La WWE commenta i numerosi casi di COVID-19 emersi nella compagnia

È ormai nota la notizia dei numerosi casi di COVID-19 (si parla di un paio di dozzine di persone) emersi in WWE in seguito ai (primi) test effettuati la scorsa settimana, dopo la positività di una ragazza di NXT che nell’ultimo periodo era stata utilizzata come membro del pubblico agli show.

Pur non commentando direttamente la vicenda, la WWE ha rilasciato un comunicato ufficiale nel quale conferma che, da questo momento in avanti, continuerà a testare i propri dipendenti prima di ogni sessione di registrazioni: “La WWE continuerà i test per il COVID-19 verso i propri talenti, membri della produzione e dipendenti prima di ogni produzione televisiva nell’immediato futuro.”

Inoltre, durante una conference call con Sport Hiatus, il Vicepresidente esecutivo WWE e Responsabile globale delle vendite e delle partnership John Brody ha riferito che “Vince McMahon ritiene che la WWE abbia la responsabilità sociale di mettere i fan al primo posto e di aiutarli a prendersi una pausa da ciò che stava arrivando e da ciò in cui ci troviamo.”

Stefano Tateo
Stefano Tateo
Se avete più di 22 anni e perdete ancora tempo dietro al wrestling avete seri problemi.
15,941FansLike
2,696FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati