Mick Foley commenta la morte di Hayabusa

Anche Mick Foley ha voluto ricordare Hayabusa, morto a soli 47 anni per sospetta emorragia cerebrale.

L'Hall of Famer si è servito di Facebook per scrivere quanto segue:

“RIP HAYABUSA

Il pro wrestling ha perso un altro dei suoi grandi con la morte di Hayabusa (Eiji Ezaki) all'età di 47 anni a causa di complicazioni a seguito di un'emorragia subaracnoidea. Mi ricordo molto bene di questo high-flyer innovativo e dotato, grazie alle pagine delle riviste giapponesi, dove sembrava realizzare l'impossibile di volta in volta. Lui lavorava per la FMW in Giappone, mentre io lavoravo per la IWA, quindi in un certo senso eravamo rivali, ma io non avevo altro che rispetto per lui, e sono stato contentissimo di incontrarlo nei due eventi FMW a cui sono stato, nel 1996 e nel 1997. Hayabusa subì una paralisi nel 2001, a seguito di un atterraggio sfortunato dopo uno springboard moonsault, che gli causò la rottura di due vertebre del collo, impedendogli per sempre di lottare.

Ma se, nella morte, un uomo può ispirare i viventi, allora quella vita è stata vissuta al meglio.”

Il post si conclude ricordando il momento in cui, lo scorso anno, Hayabusa camminò per la prima volta senza sostegni ad una cerimonia in Giappone.

Dario Rondanini
Grandissimo appassionato di wrestling che segue dal 2003, grazie a Tuttowrestling ha avuto la possibilità di vedere dal vivo diversi show WWE e non. Si occupa dei report di Impact Wrestling, ma dà una mano un po' ovunque, anche con editoriali, podcast e news.
14,920FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati