King Booker parla della sua sospensione

Intervistato da Brian Fritz dell'Orlando Sentinel, King Booker ha parlato della sua sospensione da parte della WWE, e non solo.

Circa la sospensione Booker ha detto che non si sentiva protetto dalla WWE, e che crede che sia stato sospeso senza giusta causa. Booker ha affermato che ha lasciato la WWE di sua spontanea volontà, perchè voleva proteggere la sua reputazione.

L'ex World Heavyweight Champion ha parlato anche delle differenze tra Smackdown e Raw; nello show blu, Booker ha affermato di sentirsi bene, a suo agio, perchè lì non c'era molta politica nel backstage. Quando è tornato a Raw, ha subito capito che quello non era il posto dove avrebbe voluto essere. Secondo Booker, a Raw c'è troppa politica, e bisogna fare troppi patti con un sacco di persone (da lui definite “garbage”, spazzatura) per poter emergere.

Infine, Booker ha parlato del suo match con Triple H a SummerSlam, dicendo che quello è stato proprio un esempio della politica di cui parlava. All'inizio, Booker pensava che a SummerSlam avrebbe dovuto combattere con Jerry Lawler. Nonostante ciò, ha svolto il suo lavoro perchè è un wrestler professionista. Booker ha concluso dicendo che non ha mai rivisto il video di quel match, perchè anche se il suo corpo era sul ring, la sua mente era altrove.

Source: Rajah.com

15,941FansLike
2,607FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati