Segnali positivi dopo l'operazione di Jason Jordan

Emergono segnali positivi dalle prime notizie in seguito all'operazione al collo a cui si è sottoposto l'ex Raw Tag Team Champion Jason Jordan. Sembra infatti che la procedura sia piuttosto sicura e non invasiva, che non solo è abbastanza comune al giorno d'oggi ma è di relativa facilità in quanto classificata come processo ambulatoriale.

L'operazione a cui si è sottoposto Jordan è una microdiscectomia cervicale posteriore, che certamente gli impedirà di partecipare all'imminente Elimination Chamber match, ma che tuttavia potrebbe non tenerlo lontano dal ring ancora per molto. La Wrestling Observer Newsletter ha evidenziato come il ruolo di Jason Jordan a Wrestlemania è ancora in via di discussione e dunque, a seconda di quanto sia veloce il suo recupero, potrebbe esserci la possibilità che Jordan appaia allo Showcase of the Immortals.

Il sito dell'Università della California del Sud elenca la microdiscectomia come una procedura che consente al paziente di tornare a eseguire lavoro leggero in una/due settimane, sport ricreativi leggeri dopo un mese e attività sportive più pesanti e sollevamento pesi dopo uno/due mesi. Per cui potrebbe esserci la possibilità che Jordan torni in tempo per Wrestlemania, anche se ovviamente sarebbe meglio per l'ex membro degli American Alpha tornare il prima possibile in modo da avere più spazio possibile nella Road to Wrestlemania.

Lorenzo Pierleonihttps://www.tuttowrestling.com/
Dicono che sia il vicedirettore di Tuttowrestling.com ma non ci crede tanto nemmeno lui, figuriamoci gli altri. Scrive da otto anni il 5 Star Frog Splash, per un totale di oltre 200 numeri. Cosa gli abbiano fatto di male gli utenti di TW per punirli così è ancora ignoto. A marzo 2020 si ritrova senza niente da fare, inizia un podcast e lo chiama The Whole Damn Show. Così, de botto, senza senso.
15,055FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati