Lance Hoyt parla di TNA, JJ, ROH e altro

Lance Hoyt (ora Lance Archer, ndr) è stato intervistato da Wrestlinginc ed ha parlato di molte cose tra cui il suo abbandono dalla TNA, Jeff Jarrett, il suo team con Davey Boy Smith, Jr. e tanto altro.
Di seguito potete vedere un estratto:

Sarai alle prossime registrazioni della GFW?

“Si, io e Davey Boy Smith, Jr. (la KES, Killer Elite Squad, nome della loro stable, ndr) saremo alla ‘Orleans Arena' il 29 Agosto”.

A chi è venuta l'idea di formare la “Killer Elite Squad”?

“Ho lavorato in Giappone per un anno e Smith era li anche lui in quel periodo e mi hanno detto che lui volesse che fossimo un tag team. L'idea mi è piaciuta subito. Conoscevo Smith quando lui era alla WWE, sebbene fossimo uno l'opposto dell'altro, ma personalmente non ci conoscevamo bene. Lui sostanzialmente ha avuto l'idea della formazione della nostra squadra, di un nome che ci identificasse e così abbiamo optato per Killer Elite Squad”.

Pensi che il fatto che tu abbia lavorato un po' ovunque ti abbia aiutato?

“Non più di tanto credo, perché loro sono del tipo ‘Si, quel ragazzo è stato in WWE, si è stato sia in WWE che in TNA'. Quello che facciamo adesso e quello che vogliamo che le persone capiscano e riconoscano è come la KES sia tutto per noi e che vogliamo essere riconosciuti per questo. Davey in WWE ha fatto benissimo nel Tag Team con Tyson Kidd diventando anche Tag Team Champion. Il mio periodo in WWE è stato quel che è stato. Il mio periodo in TNA invece è durato circa cinque anni con sette diverse gimmick. Ho passato del bel tempo da tutte e due le parti, ma voglio che le persone si ricordino di me per quello che sto facendo adesso, specialmente voglio che si ricordino di me per il Team. Voglio che le persone vedano esattamente cosa abbiamo creato. É solo l'inizio per noi nel mercato americano. Noi vogliamo persone che ci vedano per quello che siamo adesso e saremo in futuro, non certo per quello che eravamo in passato”.

Ho visto il match tra la KES e la War Machine nella ROH. È stato un po' un passo indietro per alcuni di voi, ora ci sono Tag Team un po' più fisici. Sei rimasto sorpreso che ciò non sia emerso?

“Era la prima volta per me in ROH e la ROH era in Texas (dove vivo). Era una grande opportunità. Era la prima volta per me in Ring Of Honor come del resto anche per Smith. È stata una bellissima esperienza. Ci incontreremo ancora il 22 Agosto a Brooklyn, la KES contro la War Machine. Questo è quello che ci piace chiamare ‘Killer War II'”.

Cosa pensi del tuo abbandono dalla TNA?

“Per me è stata la cosa migliore. Quando ho cominciato in questo ambiente ero un bambino, sono stato nelle indies per quasi quattro anni. Nel Marzo del 2004, Jeff Jarrett mi ha dato la mia prima reale opportunità per passare in una compagnia così importante come la TNA, e ho ottenuto un sacco di successi li. Inclusi i primi show su Fox Sports, il primo PPV, il primo ‘Lockdown', il primo ‘Bound For Glory', le prime registrazioni di ‘Bound For Glory'. E' stata davvero una bella esperienza. Jeff mi ha dato una chance in TNA, e tutto sta tornando al punto di partenza perché Jeff ce ne sta dando un'altra con la sua nuova compagnia (la GFW, ndr). E' bello che la stessa persona ti dia due opportunità credendo così tanto in te”.

15,941FansLike
2,599FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati