Paul Heyman parla di CM Punk

In una recente intervista con Bill Donnelly per “The Infamous”, Paul Heyman ha parlato, tra le altre cose, del caso CM Punk.

Ecco le sue parole.

Riguardo al promo che Heyman ha tenuto a Chicago durante l'episodio di Raw dello scorso 3 marzo.
“Il promo più facile che io abbia mai fatto in tutta la mia carriera. Sapevo benissimo che cosa dovevo fare. Non ho detto niente di vago su CM Punk, perché non c'è niente di vago che io possa dire su di lui. Ho semplicemente detto: 'Se CM Punk fosse qui stasera, vi dimostrerebbe di essere quello che è: il migliore del mondo'. E io penso che sia vero! Ho detto tutto ciò che mi veniva dal cuore su di lui, e alla fine della giornata il mio obiettivo era un altro. Non si fanno show televisivi per lodare questo o quel lottatore, non si fanno nemmeno per scusarci con il pubblico. Lo show televisivo è un veicolo che serve per promuovere la vendita del Network o del singolo PPV. Il mio scopo, quella sera, era quello di promuovere Brock Lesnar contro Undertaker in modo, anche, da vendere il Network o il singolo PPV. Quindi questo è quanto. Il mio lavoro di promozione prevedeva anche che io parlassi per dieci minuti della grande chimera CM Punk”.

Se CM Punk tornerà in WWE.
“C'erano tre persone in quella stanza quella sera, e cioè CM Punk, Vince McMahon e Triple H, e nessuno dei tre ne ha mai parlato. Quindi la risposta a questa domanda possono saperla solo loro tre. Tutto il resto è solo mera speculazione”.

15,941FansLike
2,610FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati