Vietati i viaggi verso gli USA a UK e Irlanda

Non sono arrivati ulteriori aggiornamenti strettamente collegati alla cancellazione o rinvio di WrestleMania 36. Tuttavia, è arrivata un'importante presa di posizione da parte del governo americano riguardo le entrate su suolo statunitense.

Il Vice Presidente Mike Pence ha annunciato ulteriori restrizioni sugli ingressi nel paese, che avranno validità a partire da lunedì 16 marzo, nei quali figurano anche i paesi del Regno Unito e l'Irlanda. Precedentemente, UK e Irlanda erano rimasti fuori dai provvedimenti del governo Trump, al contrario di molti paesi dell'Unione Europea, salvo poi venire inseriti nell'ultimo aggiornamento del decreto dato il notevole aumento dei casi di contagio da Covid-19 in queste due zone.

Dunque, sebbene WrestleMania sia ancora in programma al momento della scrittura di questa news, quel che è certo è che anche se dovesse tenersi l'evento a Tampa nessuno proveniente da questi paesi europei potrà comunque parteciparvi. Che si tratti di pubblico o anche di atleti, considerando la presenza di molti atleti di NXT UK impegnati in diverse storyline con il roster americano (ricordiamo la costruzione di Walter vs Balor e dell'inserimento dei Grizzled Young Veterans nella faida per i Tag Team Titles di NXT con UE e Broserweights).

Marco Ghironi
Rimasi estasiato quando, da bambino, girai per caso canale e mi imbattei in questo tizio con la maschera strana che sconfiggeva un energumeno esageratamente più grosso di lui. Almeno 15 anni più tardi, cerco settimanalmente di seguire anche lo show secondario di una qualsiasi federazione di wrestling polacca. Nel mentre, condivido pensieri, opinioni e notizie qui su Tuttowrestling, fondendo le mie anime di giornalista e fan sfegatato.
15,941FansLike
2,597FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati