**Spoiler** Altri importanti retroscena di Turning Point

Emergono in queste ore altre notizie in merito al “No Show” di Scott Hall e alle conseguenze che si sono create da questa situazione:

– L'ultimo contatto di Scott Hall con qualcuno dello staff TNA prima del PPV risaliva a domenica mattina. Nel pomeriggio, quando nessuno lo ha visto arrivare nel backstage, hanno provato a contattarlo telefonicamente senza ricevere risposta. Per questo motivo, poichè nessuno sapeva dove fosse Hall ne cosa gli fosse successo, nella prima parte del PPV la storyline è stata cambiata lasciando uno spiraglio al possibile arrivo di Hall all'ultimo momento. Durante il PPV, però, Hall si è fatto finalmente vivo via sms (o messaggio vocale) per avvisare che non poteva partecipare allo show perchè vittima di un avvelenamento da cibo.

– Kevin Nash era visibilmente demoralizzato per ciò che stava accadendo

– La dirigenza ha chiesto a Samoa Joe di andare sul ring e di fare un breve promo contro Scott Hall per trasformare la situazione negativa data da una grossa stella non presente al PPV in un tentativo di mettere over le nuove stelle della federazione.

– Pare che Joe si sia fatto prendere la mano in maniera esagerata, facendo durare il suo promo molto più del previsto e lanciando più di una frecciata verso Kevin Nash, cosa che non era assolutamente in programma. Quando Joe ha detto durante il suo promo “Se vuoi licenziami, non mi interessa” ce l'aveva niente meno che con la presidente della TNA Dixie Carter, presente a bordo ring e visibilmente alterata per lo “shoot” di Joe, di molto sopra le righe rispetto al previsto. Anche Kevin Nash era molto alterato per quello che stava accadendo perchè non si aspettava un attacco diretto a lui (oltretutto Nash è stato uno dei maggiori sponsor di Joe quando la TNA decise di puntare su di lui).

– Dopo il match Nash è tornato nel backstage e ha aspettato Joe. Quando questi è arrivato Nash, arrabbiatissimo, lo ha accusato urlando contro di lui per quello che era successo sul ring. Joe ha preferito non ribattere per evitare che la situazione degenerasse.

– Ieri, in un meeting prima delle registrazioni di Impact!, Dixie Carter ha offerto a tutti la possibilità di rompere il contratto con la TNA senza penali nel caso fossero insoddisfatti della situazione. Il solo Senshi ha accettato l'offerta.

– Joe ha preso la parola per primo nel meeting, chiedendo scusa in maniera molto sentita per aver esagerato nelle sue dichiarazioni durante il PPV e concludendo il discorso affermando di sperare che le sue scuse sarebbero state accettate da tutti.

– Successivamente Booker T e Kurt Angle hanno preso la parola per motivare il resto del gruppo e invitare tutti a impegnarsi al massimo e a puntare nella stessa direzione per il bene della federazione.

14,977FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati