Shawn Michaels parla del suo successo in WWE

L'edizione di Dicembre del WWE Magazine comprende un'intervista approfondita con Shawn Michaels, che si sofferma sui suoi match più importanti e come sia diventato uno dei wrestler più grandi di sempre. Senza nominare direttamente Daniel Bryan, HBK ha parlato anche del fatto che le Superstar di piccole dimensioni starebbero dominando il main event.

Sul fatto che sia duro imporsi in WWE, ha dichiarato: “Mi diverte sempre che la gente parli di come qualcuno 'non sia abbastanza grosso'. E di come qualcuno stia attraversando una battaglia durissima a causa delle sue dimensioni. Non sapete cosa sia una dura battaglia. Avreste dovuto vedere nel 1994 e nel 1995, o anche prima. Quando non c'ero – con tutto il rispetto – io che mi lamentavo dicendo che le dimensioni non dovrebbero contare. Ora c'è una lista di ragazzi lunga quanto il mio braccio che si lamenta.
Quando arrivai qui, non avevo un nome. Non avevo un'eredità. Non avevo una famiglia famosa. Ero solo un ragazzo che stava per buttare giù la porta e lagnarsi finché – onestamente, e fortunatamente – il vecchio non avrebbe finalmente ceduto. Haha.”

Michaels afferma di essere anche l'inventore della 'pipe bomb', che usava per far arrabbiare il Chairman durante gli anni '90.

“Rido anche alla descrizione di 'pipe bomb' come qualcosa di nuovo. Nel 1994, 1995 e 1996, quelle erano le 'pipe bomb' originali. Era una delle cose su cui spingevamo per portare più 'realtà' in prima linea. Di solito cominciavo a dire delle cose e il Chairman non aveva idea di cosa sarebbe venuto fuori. Ora è diverso. Noi dopo venivamo anche sgridati.”

Ironicamente, il Michaels che fece a meno della sua personalità ribelle al momento del suo ritorno nel 2002 diventando un 'impiegato modello', faceva infuriare McMahon.

“Ora la fede e la mia famiglia sono le cose importanti. Non sono sicuro che Mr. McMahon sia consapevole che esista una vita al di fuori della WWE. Durante gli anni, lui ed io ci siamo scontrati parecchie volte dietro le quinte. E, onestamente, credo ci fosse una parte di lui a cui piacevano quegli scontri. Quindi quando tornai, dopo aver ridato priorità alla mia vita, ero una sorta di 'impiegato modello'. Ed è questo che lo faceva incazzare di me.”

14,978FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati