Muhammad Ali: Comunicato della WWE

Una triste notizia questa mattina ha aperto il mondo del wrestling web e non solo; lo storico boxer Muhammad Ali è scomparso.

Come già riportato sulla nostra newsboard e come già diversi di voi sapranno, Ali ebbe un trascorso in WWE come arbitro speciale nel main event della prima edizione di Wrestlemania.

La compagnia di Stamford ha rilasciato un comunicato ufficiale attraverso il proprio sito dichiarando la propria vicinanza ai familiari dell'atleta ormai compianto.

Ecco di seguito il comunicato della WWE:

“La WWE è rattristata di essere venuta alla conoscenza della scompara del tre volte campione del mondo dei pesi massimi di pugilato, Muhammad Ali, deceduto il 3 Giugno 2016 all'età di 74 anni.
Il nativo di Lousville ha vinto sei Kentucky Golden Glove Championship e la medaglia d'oro per gli Stati Uniti come peso light heavyweight alle Olimpiadi di Roma nel 1960, prima di iniziare la sua carriera professionale.
Ali ha scritto la storia per il suo match contro il WWE Hall of Famer Antonio Inoki a Tokyo il 26 Giugno 1976, incontro che tutt'oggi è considerato il precursore delle moderne arti marziali miste.
Nel 1985, il pugile lasciò un segno importante nella storia della WWE, fu infatti l'arbitro speciale del main event della prima Wrestlemania al Madison Square Garden, match che vide coinvolti il WWE Champion Hulk Hogan e Mr. T che affrontarono Paul Orndorff e “Rowdy” Roddy Piper.
Durante il match Ali salì sul ring e colpisce Piper con uno swing.
La WWE estende le sue condoglianze ai familiari, amici e fan di Ali.”

Aldo Fiadone
Newser ed editorialista per Tuttowrestling.com dal 2015; Founder e conduttore del podcast Pro Wrestling Culture; Dal 1999 amante di Sting e le sue gesta.
15,042FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati