TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
blank
blank
blank
 
blank blank
blank
 bulletblank10.4 Piper's Pit
blank
 bulletblank10.4 Impact Wrestling Report
blank
 bulletblank10.4 WWE NXT UK Report
blank
 bulletblank10.4 WWE NXT Report
blank
 bulletblank10.4 Pro Wrestling Culture
blank
 bulletblank9.4 GPOrder
blank
 bulletblank8.4 Natural Selection
blank
blank
 
blank
blank blank blank
 






 
 
 

Cody ha tenuto un promo al termine di Dynamite


20/02/2020 18:21:23 by Marco Ghironi
 
[Indietro]

Cody Rhodes
Al termine della messa in onda di Dynamite, Cody ha tenuto un promo emozionante nel quale ha confermato l'estensione di contratto televisivo della AEW con TNT (come anticipato qui. Ha inoltre raccontato un bellissimo aneddoto sul suo primo show di wrestling.

Ecco qui il video integrale del promo, postato dal canale Twitter della AEW.



Siamo fuori onda? È stato il più bell'episodio di dinamite finora. Ho bisogno che mi facciate un favore, abbiamo altri tre match di AEW Dark, rimarrete qui a farci compagnia? Vi prometto che farò in fretta, ma per favore fate un grande applauso a tutti gli operatori, ai ragazzi della produzione e a tutta la crew. A chiunque lavori ai nostri show, dalla sicurezza, ai ragazzi degli stand. Grazie davvero a tutti. Voglio raccontarvi una cosa prima che Dark cominci. Comincia in una strada che si chiama Baker Street. Ed è l'esatto luogo in cui mi sono innamorato del wrestling. E vi dico perché. Andai a questo show quando avevo 8 anni, sapevo ovviamente che mio padre era famoso ma ancora non sapevo perché. Non sono riuscito a vedere un sacco dei suoi incontri più famosi. Per esempio, non l'ho visto rompersi una gamba. Non ero riuscito a vedere un sacco di cose e andai allo show di Baker Street e alla fine andai insieme ad un sacco di gente lì dove erano soliti uscire i lottatori e uscì Sting e tutto il pubblico diede questa reazione incredibile e mio padre mi mise una mano sul petto per bloccarmi vista la foga, e disse. Mai rubare un 'pop' ad un altro uomo. E non capii cosa intendesse in quel momento, ma quando arrivammo nel parcheggio tutto il pubblico tributò la stessa reazione a mio padre. E ancora non avevo realizzato di voler essere un wrestler, ma volevo sicuramente essere famoso come lo era lui. E quando ho cominciato con il wrestling a 15 anni, quando ho debuttato nel 2007 voi tutti siete stati anche duri con me. Non immaginate quando abbia apprezzato il fatto che voi lo siate stati, perché proprio quello mi ha fatto lavorare e tornare sul ring settimana dopo settimana, dopo settimana. Se qualcuno mi avesse chiesto prima della puntata di oggi: “Ti butteresti dalla cima di quella gabbia?”. Io avrei detto: “Nella mia città natale? Ci puoi scommettere la p***e che mi butto da quella dannata gabbia!” Ora, siamo a casa di Turner e della Warner Media, abbiamo esteso il contratto di altri tre anni. E noi vogliamo dargli e darvi lo show migliore, sempre. E vi posso promettere che torneremo ad Atlanta.