L’ex compositore della WWE: “A Hollywood denigrano il wrestling”

L’ex compositore della WWE Music Jim Johnston ha rivelato in una recente intervista di aver faticato a trovare lavoro da quando ha lasciato la WWE nel 2017; questo a causa di come le persone a Hollywood non prendano sul serio il wrestling professionista.

C’è ancora questo stereotipo contro il wrestling professionistico che è solo un gruppo di buffoni muscolosi. La gente presume che io possa fare solo quel suono aggressivo di vetri che vanno in frantumi e niente altro“, ha detto Johnston, un chiaro riferimento al alla theme scritta per WWE Hall of Famer Steve Austin.

Jim Johnson è una autentica leggenda per quanto riguarda il mondo delle musiche di ingresso dei wrestler: per la WWE ne ha scritte tantissime, in tutte le “ere” della Federazione, e per un’infinità di atleti, main eventer compresi.

Ha continuato dicendo per lui, scrivere musica per la WWE era più profondo che scrivere canzoni a tema per i fan del wrestling: “La mia musica rifletteva la società. Il tema di Stone Cold era dare agli spettatori il coraggio di resistere al potere. Undertaker era aiutare i bambini a elaborare la morte. In un modo che non era deprimente.

Con il mio lavoro ho sempre cercato di trasmettere direttamente le emozioni di un personaggio. Amo [il compositore] John Williams e volevo avvicinarmi alla musica del wrestling in modo simile; si trattava di far sentire al pubblico qualcosa per il personaggio. Se tu provi a portare la musica di John fuori da Star Wars, non funzionerebbe altrettanto bene, e sento che valga la stessa cosa per la mia musica con la WWE“.

Il suo rapporto con Vince McMahon

Johnston ha parlato di Vice attraverso 5 delle sue migliori temi scritti per la WWE: Austin, The Undertaker, The Rock, la DX e Vince McMahon. Ha rivelato che quando ha scritto “No Chance”, la theme che tutt’ora utilizza Vince, era veramente arrabbiato con Vince stesso per qualcosa di legato al lavoro.

Quando stavo scrivendo la theme ‘No Chance In Hell’ di Vince, ero davvero arrabbiato con lui per qualcosa legato al lavoro“, ha rivelato. “Mi sono ritrovato a pensare: ‘Non hai possibilità contro costui!’ Ha il potere, i soldi e, in termini di wrestling, era praticamente l’unico sul business. Avevo scritto il groove della chitarra molto prima e mi sono ritrovato a cantare “No Chance … No Chance” su quel groove. Ecco, in quella musica non ho voluto parlare di un uomo, ma dell’uomo!”

Redazione Tuttowrestling
La redazione di Tuttowrestling ha ospitato in oltre venti anni di storia tutte le principali firme italiane del settore, inclusi i commentatori televisivi prima su Sky e poi su Discovery.
14,920FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati