Triple H parla di NXT, brand split, Takeover e altro

Martedì Triple H ha partecipato a una conferenza stampa con alcuni membri selezionati dei media per promuovere NXT Takeover: The End, che si terrà stanotte e verrà trasmesso live sul WWE Network. Di seguito i punti salienti della conferenza:

• Quando gli è stato chiesto del nome dello speciale (The End) e del futuro degli show, Triple H ha detto che “ha diversi significati e credo proprio che lo vedrete domani”.

• Triple H ha confermato che lo Steel Cage match tra Finn Bálor e Samoa Joe che si terrà a Takeover segnerà la fine del loro feud.

• Triple H pensa che il roster di NXT subirà dei cambiamenti a causa della brand extension del main roster, tuttavia non è preoccupato di una possibile mancanza di talenti a NXT. Triple H ha aggiunto di essere entusiasta dei cambiamenti e che pensa che ciò sarà ai nuovi talenti delle opportunità per avere successo.

• Quando gli è stato chiesto dello status di Eric Young e Bobby Roode a NXT, Triple H ha detto che sta lavorando sui loro contratti e che non vede l'ora di lavorare con loro in futuro, incoraggiando tutti a tenersi aggiornati.

• Triple H ha sottolineato che ci saranno 180 eventi di NXT nel 2016 e che il brand potrebbe andare in tour in Canada in futuro.

• Riguardo a Hideo Itami, Triple H non ha parlato di possibili tempi per il suo ritorno, tuttavia spera che possa tornare al più presto.

• Triple H ha parlato dell'imminente torneo cruiserweight che verrà trasmesso sul WWE Network. Triple H ha detto che il torneo sarà presentato più come una contesa sportiva rispetto ad altri tornei che la WWE ha tenuto in passato. HHH ha aggiunto che ci saranno molto sorprese e molte cose mai viste prima.

• Triple H ha infine ricordato lo scomparso Muhammad Ali per concludere la conferenza.

Lorenzo Pierleonihttps://www.tuttowrestling.com/
Dicono che sia il vicedirettore di Tuttowrestling.com ma non ci crede tanto nemmeno lui, figuriamoci gli altri. Scrive da otto anni il 5 Star Frog Splash, per un totale di oltre 200 numeri. Cosa gli abbiano fatto di male gli utenti di TW per punirli così è ancora ignoto. A marzo 2020 si ritrova senza niente da fare, inizia un podcast e lo chiama The Whole Damn Show. Così, de botto, senza senso.
15,040FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati