Un segmento di Smackdown è stato improvvisato

Nel corso della puntata di Smackdown di venerdì, è andato in scena un segmento con Drew McIntyre, Karrion Kross e Scarlett, che poi ha portato all’annuncio di uno strap match per il prossimo Premium Live Event della WWE, ovvero Extreme Rules, previsto il prossimo 8 ottobre.

Il segmento ha avuto un momento in cui Scarlett si è gettata tra loro per impedire a McIntyre di attaccare suo marito. Scarlett gli ha lanciato verso la faccia quella che doveva essere una palla di fuoco.

Scarlett in seguito ha abbattuto McIntyre con un colpo basso da dietro, e Kross ne ha approfittato con la sua manovra di sottomissione, la Kross Jacket. Durante la ripresa dal vivo, è stato difficile distinguere la palla di fuoco, ma il replay ha chiarito dopo un’interruzione pubblicitaria, una leggera striscia infuocata, descritta dai commentatori proprio come una palla di fuoco.

Non tutto è andato come doveva

Secondo quanto scritto da Fightful, il segmento non è andato come previsto. L’effetto scenico del fuoco non si è sviluppato come voluto, e questo a causa di un problema legato al materiale per generarlo. A quel punto, Kross ha dovuto prendere la parola, ed il resto del segmento è stato improvvisato, così da portare in ogni caso avanti la storyline e l’obiettivo di assalite McIntyre.


Secondo quanto riferito, il cosiddetto “flash paper”, ovvero il già citato materiale scenico per ottenere l’effetto desiderato, è stato portato alla Vivant Arena dal team che il jet della WWE ha condotto a Salt Lake City per lo spettacolo. La Compagnia non lo ha acquistato localmente, nè lo stesso è stato gestito dal team che normalmente si occupa degli oggetti di scena. A meno di un percepibile effetto “botch”, tuttavia, il segmento improvvisato ha comunque ottenuto l’obiettivo di portare avanti la storyline.

Andrea De Angelis
Andrea De Angelis
Appassionato di Wrestling da diversi anni, tra i suoi preferiti Undertaker, The Rock e Kurt Angle. Cura la sezione notizie del sito
15,941FansLike
2,698FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati