Lio Rush commenta il suo licenziamento

Lio Rush è stato uno dei tanti wrestler che la WWE ha licenziato a causa dalla crisi economica legata all'epidemia da Coronavirus.

Rush tramite il proprio profilo Twitter ha commentato per la prima volta la vicenda.

Sono passate tre settimane dalla notizia del mio rilascio e in questo momento… sono sopraffatto dalle emozioni, ma soprattutto dalla gratitudine.

Sono grato per le opportunità che ho avuto e per i momenti che ho vissuto con la WWE. Che si tratti di competere sul ring o di qualcosa all'esterno, ho vissuto una favola. Gli ultimi tre anni sono stati un bel giro! Dal più alto degli alti, al più basso dei bassi. Sono stato messo alla prova e ho dovuto combattere i miei demoni come mai prima d'ora. Sognavo di diventare una Superstar della WWE da quando avevo cinque anni e l'ho fatto in così giovane età.

Purtroppo, tutte le cose buone devono finire e con tristezza nel mio cuore, ho paura che questo sia tutto. La mia storia non è finita però. Un altro capitolo ha solo bisogno di essere scritto. Vi amo ragazzi e sono oltremodo grato per l'amore, il sostegno e la comprensione nel corso degli anni. Sono entrato che era un ragazzo di 22 anni e ne sono uscito un uomo di 25 anni che esce a testa alta. Sono sempre stato un sognatore e farai meglio credere che sto sognando in grande. Giornata enorme per me domani! Il mio primo album. IL MIO PRIMO GRANDE PROGETTO DOPO IL RILASCIO. Non vorrei nient'altro che il vostro continuo amore e supporto. #Everafter”

Pasquale Pirozzi
Appassionato di wrestling sin da bambino che coincide con il periodo in cui SmackDown raggiunge la notorietà andando in chiaro su Italia1. Per il sito mi occupo della newsboard e saltuariamente dei kickoff dei PPV.
15,941FansLike
2,606FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati