Wes Brisco: “Lo Shield è una copia degli Aces & 8s”

L'ex wrestler di Impact Wrestling Wes Brisco è stato recentemente ospite del Pancakes and Powerslams Show. L'ex membro degli Aces & 8s ha discusso del suo passato e delle risse negli anni del liceo perché suo padre Gerald era un “lacchè” di Vince McMahon, del suo team con Xavier Woods in FCW, di Jinder Mahal, del suo licenziamento dalla FCW e da Impact e altro ancora. Di seguito alcuni punti salienti:

Se il Gut Check Challenge fosse un work o meno:
“Metà e metà. Se non mi fossi comportato bene non mi avrebbero comunque scelto. Mi dicevano che se non fossi andato bene la cosa mi avrebbe distrutto. E che mi conveniva farmi notare perché avevano tutta questa gente in attesa di un push che aveva un talento straordinario, per cui avrei fatto meglio a farmi notare. Perché altrimenti non mi avrebbero usato.”

Sul perché gli Aces & 8s siano finiti:
“Quel che accadde è che assunsero due nuovi writer. Gli altri writer furono licenziati e assunsero moltissima nuova gente e la nuova gente che era in carica non voleva alcun copione o comunque niente a che fare con gli altri writer. Per cui quelli che assunsero il controllo cancellarono tutto. Ecco com'è finita, più o meno.”

Brisco si è poi esibito in una dichiarazione piuttosto audace, affermando che lo Shield avrebbe preso la sua gimmick dagli Aces & 8s.

“Tutti noi che eravamo nel progetto stavamo insieme, uscivamo insieme, eravamo insieme. Voglio dire, la prendemmo piuttosto seriamente. Volevamo avere successo. Volevamo trattarla come se fosse la nostra creatura, la nostra opportunità di dare l'esempio e di creare qualcosa di completamente diverso.

“Perché se ci pensate bene, lo Shield è nato grazie a noi. Se ci pensate bene noi abbiamo iniziato molto prima dello Shield a uscire dal pubblico, avevamo le nostre maschere. In pratica loro facevano la stessa identica cosa.”

Lorenzo Pierleonihttps://www.tuttowrestling.com/
Dicono che sia il vicedirettore di Tuttowrestling.com ma non ci crede tanto nemmeno lui, figuriamoci gli altri. Scrive da otto anni il 5 Star Frog Splash, per un totale di oltre 200 numeri. Cosa gli abbiano fatto di male gli utenti di TW per punirli così è ancora ignoto. A marzo 2020 si ritrova senza niente da fare, inizia un podcast e lo chiama The Whole Damn Show. Così, de botto, senza senso.
14,981FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati