Vince Russo loda Eric Bischoff e Hulk Hogan

E' la settimana degli eventi inattesi e impensabili nel mondo del wrestling. Dopo la pace on screen fra Bret Hart e Shawn Michaels che pare aver definitivamente chiuso il “caso Screwjob” anche un'altra rivalità storica, quella fra Vince Russo e l'accoppiata Bischoff/Hogan, pare aver definitivamente voltato pagina.

Nel commentare su facebook la Monday Night War del 4 gennaio, Russo ha dichiarato di essere molto felice per il risultato e ha voluto dare una sua opinione sia sulla WWE che sulla TNA. Secondo Russo la WWE, esattamente come nel 1995-96 prima di subire l'attacco frontale della WCW, si sta cullando troppo sugli allori del monopolio e costruisce gli show con la mentalità “Qualsiasi cosa noi proponiamo, ai fan piacerà per forza” senza cercare costantemente cosa invece ai fan possa piacere davvero. Per questo a suo avviso anche Raw di lunedì, esclusi i due segmenti con Bret Hart, è stato mediocre. Secondo Russo a Raw non mancano gli ingredienti, ovvero i wrestler (ha usato parole di elogio per John Cena e Randy Orton), mancano le storie che possano permettere di esaltare le loro doti.

Russo sostiene invece che nella TNA e in qualsiasi federazione in cui lui abbia lavorato le storie sono state il fulcro fondamentale per elevare lo status degli atleti e che queste non mancheranno nemmeno nella nuova TNA, anche se ci vorrà tempo perché sono molti i lottatori che hanno bisogno di essere “costruiti” sotto questo punto di vista.

Passando a parlare del rapporto con Bischoff e Hogan, Russo ha ammesso onestamente che quando Dixie Carter gli ha detto che avrebbe dovuto lavorare di nuovo con Bischoff la cosa non gli è piaciuta affatto, perché era convinto visto il turbolento passato che loro due fossero incompatibili come l'acqua e l'olio. Ha anche ironicamente scritto che avrebbe preferito farsi togliere tutti i denti senza anestesia piuttosto che andare alla prima riunione con Bischoff dal suo arrivo in TNA. Nonostante questa posizione iniziale, Russo ha scritto però di essersi trovato davanti un Bischoff estremamente motivato e diverso dal periodo in cui ha lavorato con lui nella WCW. Un Bischoff che gli ha molto ricordato il Vince McMahon che nel 97 gli mise in mano le chiavi dello show spronandolo a inventare qualsiasi cosa per battere la corazzata WCW. Secondo Russo, Bischoff è convintissimo di poter battere la WWE nel lungo periodo e la sua carica è una grossa motivazione anche per Russo, che si sente elettrizzato dall'affrontare una sfida simile.

Parole di elogio anche per l'impegno di Hulk Hogan, che viene descritto come totalmente focalizzato sull'obiettivo di far crescere la TNA e quello che alle riunioni va via per ultimo rimanendo a lavorare più degli altri curando ogni dettaglio.

Per questo Russo conclude che al di là di quanto successo in passato, sia Eric Bischoff che Hulk Hogan meritano grande rispetto e di sicuro si sono guadagnati il suo, e che tutti e tre faranno del loro meglio per far crescere la TNA giorno dopo giorno.

14,815FansLike
2,616FollowersFollow

Ultime Notizie

Preview della puntata odierna di Dynamite

Recap dell'odierna puntata dell'anniversario di Dynamite, dove tutti i titoli AEW saranno difesi dai rispettivi campioni.

Note e ordine dei match delle ultime due giornate del G1 Climax 30

Mancano solamente due giornate al termine del G1 Climax: ecco cosa dovranno fare i wrestler ancora in gioco per vincere i rispettivi gironi.

Un intervista scoppiettante di Roman Reigns su ESPN

Roman Reigns tocca diversi punti durante l'intervista su ESPN e, in uno di questi, cita la possibilità di affrontare The Rock e le sensazioni che proverebbe.

Annunciata un’intervista ad Ember Moon per NXT

In aggiunta ai due match annunciati precedentemente, la WWE ha reso noto che questa notte a NXT ci sarà anche un'intervista a Ember Moon.

Articoli Correlati