Mark Henry parla di infortuni, Attitude Era e WM 32

Mark Henry ha recentemente parlato ai microfoni di Philly Voice riguardo l'iniziativa WWE Susan G. Komen e altro ancora.

Hai subito un gran numero di infortuni durante la tua carriera, ma sei sempre tornato più forte ogni volta. A cosa attribuisci tutto ciò?

“Duro lavoro, amico. Duro lavoro e rifiuto della sconfitta. Per molte persone, per tutti quelli che hanno subito un infortunio, è sempre dura la riabilitazione. E' sempre dura tornare.”

Sai, sono un prodotto degli anni '80 e sono cresciuto vedendo gente prenderle, farsi male, stringere i denti e tornare. Fa parte di me.”

Ti manca la Attitude Era?

“La Attitude Era mi manca da un certo punto di vista. Ma ieri ero in giro per Filadelfia, sono entrato in un barbiere per rasarmi la testa e accorciare la barba, quando un ragazzino si è avvicinato a me e mi ha detto 'Mark Henry! Ti voglio bene!' e io ho risposto 'ti voglio bene anche io, amico, continua a seguirci!' e lui faceva i salti di gioia. Torna da sua madre e la abbraccia. Questo nella Attitude Era non sarebbe accaduto.”

Wrestlemania torna l'anno prossimo a casa tua, Arlington, in Texas. Quanto ti piacerebbe essere nella card dell'evento il 3 aprile?

“E' il mio stato, amico. Sto invecchiando, ma ogni volta che arriviamo a Wrestlemania sono grato per l'anno trascorso. Potrebbe non essercene un altro. Quindi non vedo assolutamente l'ora. Voglio essere lì.”

Tiziano Contessa
Fan dal 2003, scrive per TW dal 2012. Tra news e reporter di riserva, oggi è un gran fan di NXT UK, per il quale scrive i report.
15,657FansLike
2,635FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati