Jericho commenta le parole di Bret Hart

Chris Jericho ha parlato recentemente a Radio Busted Open, per discutere dei commenti fatti da Bret Hart su Triple H. Ecco qualche estratto:

Cosa ne pensa dei commenti rilasciati da Bret Hart su HHH: “E' stato divertente, perchè quando ho visto i commenti che Bret ha fatto, ero abbastanza sorpreso, perchè io penso che Triple H abbia avuto molti grandi match, dozzine di grandi match. Credo che due o tre di essi li abbia avuti con me, quindi non so perchè Bret abbia detto quelle cose. Forse è ancora una questione personale, in virtù di ciò che accadde anni fa. Ma io ti dico senza problemi che HHH ha avuto molti grandi match e che io mi sono sempre divertito a guardarlo, anche nel match con Lesnar. Non so se quello fosse un grande match, ma è stato sicuramente molto buono, quindi io non direi mai cose negative sul talento di Triple H, che sicuramente è uno dei migliori che abbiamo mai visto!”

“Come performer, ti dico che Triple H è sicuramente uno dei migliori, finanche all'anno scorso. I match che ha avuto con Undertaker, sono stati entrambi fantastici. Forse non hallo stesso livello di quelli che Shawn ha avuto con lui, ma sicuramente sono da considerare degni di questi ultimi. Triple H ha ancora quello che serve, è uno che conosce bene il ring, sa benissimo come fare per mettere insieme i suoi match, credibile quando è al lavoro… Come ho detto, potrei dirti tre match che io ho avuto con lui, che considero grandi. Il Last Man Standing che abbiamo avuto a Dallas, il match avuto allo State College dove ho vinto il titolo, e poi il tag team match con me e Benoit contro HHH e Austin. Tutti questi, io li considero come alcune delle mie migliori performance, alcuni dei migliori match che io abbia mai avuto.”

Oltre ai suoi match con lui, quale pensa sia stato il suo miglior match?: “E' difficile da dire, perchè ci sono così tante ere… Io direi che un grande match di HHH è stato il Three Stages Of Hell contro Austin. Credo anche che abbia avuto un 60 minute Iron Man Match contro The Rock, dove Shawn era l'arbitro, che è stato molto bello, anche se è dimenticato. Credo anche che il 3-way con Shawn e Banoit a WrestleMania sia stato fantastico. Ma il fatto è che, quando hai uno come lui che di grandi match ne ha avuti tanti, è difficile dirlo. Anche quello con Batista è stato grande. E' questo che ti rende un grande worker secondo me, il fatto di avere alle spalle 10-15 anni di carriera, e riuscire a fare grandi match contro una grande varietà di avversari, con una grande varietà di stili.”

Sul suo ritorno alla Rumble: “Beh, è divertente perchè ero felice del fatto che la notizia non fosse fuoriuscita. Pensavo che sicuramente sarebbe penetrata tramite qualche sito web, ma nessuno sapeva che ero lì, fin quando non è partita la musica. Io credo che questo sia davvero bello, che si possa ancora sorprendere la gente, specie quelli come voi che hanno contatti dappertutto. Questo è il wrestling. L'elemento sorpresa che ti riporta a quando eri bambino. Ripenso a quando ero bambino io, e a quando il fratello di Earl Hebner, Dave, fregò Hogan la possibilità di vincere il titolo. Se si fosse saputo prima che Dave fosse nell'arena, credo si sarebbe persa la magia. Ed è stato bello riuscire a sorprendere tutti alla Rumble. Ad essere sincero, non mi sono nemmeno accorto di essere rimasto dentro così a lungo, circa 48 minuti. Anche Vince è venuto a dirmi 'Come hai fatto a rimanere così in forma?' Io gli ho risposto 'Non lo so.'

Dario Rondanini
Grandissimo appassionato di wrestling che segue dal 2003, grazie a Tuttowrestling ha avuto la possibilità di vedere dal vivo diversi show WWE e non. Si occupa dei report di Impact Wrestling, ma dà una mano un po' ovunque, anche con editoriali, podcast e news.
15,047FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati