daniels, ha fatto grandi cose in 7 anni di TNA e che ora non solo disprezza la federazione che gli ha permesso di diventare un pro wrestler, ma disprezza anche i fans americani. Daniels si chiede se Young stia facendo un gran casino solo perchè non abbia ricevuto determinate attenzioni per poi lamentarsi come un bambino, con Daniels poi che gli consiglia di essere uomo. Lauren poi rivela a Daniels che Young è già sul ring e con lui ci sono anche Kiyoshi e Sheik Abdul Bashir, ma prima che Daniels possa rispondere arrivano i Motor City Machine Guns che si mettono davanti alla telecamera, ironizzando se la stessa sia vera o no, ma Daniels reagisce male e dopo aver spintonato Chris Sabin prima e Alex Shelley dopo, gli chiede a gran voce se abbiano la minima idea di cosa sta accadendo ultimamente a Impact, e che i loro posti di lavoro sono a repentaglio. Shelley risponde che lo sa perfettamente ma in fondo è ancora in televisione, ma Daniels lo zittisce prontamente dicendo che certi ragazzi stanno rubando le loro opportunità una dopo una, mentre loro non sanno fare altro che gli idioti in giro per la Impact Zone. Daniels conclude che loro devono fare qualcosa per evitare questo, e se i Guns vogliono rimanere in televisione, devono andare dentro la Impact Zone e combattere questa battaglia.

E si passa dunque al match tra Daniels, svogliatamente accompagnato dai Motor City Machine Guns, e Eric Young, con un nuovo ring attire raffigurante il logo della World Elite e con Kiyoshi e Sheik Abdul Bashir suoi fidi alleati a bordo ring. Un buon match d'apertura quello disputato da Daniels e Young, che ha visto diverse fasi veloci e che ha visto i Motor City Machine Guns sfogliare alcune riviste dimostrandosi tutt'altro che intenzionati a supportare l'ex Fallen Angel, quest'ultimo sembrava al punto di concludere a suo favore il match ma dopo aver mancato il Best Moonsault Ever, l'arbitro Andrew Thomas viene distratto da Sheik Abdul Bashir e Kiyoshi ne ha approfittato per sputare qualcosa di ignoto in faccia a Daniels, con Eric Young che sfrutta a dovere l'assist del suo alleato per eseguire un Piledriver e portarsi a casa la vittoria e a fine match Sheik Abdul Bashir e Kiyoshi attaccano Chris Sabin e Alex Shelley.

Ci viene mostrato un video di preview di ciò che vedremo a Hard Justice, come il ritorno dello Steel Asylum Match che decreterà il #1 contender al titolo X-Division , il ritorno di Hernandez, l'approdo in TNA di Taz, la faida tra Kurt Angle e Mick Foley, e il determinante contributo dato fin ad ora di Bobby Lashley nel feud contro la Main Event Mafia.

La grafica ci mostra che assisteremo a un 8-Man Tag Team War, dove il Team 3D e i Beer Money affronteranno i TNA World Tag Team Champions Booker T & Scott Steiner e due terzi della British Invasion, Doug Williams e Rob Terry, e che il main event della serata è un one-on-one match tra Sting e Brutus Magnus.

Nel backstage Lauren è con i Beer Money e il Team 3D, che ricorda che in passato c'è stata una grande e dura rivalità tra i due tag team, ma ora l'alleanza nata tra la mEm e la World Elite non gli lascia altra alternativa di stare fianco a fianco in questa battaglia. Robert Roode risponde che non serve a niente ricordare la storia tra loro e il Team 3D, piuttosto c'è qualcosa da dire su Eric Young, ovvero che non c'è nessun altro in federazione che conosce bene Eric Young come lo conosce Roode, entrambi sono canadesi e hanno lasciato la loro nazione per diventare delle grandi stelle nel pro wrestling. Lui e Young hanno viaggiato insieme per tutta l'America, si conoscono praticamente prima ancora che la TNA nascesse, ma Roode è convinto che Young si sia dimenticato di quando supplicò Jeff Jarrett di dargli un lavoro e di dargli un opportunità in questa federazione, Jarrett gli concesse questa opportunità, ma ora che le cose si stanno mettendo male per Roode stesso e per tutti gli altri TNA Originals, compreso il resto del roster TNA, non lascierà che il suo futuro sia in bilico per ciò che può combinare una persona come Eric Young. I Beer Money si allontanano, mentre Brother Ray prende la parola dicendo che comprende benissimo lo stato d'animo dei Beer Money, e che loro non sono gli unici a essere arrabbiati con Young. Brother Ray sostiene che nessun altro può essere più incavolato di lui e suo fratello Devon per ciò che sta facendo Young, la scorsa settimana sono stati derubati dei titoli IWGP proprio per colpa di Eric Young, anche se il Team 3D aveva vinto il match contro la British Invasion, e invita Young a rivedersi il video che dimostra la vittoria del Team 3D in quanto lo stesso Brother Ray, Brother Devon, Young e tutto il mondo sa benissimo che è così, ma la cosa più importante è che ogni singolo fan della TNA sa benissimo che le cose
stanno proprio come le ha dette Brother Ray. Se i Beer Money sono arrabbiati, Brother Ray è arrabbiato il triplo rispetto a loro, e quest'ultimo avverte la British Invasion dicendo che non dimenticano ciò che han fatto.

Ed è proprio arrivato il momento di assistere all'8-Man Tag Team War, dove i primi a fare il loro ingresso sono Rob Terry e Doug Williams, accompagnati da Brutus Magnus, seguono poi i campioni di coppia TNA Booker T e Scott Steiner, seguiti successivamente dai Beer Money e dal Team 3D. Il match viene presto trasformato in una rissa che viene risolta facilmente dal team face, e mentre il Team 3D è padrone del ring arriva il resto della World Elite, ma ben presto viene raggiunta dai Motor City Machine Guns e da Daniels che attaccano subito Kiyoshi,Sheik Abdul Bashir e Eric Young, ma sopraggiunge Kevin Nash!!!! Big Sexy va per attaccare Chris Sabin ma da dietro spunta Mick Foley!!!!!!!!!!!!! Kevin Nash è assalito da Mick Foley ma ben presto arriva anche Kurt Angle che va contro Brother Ray ma il membro del Team 3D non si lascia sorprendere e lo schianta contro il paletto!!!! Ma sta arrivando anche Sting!!!!!!!!!!! Sting si aggiunge al “festival” in corso dentro e fuori dal ring, ma viene subito seguito da Samoa Joe che a sua volta viene colpito da Bobby Lashley!!!!!!!!!!!! E' veramente una guerra che viene combattuta in più parti della Impact Zone, e mentre la gran rissa continua senza esclusione di colpi, sul ring sono rimasti Rob Terry e Robert Roode, con il membro dei Beer Money che viene buttato giù dalla terza corda da Traci, e Rob Terry può stenderlo con una chokeslam ottenendo il conto di 3 e la vittoria per il suo team. A fine match però la rissa scoppiata è in piena evoluzione, la Impact Zone è diventata territorio di guerra!!!!!!!!!!

Al ritorno dalla pubblicità la battaglia tra la mEm e la World Elite contro il Team 3D, Sting, Mick Foley e Bobby Lashley è ben lontana dall'essere conclusa, e si sposta velocemente al di fuori della Impact Zone dove volano sediate, bidoni e tavoli, mentre sul ring sono rimasti Daniels e i Motor City Machine Guns che hanno la meglio su Kiyoshi, Sheik Abdul Bashir ed Eric Young. Daniels rifila una chokeslam e il Best Moonsault Ever a Kiyoshi ma le immagini tornano fuori dalla Impact Zone dove è in atto una vera e propria guerra, con tanto di bidonate in testa a Kevin Nash prima e Scott Steiner dopo assestate entrambe da Sting, James Storm fa altrettanto con Doug Williams, ma
addirittura arriva un'autovettura delle autorità americane per far sì che la guerra si interrompa momentaneamente!!!! WHAT A WILD RIOT!!!!!!!!!!!!

Un video ci ripropone le fasi salienti del caos scoppiato al termine dell'8-Man Tag Team War, dove Bobby Lashley ha colpito da dietro Samoa Joe, Brother Ray colpisce Booker T con il coperchio del bidone, Sting prima e Kurt Angle dopo che finiscono contro un tavolo, e Robert Roode e Scott Steiner che finiscono contro un automobile parcheggiata, cortesia di Brutus Magnus e di Brother Devon.

Torniamo sul ring esagonale dove assistiamo a un tag team match femminile, dove Alyssa Flash e Traci affrontano Taylor Wilde e Sarita. Ci viene fatto rivedere l'incontro perso dalla Flash 3 settimane fa a favore di Sarita grazie a un roll-up, e dopo che la sua tag team partner Traci e il team face ha fatto il suo ingresso il match può finalmente avere inizio. Questo incontro trova spunti di interesse nel vedere Sarita eseguire un cross body dalla terza corda ai danni di Traci e Alyssa Flash e la buona chimica di squadra con Taylor Wilde, e la lottatrice messicana esegue il pin decisivo su Alyssa Flash e ottiene la vittoria per lei e per Taylor Wilde grazie a un roll-up. A fine match però le heel non ci stanno e attaccano sia Sarita che Taylor Wilde, con Alyssa Flash che esegue una Sit Out Slam ai danni di Sarita.

Nel backstage Lauren questa volta è in compagnia delle Beautiful People, dove Angelina Love si lamenta che ODB l'abbia schienata 7 giorni fa solamente grazie al suo ragazzo Cody Deaner che si è permesso di baciare la stessa Angelina Love. La TNA Knockout Champion sostiene che ha dovuto bere menta tutti i giorni per togliersi il saporaccio della lingua di Deaner. Velvet Sky interviene dicendo che è veramente stufa di tutto questo, e che le Beautiful People devono fare qualcosa al riguardo, per poi prendere in giro ODB scimmiotando i suoi acuti e sostenendo che non ha alcuna possibilità di battere Angelina Love per il TNA Knockout's Title. Angelina Love riprende la parola e invita ODB a portarsi dietro Cody Deaner a Hard Justice, mentre lei sarà accompagnata dalla sua migliore amica, Velvet Sky, le belle contro le bestie, e siccome non c'è alcun modo che ODB possa vincere il titolo femminile TNA, le Beautiful People faranno in modo che la categoria degli “orrendi” sparisca dalla TNA.

Vediamo Kip James raccogliere i cocci della violenta rissa avvenuta fuori dalla Impact Zone, ma sopraggiunge Hernandez che chiede cosa diavolo sia accaduto, con Kip James che gli chiede a sua volta dove sia stato Hernandez fino ad ora, raccontandogli che è appena finita una delle più grandi risse mai viste nella storia di questo business.

Ora è il turno dell'intervista ad AJ Styles, che 7 giorni fa si è portato sull'1-0 nella Best of 3 Series contro Matt Morgan e che stasera sarà impegnato nel secondo match, che potrebbe già valergli l'accesso al main event di Hard Justice insieme a Kurt Angle e Sting per il titolo mondiale TNA. AJ esordisce dicendo che sa bene che potrebbe già chiudere i conti, però non può fare a meno di commentare ciò che sta succedendo ultimamente a Impact. Lui è da 7 anni in TNA, fin dal primissimo show messo in onda, e in 7 anni non ha mai visto cose del genere come quelle che stanno accadendo. Però AJ non si farà distrarre troppo da questo tipo di avvenimenti, il suo obiettivo rimane sempre Matt Morgan e il main event di Hard Justice, che è distante solamente una vittoria, una vittoria soltanto e avrà finito il suo compito.

Mike Tenay e Don West ci annunciano la card attuale di Hard Justice, pay-per-view TNA che si disputerà il 16 Agosto:

TNA Knockouts Championship: Angelina Love (C) vs ODB

IWGP Tag Team Championships: British Invasion (C) vs Beer Money

TNA Tag Team Championships: Booker T & Scott Steiner (C) vs Team 3D

TNA X-Division Championship: Homicide (C) vs Samoa Joe

TNA Legends Championship: Mick Foley (C) vs Kevin Nash

TNA World Heavyweight Championship: Kurt Angle (C) vs Sting vs ???

Ci viene mostrata una clip riguardante Hernandez, dove scorrono diverse immagini degli allenamenti del membro dei LAX e soprattutto gli highlights della sua vittoria contro Samoa Joe conquistata settimana scorsa, dove Hernandez era al suo primo match dal rientro dal suo infortunio. Mike Tenay ha intervistato Hernandez prima della messa in onda di Impact, dove l'atleta messicano racconta il suo infortunio, ovvero l'essere stato violentemente attaccato al collo dalla British Invasion quando gli rubò la valigetta del Feast Or Fired contente la title shot al titolo mondiale TNA, che gli è costata sei mesi di inattività. Mike Tenay dice a Hernandez che fino ad ora in TNA era conosciuto come un gigante che parlava poco, e che di conseguenza si sa poco di lui, e quindi gli chiede quali disclipine sportive abbia svolto prima di dedicarsi al wrestling e di parlare un po' della sua infanzia. Hernandez risponde che ai tempi della scuola era un giocatore di football che poi ha giocato per due anni nella Football League e che suo padre è stato un militare per 13 anni, ed è stato missionario in Vietnam ai tempi della guerra. Tenay incalza ricordando che sette anni fa c'è stato un incidente nel quale si era tentato di bruciare la bandiera americana, Hernandez afferma che vedere bruciare la bandiera americana in televisione gli ha portato non pochi problemi nella sua famiglia nonostante lui sia messicano, ed è stata un'immagine che non scorderà tanto facilmente nella sua infanzia. Tornando al Wrestling, Mike Tenay chiede a Hernandez quali siano attualmente i rapporti con il suo tag team partner nei LAX, Homicide. Il messicano risponde che la sua carriera in TNA è iniziata con lui e con Konnan ai tempi della prima formazione dei LAX, Homicide è un fratello di sangue per Hernandez, e che loro due esprimono al meglio tutto ciò che è il wrestling latino, purtroppo nella loro carriera in TNA sono successe diverse cose contrastanti con quelle di adesso, su tutte il tentativo di bruciare la bandiera americana in diretta televisiva, ma con il tempo entrambi hanno capito che avevano commesso un grave errore. Sempre per quanto riguarda Homicide, a Hernandez viene chiesto cosa ne pensi riguardo al fatto che il suo tag team partner è ormai lanciato in una carriera da singolo in quanto campione X-Division, visto che lo stesso ormai sta per accadere anche allo stesso Hernandez, quest'ultimo risponde che augura a Homicide tutto il meglio nella X-Division e di essere campione il più a lungo possibile, sono stati più volte campioni di coppia ma Hernandez ormai ha focalizzato il suo obiettivo nel diventare il primo campione del mondo latino TNA, ma una cosa è certa, non importa cosa può pensare lui di tutto ciò, per Hernandez sarà sempre suo fratello, per poi concludere questa intervista parlando in spagnolo, dove ribadisce che diventerà il TNA World Heavyweight Champion, te gusta or no!!!

Torniamo nel backstage con Lauren che è in compagnia del campione X-Division Homicide, dove gli chiede cosa ne pensi delle parole dette del suo tag team partner poco fa. Homicide non si cura più di tanto delle parole spese per lui da Hernandez, e preferisce di gran lunga parlare di ciò che ha in possesso, ovvero il titolo X-Division, e se proprio deve parlare di qualcuno, Homicide preferisce parlare di Samoa Joe. Homicide prende in giro Samoa Joe e la sua Nation Of Violence, stesso trattamento per Taz in quanto “coach” di Joe, per poi sostenere che la Latino Nation è molto più forte della Nation Of Violence di Joe, e che il suo partner (Hernandez, ndr) l'ha battuto, ma Homicide gli farà del male a Hard Justice, e insieme a lui, tutta Portorico farà davvero del male all'isola di Samoa!!!

Ci vengono riproposti gli highlights del primo match tra AJ Styles e Matt Morgan nella Best of 3 Series, dove “The Phenomenal” si è portato in vantaggio grazie a una Springboard 450° Splash, ma è subito ora di assistere al secondo round tra i due: Morgan sfrutta nuovamente la sua maggior forza fisica e ciò gli permette di condurre per gran parte del match, AJ Styles però reagisce con il Pelè Kick ma Morgan questa volta non si fa sorprendere ed evita la Springboard 450° Splash facendo cadere AJ sulle corde per poi connettere con la Hellevator e vincere l'incontro che lo porta in parità in questa Best of 3 Series, dove la prossima settimana ci sarà il terzo e ultimo match che decreterà il terzo partecipante, insieme a Kurt Angle e Sting, al main event di Hard Justice valido per il TNA World Heavyweight Championship.

