Sting ha l’ok dei medici per tornare a lottare

Il presidente e CEO di AEW Tony Khan ha confermato che Sting è stato recentemente completamente autorizzato dai medici per tornare a lottare.

Khan ha parlato con Mike Johnson di PWInsider questa settimana e gli è stato chiesto della preoccupazione per Sting dopo aver preso la powerbomb da Brian Cage nell’episodio di AEW Dynamite della scorsa settimana. C’era molta preoccupazione per la salute di Sting, poiché come sappiamo era stato costretto a ritirarsi dalla WWE dopo aver subito un infortunio al collo a WWE Night of Champions 2015 nel match con Seth Rollins.

Quello che sembrava a tutti, Sting compreso, un infortunio capace di chiudere la carriera, a distanza di anni sembra ormai superato: Khan ha confermato che Sting è stato completamente autorizzato dal punto di vista medico a lottare. Ha aggiunto che The Icon che si è allenato con il campione TNT Darby Allin.

Un ulteriore match a oltre 60 anni

Khan ha anche detto che The Stinger, che compirà 62 anni il mese prossimo, ha usato la powerbomb durante l’allenamento con i suoi sparring partner per prepararsi al suo prossimo incontro, che segnerà il suo ritorno. Khan ha rivelato di essere stato lui a chiedere a Sting di prendersi la powerbomb.

È stato dichiarato idoneo, è stato dichiarato completamente idoneo“, ha detto Khan di Sting. “Si è allenato con Darby e gli sparring partner ed è stato completamente autorizzato a lottare. Nel suo allenamento, una cosa che ha fatto per prepararsi con i suoi sparring partner è una powerbomb.

A quel punto, dopo averla subita in allenamento, è arrivato il momento per poterlo fare anche davanti al pubblico. Era dunque completamente autorizzato a prendere quel colpo, e lui stesso voleva uscire in scena e fare quello che ha fatto. Sting sarà a Dynamite domani [stasera] alla ricerca di una rivincita e tutte le scommesse sono ora aperte. Sting è autorizzato a lottare e vuole lottare. E’ così che voleva concludere la sua carriera di wrestling: andando e venendo sul ring in AEW per effettuare sempre dei grandi incontri.

Due settimane al suo rientro

Il match di ritorno di Sting si svolgerà al pay-per-view AEW Revolution il 7 marzo, dove lui e Allin affrontano Cage e Ricky Starks in uno Street Fight .Ecco il commento di Tony khan al riguardo:

Si sta preparando per questo e mi aspetto che Sting farà una grande prestazione il 7 marzo“, ha continuato Khan. “Ha aspettative molto alte per questo match e per il suo ritorno, e ne ho anche io. Ho pensato che Brian abbia fatto un ottimo lavoro con la powerbomb e sicuramente ha fatto parlare la gente del match in modo molto positivo

Bene, questa era l’idea, stiamo cercando di fare in modo che la gente ne parli. la cosa più importante è che lui stia bene, e sia rientrato senza problemi nel backstage. Non era un momento facile, ci è voluto molto da lui, ma ne è uscito tutto intero ed è quello che voleva.

Sting apparirà nell’episodio di AEW Dynamite di stasera per vendicarsi di Cage per la powerbomb della scorsa settimana.

Redazione Tuttowrestling
La redazione di Tuttowrestling ha ospitato in oltre venti anni di storia tutte le principali firme italiane del settore
15,645FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati