Ric Flair ha un'operazione in programma

La scorsa notte, durante l'NBA Halftime shot della partita tra i Mavericks e i Nuggets, Charles Barkley ha avuto un pensiero per Ric Flair, augurandogli il meglio per la sua operazione chirurgica che avrebbe affrontato nella giornata di venerdì (oggi – ndr).

Flair sta infatti per affrontare un'operazione, anche se tuttavia, secondo PWInsider, l'esatta natura della situazione non è al momento chiara.

A quanto pare l'operazione non è collegata alla terribile situazione che colse Ric Flair nel 2017. All'epoca Flair accusò un blocco intestinale che causò la rimozione di parte del suo intestino. Dopo essersi sotttoposto a un'operazione, Flair fu ricoverato in ospedale per oltre un mese con un pacemaker esterno inserito per aiutare il suo cuore a battere normalmente.

“Quando uscii dall'ospedale pesavo 93 chili, ne avevo persi 19”, disse Flair alla Busted Open Radio nell'ottobre 2017. “Non potevo camminare, non riuscivo nemmeno a stappare una bottiglia di Gatorade. Potevo stare in piedi ma non potevo camminare, per cui andai in una clinica per venti giorni a fare riabilitazione fisica in cui ti facevano camminare con un deambulatore, poi con un un bastone e poi imparavi a camminare da solo. Ci volle un po', in più poi non potevo guidare un'auto. Mangiavo qualsiasi cosa ma non riuscivo a guadagnare del peso perché tutto il cibo che consumavo serviva a riparare tessuti interni che erano danneggiati, poiché quando ero in ospedale i miei reni hanno ceduto, ho avuto un arresto cardiaco e la polmonite tutto allo stesso tempo”.

Rimanete su Tuttowrestling.com per restare aggiornati sull'operazione di Flair e sul suo processo di recupero.

Lorenzo Pierleonihttps://www.tuttowrestling.com/
Dicono che sia il vicedirettore di Tuttowrestling.com ma non ci crede tanto nemmeno lui, figuriamoci gli altri. Scrive da otto anni il 5 Star Frog Splash, per un totale di oltre 200 numeri. Cosa gli abbiano fatto di male gli utenti di TW per punirli così è ancora ignoto. A marzo 2020 si ritrova senza niente da fare, inizia un podcast e lo chiama The Whole Damn Show. Così, de botto, senza senso.
15,941FansLike
2,618FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati