NXT torna ad essere territorio di sviluppo? Alcuni regni “rimossi” dal palmares di Charlotte Flair

Nel corso di Raw, Charlotte Flair ha tenuto un promo per celebrare la propria vittoria titolata a Money In The Bank, con un dettaglio che ha fatto discutere.

The Queen ha infatti elencato i propri titoli del mondo menzionando solamente il suo regno come Divas Champion più i cinque con entrambe le due cinture ora riconosciute da Raw e SmackDown, “dimenticandosi” di aver vinto il titolo femminile di NXT in due occasioni (l’unica insieme a Shayna Baszler) e quindi contando un totale comunque da record di 11 titoli.

Ciò ha portato molti a speculare che di fatto la WWE abbia completamente smesso di riferirsi ad NXT come un terzo brand al pari degli altri due, cosa che sembrava invece ufficiale tra 2019 e 2020. All’epoca infatti il roster giallo-nero fu incluso nella rivalità tra brand per Survivor Series e fece una bella figura, mentre qualche mese dopo proprio Charlotte sfidò e sconfisse Rhea Ripley a WrestleMania 36 per il titolo NXT, il che portò la WWE a riferirsi a lei come dodici volte campionessa.

Ad Aprile NXT ha cambiato giorno, trasferendosi al Martedì e ponendo quindi fine alla battaglia con la AEW. Si pensa quindi che finito questo periodo la WWE non abbia più necessità di spingere lo show, e a rinforzare l’ipotesi vari addetti ai lavori hanno menzionato le recenti promozioni di molti wrestler da NXT agli altri due programmi, così come il ritorno di Finn Bàlor a SmackDown.

15,941FansLike
2,591FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati