Preview di Raw del 02/02

Il giorno dopo la partecipazione di Triple H e Stephanie McMahon al Superbowl in Arizona, Raw sarà sotto la luce dei riflettori a Denver nella prima edizione tenuta in un'arena dalla Royal Rumble.

L'elemento principale annunciato per l'episodio è un annuncio relativo alla “controversia del Royal Rumble match” che sarà proclamato da Triple H. Il segmento aprirà l'episodio.

Durante lo SmackDown di giovedì, il COO ha lasciato intendere che il suo annuncio “probabilmente scuoterà la WWE fin nel suo nucleo” poiché appunto riguarderà il Royal Rumble match, vinto otto giorni fa da Roman Reigns.

La WWE ha preparato questo annuncio su due livelli: ammiccando ai fan contrari alla vittoria di Reigns e riferendosi alle varie interferenze del finale, con Big Show e Kane tornati sul ring dopo la loro eliminazione, il salvataggio di Reigns da parte di The Rock e anche il ritorno di Rusev sul ring per l'ultima eliminazione. C'è anche la questione Curtis Axel, mai entrato nella Rumble perché attaccato da Erick Rowan. L'idea è di lasciar intuire qualche tipo di modifica o cambiamento al risultato della Rumble.

Mentre HHH parlava dell'annuncio a SmackDown, Reigns è intervenuto dicendo che non c'è nessuna controversia perché lui ha vinto la Rumble. Triple H ha rimandato il suo annuncio a quesro Raw.

In programma per Raw anche altre conseguenze dalla Rumble e la costruzione dei PPV Fast Lane e Wrestlemania.

Il WWE World Heavyweight Champion Brock Lesnar non è promosso per l'episodio. Anche se ormai sono diverse settimane che è così, Randy Orton è invece ufficialmente pubblicizzato.

Il resto del roster di talenti annunciato per lo show comprende John Cena, Reigns, Daniel Bryan, Dean Ambrose, Seth Rollins, Bray Wyatt, Kane e Big Show.

Lorenzo Pierleonihttps://www.tuttowrestling.com/
Dicono che sia il vicedirettore di Tuttowrestling.com ma non ci crede tanto nemmeno lui, figuriamoci gli altri. Scrive da otto anni il 5 Star Frog Splash, per un totale di oltre 200 numeri. Cosa gli abbiano fatto di male gli utenti di TW per punirli così è ancora ignoto. A marzo 2020 si ritrova senza niente da fare, inizia un podcast e lo chiama The Whole Damn Show. Così, de botto, senza senso.
15,041FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati