Tama Tonga: “Michael Elgin mi ha accusato ingiustamente”

Continuano le sfuriate di Tama Tonga nel suo podcast Tama’s Island. Il wrestler tongano, nell’ultimo episodio titolato Tama Takes Aim At Bootleg Club, ha dedicato delle parole a Michael Elgin, che lo aveva accusato di non essere molto safe nel ring.

L’attuale campione di coppia IWGP reputa ingiuste le accuse del collega, e lo fa capire senza badare al linguaggio: “L’ho colpito con delle sediate e si è indispettito? Primo, ho fatto quello che mi era stato detto di fare, secondo, la sedia era di plastica. Michael Elgin, sei una pu***na. La sedia era di plastica. Sono un grande worker e ne vado orgoglioso. Ha detto che ho cercato di fargli male apposta ma non è assolutamente vero, l’ho quasi sempre preso tra braccio e tappeto, lui teneva il braccio su e io colpivo il tappeto.”

Tama ha poi puntato il dito contro Elgin, accusandolo di fingere infortuni quando deve concedere un job, rimarcando come sia piuttosto facile vedere Big Mike indossare delle vistose fasciature nelle interviste post match quando una sconfitta è all’orizzonte, cosa effettivamente riscontrabile in alcune occasioni: “Con chi ti lamenti? Non avevi il braccio tutto fasciato? Se era legittimo, a farti male era stato un altro, non me. Ma ogni volta che devi perdere hai una fasciatura, sempre fasciato in qualche parte del corpo quando vai giù per il tre.”

Bad Boy ha poi rivelato di essere “abituato alle discussioni. Ho imparato a convicerci. A questo livello devi essere sempre pronto, posso occuparmi anche di Kenny Omega e Michael Elgin? Per me è già morto.”

“Jay White sta bene. Non c’è bisogno di preoccuparsi, ha solo bisogno di fermarsi un attimo, prendersi una pausa e tornare in gioco. Non ho nessun dubbio. C’è una ragione se lo abbiamo portato nel Bullet Club” è la chiosa del leader carismatico del gruppo riferendosi ai rumor che vedono Jay White prossimo alla partenza.

15,042FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati