Owens e Zayn invadono ancora uno show di SmackDown

Kevin Owens e Sami Zayn, licenziati in storyline da SmackDown Live due settimane fa dal General Manager Daniel Bryan, sono intervenuti nel corso del live event che la WWE ha tenuto con il roster di SmackDown ieri ad Huntington.

I due, che ad inizio show erano stati annunciati come assenti proprio a causa del licenziamento, come visibile di seguito hanno attaccato Tye Dillinger al termine del match che lo ha visto battere Mojo Rawley. In seguito Owens ha preso un microfono e ha detto all'atleta di non prenderla sul personale, ma di incolpare Shane McMahon e Daniel Bryan per quanto accaduto. Dopodichè Zayn ha provato a parlare del loro match di WrestleMania, ma il microfono è stato spento e i due canadesi sono stati allontanati dalla sicurezza.

Di seguito i risultati completi dello show, che ha visto anche il ritorno sul ring della SmackDown Women's Champion Charlotte Flair:

– The New Day (Big E & Kofi Kingston) battono Rusev & Aiden English

– Shinsuke Nakamura batte Dolph Ziggler

– The Usos battono Chad Gable & Shelton Benjamin e mantengono i titoli di coppia

– Randy Orton batte Bobby Roode and Jinder Mahal (con Sunil Singh) in un triple threat match tramite schienamento su Bobby Roode e mantiene il titolo degli Stati Uniti

– Tye Dillinger batte Mojo Rawley

– Charlotte Flair, Becky Lynch & Naomi battono Ruby Riott, Liv Morgan & Sarah Logan and Natalya, Carmella & Lana in un triple threat match tramite sottomissione di Charlotte su Sarah Logan

– WWE Champion AJ Styles batte Baron Corbin e mantiene il WWE Championship

Stefano Tateo
Classe 1997, ho iniziato a scrivere per Tuttowrestling nel maggio del 2017, ricoprendo da allora il ruolo di news reporter.
15,653FansLike
2,633FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati