Intervista completa di Goldberg su SportsCenter

Come ogni settimana, Jonathan Coachman intervista su ESPN SportsCenter un wrestler o una personalità WWE.
Questa volta però il segmento non è toccato ad un membro stabile del roster, bensì a un ex WCW prima e WWE poi, nonchè attuale volto pubblicitario del videogioco WWE 2K17, ovvero Bill Goldberg.

L'intervista ha inizio proprio citando la carriera di Goldberg nella NFL, quando militò negli Atlanta Falcons, per poi parlare dei vari allenamenti, della WCW e molto altro.
Un interessante commento di Bill giunge su suo figlio, l'atleta infatti dice di amare particolarmente quando il suo bambino utilizza YouTube per visionare dei video inerenti i vecchi match del padre.

L'ultimo match di Goldberg risale a ben dodici anni fa e proprio per tale motivo l'ex WCW World Champion ha parlato della sua relazione con la WWE che, a sua detta, è cambiata rispetto al passato dato che ora ha un figlio di dieci anni che sogna di vedere il proprio padre lottare.
Goldberg poi cita gli alti e bassi vissuti ringraziando e ritenendosi grato nei confronti di coloro che gli hanno fornito la possibilità di divenire un supereroe per i bambini per un breve periodo di tempo.

Coach ha poi chiesto a Bill quale fosse il suo rapporto con Vince McMahon e l'atleta ha ammesso di non aver più parlato con Vince da quando ha abbandonato il business, ma crede che torneranno a parlare ad un certo punto.

Si tocca poi il tema fondamentale, l'atteso ritorno sul ring e Goldberg risponde dicendo di essere ormai vecchio a causa dei suoi 49 anni e che forse, alla sua età, Ric Flair l'avrebbe fatto.
Bill però dice di avere un ragazzo e una moglie che non l'hanno mai visto lottare e che c'è una nuova generazione di ragazzi che non sa nulla riguardo lui e vorrebbe quindi mostrare alla gente quello che può fare.
“Da Man” ha però paura di offuscare il suo passato, vorrebbe davvero tornare, ma si chiede, da persona saggia, se questa riuscirebbe a rivelarsi una mossa giusta.

Goldberg ha poi speso qualche parola per Lesnar dicendo che non deve alcuna rivincita a “The Beast” per il match di Wrestlemania 20, ma se dovesse davvero tornare a lottare, allora Brock corrisponderebbe all'uomo giusto da affrontare.

Alla domanda posta da Coach inerenti le tempistiche per un ritorno sul ring Goldberg risponde di non conoscere perfettamente i tempi e di dover parlare prima con la sua famiglia per vedere cosa direbbe in merito e cosa vorrebbero facesse senza inoltre rischiare di gettare un'ombra sul suo passato.
Bill ha chiuso l'intervista aggiungendo:
“Dammi tempo fino alla fine dell'anno, per l'amore di Dio.”

Attraverso il seguente link è possibile visionare l'intervista.

UN ANNO DI WWE A 24,90 EURO: CLICCA QUI E APPROFITTA DELL’IMPERDIBILE OFFERTA!

Aldo Fiadone
Newser ed editorialista per Tuttowrestling.com dal 2015; Founder e conduttore del podcast Pro Wrestling Culture; Dal 1999 amante di Sting e le sue gesta.
14,869FansLike
2,621FollowersFollow

Ultime Notizie

Note dal backstage del Final Farewell di Undertaker

Ecco alcune note ed indiscrezioni del backstage relative al segmento del "Final Farewell" di Undertaker a Survivor Series

Clamoroso scenario per Lana alla Royal Rumble?

Secondo alcune voi, Lana potrebbe beneficiare di una clamorosa vittoria alla Royal Rumble. Con un finale estremamente particolare

Brock Lesnar è il wrestler più pagato del 2020

Brock Lesnar è, secondo The Mirror, il wrestler più pagato del 2020, con un guadagno al minimo di 12 milioni di dollari

Articoli Correlati