“The Pope” D'Angelo Dinero sta per arrivare in TNA………..il 16 Agosto a Hard Justice!!!!

Jeremy Borash chiede spiegazioni a Kurt Angle sul perchè i suoi compagni della Main Event Mafia se ne siano andati dalla Impact Zone, compreso Angle. L'Olympic Gold Medalist risponde che non sta tentando di scappare al contrario di ciò che si può pensare, la mEm non ama essere immischiata con gente squilibrata che riesce a far intervenire i poliziotti durante una rissa tra atleti di una federazione di wrestling, nella vita privata la Main Event Mafia ha dei legami, degli affetti, ha una famiglia! E detto questo Angle se ne va, ma vediamo spuntare fuori Abyss, che dice di essere piuttosto nervoso dal fatto che il Dr.Stevie abbia piazzato una “taglia” di 15.000 dollari su di lui, con Abyss che non sa più a chi credere, anzi, forse sa in chi può credere……Jeremy Borash!! JB risponde prontamente che non farebbe mai un assalto programmato per intascarsi quella somma, lui è un tipo pacifico, Abyss lo sa e dice che loro sono ottimi amici, ma poi quando gli chiede cosa nasconda dietro la mano, Abyss si accorge che Borash ha un martello, e Abyss lo guarda stranito. Nemmeno il tempo di spiegare che arriva Consequences Creed, che gli chiede spiegazioni su quanto fatto da Abyss a lui e a Jay Lethal due settimane fa, Abyss prova a spiegarsi dicendo che ha perso il controllo e non voleva prendersela con loro, Creed insiste sui danni provocati da Abyss e quest'ultimo si scusa nuovamente, ma Jay Lethal colpisce da dietro Abyss e scatta il pestaggio ai danni del mostro, con Lethal che incita Creed a colpire più volte Abyss per intascarsi i 15.000 dollari ma Abyss reagisce prontamente sballottando Lethal da una parte e dall'altra, stessa sorte per Creed, con Abyss che si guarda attorno con l'aspetto di uno che sembra averne abbastanza di tutto ciò che gli accade e si allontana nervoso.

IT'S MAAAAAAAAAAAAIN EVENT TIME FOLKS! “The Icon” Sting affronta Brutus Magnus, accompagnato dal resto della British Invasion che però viene immediatamente spedita nel backstage dall'arbitro Slick Johnson!!! Dunque Brutus Magnus dovrà far conto sulle sue sole forze per affrontare Sting! “The Icon” parte benissimo e mette in chiara difficoltà Brutus Magnus, l'inglese però ha una reazione che però non è sufficiente a neutralizzare Sting, che dopo pochi minuti imprigiona Brutus Magnus nella Scorpion Deadlock e lo fa cedere!!!!!!!!!! Vittoria piuttosto facile per Sting, che sventa poi un assalto di Brutus Magnus a fine match, colpendolo con diversi pugni all'angolo, ma arriva la World Elite!!!!!!!!!! La World Elite in soccorso di Brutus Magnus!!!!!!!!! Sting per un attimo riesce a far fronte alla W.E, ma ben presto la superiorità numerica si fa sentire e Sting è vittima dei loro attacchi, ma arriva Bobby Lashley!!!!!!!!!!!!! Lashley interviene a favore di Sting , arriva anche Mick Foley ma ben presto arrivano Angle, Samoa Joe, e Booker T!!!!! La Main Event Mafia sembrava aver lasciato la Impact Zone ma è stata solo una farsa!!!!!!!!!! Tutti contro Lashley, Sting e Foley, e mentre si sta per profilarsi un altro pestaggio vincente per la mEm in compagnia della World Elite, dalle retrovie arriva Hernandez sventolando un grosso catenaccio che serve a “svuotare” il ring e far battere in ritirata la Main Event Mafia e la World Elite!!! Sguardi di fuoco tra il duo mEm – World Elite ed Hernandez, e con lo sguardo minaccioso di Lashley si conclude qui una delle puntate più violente e caotiche della Total Non Stop Action!!!

15,655FansLike
2,633FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati