La ROH avvia un’indagine sui membri del roster coinvolti nel movimento #SpeakingOut

La ROH, attraverso il seguente comunicato ufficiale, ha informato di aver avviato un’indagine interna sui membri del roster che sono stati accusati nel corso del movimento #SpeakingOut, tra cui Marty Scurll.

Alla Ring of Honor siamo orgogliosi dell’ambiente rispettoso e inclusivo che abbiamo costruito, uno che garantisce a tutti i dipendenti di lavorare in un luogo dove sentirsi sicuri e rispettati. 

Prendiamo queste cose molto seriamente e abbiamo una politica di tolleranza zero quando si tratta di questo genere di comportamento.

La Ring of Honor ha avviato un’indagine immediata sulle accuse rivolte ai nostri lottatori attualmente sotto contratto. Vi aggiorneremo sulla nostra indagine una volta conclusa.

Stefano Tateo
Classe 1997, ho iniziato a scrivere per Tuttowrestling nel maggio del 2017, ricoprendo da allora il ruolo di news reporter.
15,656FansLike
2,630FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati