Steve Austin parla di ultimo match e di Raw

Stone Cold Steve Austin è stato recentemente intervistato da FOX Sports. Di seguito i punti salienti:

Sulla possibilità di lottare in un altro match: “Credo che al 99,9% io abbia già lottato il mio ultimo match. Se mi sentissi arrugginito e volessi tornare sul ring per qualsiasi ragione, anche solo perché ho detto in questo momento che mi piacerebbe da matti, potrei darlo. Ma per quanto riguarda gli scopi pratici, intrinseci e qualsiasi altro, fondamentalmente ho finito. Ripeto, se volessi farlo potrei farlo? Sì. Lo farei? In un mondo fantastico probabilmente. Non sto provando a promuovere un match, molto probabilmente non lotterò più. Ma mi riserverò sempre l'opzione di tornare”.

Su un match con Brock Lesnar: “L'ho preso in considerazione per un breve istante ma poi, come dico a tutti, quale sarebbe la ricompensa per un match come quello? Sono uscito dal business quando mi sono ritirato. Non avevo più rabbia dentro. È stato quasi come guarire da una dipendenza. Non sono più dipendente dal wrestling. Per lungo tempo lo sono stato. Per cui quale sarebbe la ricompensa per un match del genere? Un gigantesco niente. Per cui si sarebbe una grandissima costruzione e, per me, sarebbe quasi anticlimatica”.

Sul suo ritorno a Raw: È stato quel che è stato. È stato breve. Avevo quattro annunci da fare. Mi hanno dato un pezzo di carta: 'Sì sarò pronto per Raw, sì sarò pronto per Wrestlemania 32 a Dallas. Avrò Brock Lesnar in un paio d'ore (al mio podcast) e ora presenterò Undertaker”. Sai, quando non appari in TV per quattro anni magari vorresti andare lì fuori e scatenare l'inferno per i miei 6-10 minuti, per cui fare così mi ha lasciato un po' di amaro in bocca, ma stavo facendo un favore alla WWE”.

Lorenzo Pierleonihttps://www.tuttowrestling.com/
Dicono che sia il vicedirettore di Tuttowrestling.com ma non ci crede tanto nemmeno lui, figuriamoci gli altri. Scrive da otto anni il 5 Star Frog Splash, per un totale di oltre 200 numeri. Cosa gli abbiano fatto di male gli utenti di TW per punirli così è ancora ignoto. A marzo 2020 si ritrova senza niente da fare, inizia un podcast e lo chiama The Whole Damn Show. Così, de botto, senza senso.
15,686FansLike
2,633FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati