Update sulla biopic di Chris Benoit

Come già deciso da tempo, il regista per la biopic dedicata a Chris Benoit e all'incidente del 2007 che vide Chris uccidere la moglie, il figlio più piccolo e poi se stesso, sarà il tedesco Lexi Alexander. Il film sarà prodotto da Alex A. Ginzburg e Tony Lee di “Let it Play”, con Matthew Randazzo e Ram Getz come produttori esecutivi. La sceneggiatura sarà invece scritta da Sarah Coulter e Jake Goldberger, che a loro volta si baseranno su un libro scritto dallo stesso Randazzo, “Ring of Hell: The Story of Chris Benoit & The Fall of Pro Wrestling Industry”.

Stando al Wrestling Observer, che avrebbe ricevuto le informazioni da una persona precedentemente coinvolta con la produzione del film, lo stesso avrebbe dovuto essere liberamente ispirato ad un libro sugli omicidi scritto da Irv Muchnick, ma le negoziazioni non sarebbero andate bene, e quindi ora ci si baserà su quello di Randazzo. Il colosso dell'industria, la William Morris Endeavor (WME), anch'essa un tempo coinvolta nella produzione, avrebbe suggerito ad un certo punto di inserire delle scene che sollevassero speculazioni di vario genere, addirittura che l'ex WCW Kevin Sullivan avrebbe avuto qualcosa a che fare con gli omicidi (teoria ipotizzata da anni dagli amanti delle cospirazioni). La WME avrebbe anche proposto di indicare Johnny Grunge, l'ex membro dei Public Enemy anche lui deceduto, come il migliore amico di Benoit, e di far trovare a lui il corpo di Eddie Guerrero la notte della scomparsa di quest'ultimo. In realtà, è risaputo che Eddie fu ritrovato dal nipote Chavo prima di un taping TV in Minnesota.

Un'altra assurda idea vedeva Kevin Sullivan entrare in casa di Benoit, sollevando le tanto amate teorie del complotto. Lo scrittore originale, Richard O'Sullivan ha detto di aver lasciato proprio perchè contrario ad inserire queste speculazioni nella pellicola.

Malgrado queste idee malsane, le persone vicine alla produzione dicono che la storia sarà basata molto di più sugli avvenimenti reali. Per quanto riguarda il cast, Michael Hall avrebbe dovuto interpretare Benoit, ma il suo rappresentante ha detto che lui si rifiuta di impersonare un assassino. Altri nomi discussi sono stati quelli di Liev Schreiber, Kellen Lutz e Liam McIntyre.

A quanto sembra, inoltre, la WWE non sarebbe entusiasta della produzione del film. Si crede infatti che verranno mostrate droghe, steroidi o simili, e inoltre potrebbe essere menzionata una encefalopatia traumatica cronica come causa del gesto di Benoit.

UN ANNO DI WWE A 24,90 EURO: CLICCA QUI E APPROFITTA DELL’IMPERDIBILE OFFERTA!

Dario Rondanini
Grandissimo appassionato di wrestling che segue dal 2003, grazie a Tuttowrestling ha avuto la possibilità di vedere dal vivo diversi show WWE e non. Si occupa dei report di Impact Wrestling, ma dà una mano un po' ovunque, anche con editoriali, podcast e news.
14,815FansLike
2,612FollowersFollow

Ultime Notizie

Anche Santana Garrett è “parcheggiata” nel main roster

Santana Garrett sarebbe un'altra "chiamata fantasma": promossa nel main roster ma mai utilizzata e senza idee su come farlo.

I Rascalz vicini alla WWE

Wrestling Inc riporta che il trio sarebbe vicino alla WWE.

Ecco dove la WWE potrebbe spostare il Thunderdome

A breve la WWE sarà costretta a traslocare il suo Thunderdome. Ecco la struttura che potrebbe essere la nuova casa della WWE per qualche mes

La AEW annuncia i suoi primi tre videogiochi

La AEW ha presentato i primi e attesi videogiochi ufficiali della compagnia, uno per console e due per mobile.

Articoli Correlati