Ronda Rosuey critica i cori dei fan presenti a RAW

L’episodio di Monday Night RAW di ieri notte lascerà parlare di se per diverse settimane a venire.

Uno dei principali motivi è sicuramente la reazione del pubblico non propriamente lineare con le storie e i personaggi portati in onda durante lo show rosso.

Si sa bene, Chicago è una città con fan “bollenti” e capaci di tutto all’interno delle arene e se ci siamo abituati per anni ai cori “CM PUNK, CM PUNK!”, ieri è stato solo l’inizio di un nuovo capitolo della saga.

Oltre le classiche strida riservate in favore dell’atleta pluricampione mondiale WWE ed ex fighter UFC, si sono aggiunti quelle per Becky Lynch e, soprattutto, urla per Bray Wyatt recentemente rilasciato dalla federazione.

Proprio in merito ai cori riguardanti Wyatt, ha scelto di esporsi un altra ex WWE, ovvero Ronda Rousey.

Il rapporto tra Ronda e i fan WWE non è dei migliori dopo alcune uscite della Hall of Famer UFC quando scelse si evidenziare le differenze tra wrestling – definendolo finto – e fighting sports, e forse anche per questo le sue parole sembrano pungere sotto ogni punto di vista il WWE Universe.

Ronda scrive sul suo account Twitter: “Ho visto le stesse persone cantare We Want Wyatt ieri sera, nello stesso modo in cui intonavano il coro We Want Beach Balls durante i match di Bray. Se la WWE ha scelto di trattarlo così e sacrificarlo, è a causa di voi idioti che lo avete fatto per primi.”

Ancora una volta parole forti di Ronda sottolineate anche da testate come Bleacher Report, la quale ha scelto di condividere il tweet.

Aldo Fiadone
Newser ed editorialista per Tuttowrestling.com dal 2015; Founder e conduttore del podcast Pro Wrestling Culture; Dal 1999 amante di Sting e le sue gesta.
15,941FansLike
2,597FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati